Il nuovo presidente di estrema destra aiuterà o danneggerà il turismo argentino?

Il nuovo presidente di estrema destra aiuterà o danneggerà il turismo argentino?
Il nuovo presidente di estrema destra aiuterà o danneggerà il turismo argentino?
Scritto da Harry Johnson

Quale sarebbe l'impatto sul settore del turismo – sia in entrata che in uscita e interno – nella più grande economia dell'America Latina se Milei continuasse con la sua agenda?

Javier Milei, un candidato del libero mercato, è uscito vittorioso dalle elezioni presidenziali argentine di questa settimana con una schiacciante maggioranza del 55%. I suoi principali impegni elettorali includevano l’eliminazione del peso e l’adozione del dollaro, la riduzione della spesa pubblica e la promozione della liberalizzazione economica.

Quale sarebbe l'impatto sul settore del turismo – sia in entrata che in uscita e interno – nella più grande economia dell'America Latina se continuasse con la sua agenda? Quanto presto possiamo aspettarci di assistere a questi cambiamenti? Quanto è significativo questo per l’industria del turismo internazionale?

Gli analisti di mercato sottolineano che eventuali cambiamenti previsti non avverranno immediatamente, poiché mancano ancora diverse settimane all'assunzione dell'incarico di Milei e l'implementazione di cambiamenti significativi richiede tempo. Va inoltre notato che sarebbe necessario ottenere l'approvazione legislativa per queste modifiche e, poiché il suo partito non detiene la maggioranza, le modifiche proposte potrebbero potenzialmente essere diluite o non concretizzarsi affatto.

Nonostante sia ancora presto, il sentiment degli investimenti internazionali sembra essere ottimista, come dimostra il rapido rimbalzo delle azioni. Ciò indica che le imprese di viaggio in Argentina potrebbe presto attirare maggiore attenzione da parte degli investitori, portando a prestiti più convenienti e a un migliore accesso alle opportunità di investimento. Questo sviluppo è senza dubbio positivo per le imprese di viaggio che cercano fondi per l’innovazione e la crescita.

Per quanto riguarda la potenziale dollarizzazione dell’economia, gli esperti sottolineano che attualmente alcuni fornitori di viaggi con sede in Argentina (come hotel più grandi o operatori che offrono tour e attività) che si rivolgono ai visitatori internazionali sono già in grado di effettuare vendite in dollari online. Tuttavia, questa capacità è limitata a una minoranza di fornitori, principalmente catene alberghiere, e non si estende agli operatori turistici e di attività più piccoli. Indipendentemente dalla possibilità di vendere in dollari online, una volta depositati sul conto bancario argentino, i fondi vengono automaticamente convertiti in pesos al tasso ufficiale statale, soggetto a controlli valutari e significativamente inferiore al tasso di cambio stradale per le transazioni in contanti. .

A causa di varie misure normative che ostacolano le imprese e distorcono la libera economia, insieme ad altri motivi, una parte significativa dell’industria turistica argentina opera in contanti e principalmente offline.

Considerando la situazione puramente da un punto di vista aziendale e trascurando qualsiasi implicazione politica, il potenziale dell’abolizione dei controlli valutari e della deregolamentazione del settore dei viaggi sembra avere prospettive positive nel medio e lungo termine. Eliminando le sfide e le normative valutarie, le compagnie di viaggio sarebbero in grado di concentrarsi sulla loro competenza principale di fornire servizi di viaggio senza rischi inutili. Ciò include la mitigazione dell’esposizione valutaria e l’evitare obblighi o costi imprevisti che potrebbero sorgere in futuro.

L’intero ecosistema dei viaggi, che comprende venditori, fornitori e viaggiatori stessi, trae vantaggi dal passaggio dai pagamenti in contanti ai pagamenti digitali. Le opzioni di pagamento online danno più potere ai viaggiatori, i rimborsi automatizzati semplificano i processi e l'analisi predittiva consente una migliore pianificazione. Questa transizione verso un’economia digitale è attualmente assente nel settore dei viaggi argentino, ma la sua attuazione porterebbe benefici diffusi.

È evidente che i paesi che offrono opzioni di pagamento convenienti ed economicamente vantaggiose, insieme a semplici strutture di prenotazione e pagamento online, tendono ad attrarre un numero maggiore di turisti internazionali. Inoltre, l’introduzione della concorrenza nel settore dell’aviazione comporterebbe una maggiore disponibilità di voli in entrata a prezzi accessibili, attirando ulteriormente i turisti. Significativamente, queste misure riaccenderanno anche l’interesse degli argentini a viaggiare all’estero per le vacanze, una tendenza che è stata significativamente attenuata nel tempo. Di conseguenza, l'Argentina, una delle prime 20 economie del mondo, riacquisterebbe la sua presenza come importante mercato di origine internazionale.

Nel caso in cui il nuovo governo mantenga le promesse elettorali e attui le riforme previste, l’industria del turismo potrebbe incontrare sfide a breve termine. I tempi, la portata e la potenziale inversione di queste promesse rimangono incerti. Se il mercato dovesse passare al dollaro, ci sarebbe la necessità di nuovi sistemi di elaborazione dei pagamenti. Inoltre, man mano che le aziende inizieranno a operare digitalmente e a vendere i propri prodotti, sarà necessario un periodo significativo di adattamento. Questa transizione rappresenta un sostanziale cambiamento culturale e tecnologico che comporterà investimenti in formazione, comunicazioni con i clienti e altro ancora.

Le compagnie di viaggio che in precedenza dipendevano da contratti governativi o beneficiavano di politiche economiche e normative che hanno distorto l’ecosistema dei viaggi, si troveranno ad affrontare la necessità di adattarsi rapidamente man mano che il loro mercato primario svanisce, con conseguenti inevitabili perdite.

La stabilità dell'economia argentina è fondamentale per le imprese che operano nel paese, indipendentemente dal percorso scelto da esso Miei governo. Per garantire una pianificazione a lungo termine per le compagnie di viaggio e la crescita complessiva del settore dei viaggi globale, è essenziale che tutte le decisioni prese siano implementate in modo chiaro, coerente e duraturo. Ciò andrà a vantaggio sia dei viaggiatori nazionali che internazionali che desiderano esplorare la bellezza dell'Argentina.

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews da più di 20 anni. Vive a Honolulu, Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x
Condividere a...