I parchi nazionali della Tanzania hanno nominato le migliori destinazioni per gli appassionati di outdoor

I parchi nazionali della Tanzania hanno nominato le migliori destinazioni per gli appassionati di outdoor
I parchi nazionali della Tanzania hanno nominato le migliori destinazioni per gli appassionati di outdoor

Della Tanzania Serengeti, i parchi nazionali del Kilimangiaro e del Tarangire sono stati votati come i migliori siti per gli appassionati di attività all'aria aperta, aumentando il profilo del paese come premier destinazione.

I tre principali parchi nazionali, tutti situati nel circuito turistico più ricco dell'Africa, sono stati in primo piano tra i migliori 25 parchi nazionali di tutto il mondo, grazie alle opinioni dei viaggiatori attraverso una piattaforma di Trip Advisor.

"Serengeti diventa la prima destinazione degli appassionati di outdoor in Africa e la terza al mondo per il 2022", scrive il Trip Advisor.

I viaggiatori hanno anche scelto i parchi nazionali del Tarangire e del Kilimangiaro come le migliori destinazioni del mondo. 

Il Travellers' Choice Award assegnato ogni anno attraverso il programma di Trip Advisor.

Il nuovo commissario per la conservazione dell'autorità statale per la conservazione - Tanzania Parchi Nazionali (TANAPA), William Mwakilema, ha ricevuto la notizia con gratitudine, dicendo che si trattava di un voto di fiducia per la destinazione della Tanzania da parte dei consumatori globali.

"Abbiamo lavorato più tempo per preservare questi parchi nazionali, siamo estremamente felici che il mondo abbia finalmente riconosciuto i nostri scrupolosi sforzi", ha spiegato Mwakilema.

Anche Beatrice Kessy, vice commissario per la conservazione responsabile del portafoglio aziendale di TANAPA, è sopraffatta dalla notizia, la quale ha affermato che i consumatori globali sono stati imparziali nel riconoscere la bellezza naturale della Tanzania.

Visitatori all'aperto a Serengeti dovrebbe essere preparato per essere stupito dalla vastità del parco nazionale dove la massa di terra scorre per sempre. Mentre sono al parco, possono assistere alla famosa migrazione annuale del Serengeti, la più grande e più lunga migrazione terrestre sulla terra.

Le vaste pianure del Serengeti comprendono 1.5 milioni di ettari di savana, ospitano la più grande migrazione inalterata rimasta di due milioni di gnu più centinaia di migliaia di gazzelle e zebre impegnate in un viaggio circolare annuale di 1,000 chilometri che attraversa i due paesi adiacenti di Tanzania e il Kenya, mentre i loro predatori li seguono.

Situato sopra i 8,850 piedi, il Kilimanjaro National Park, a sua volta, protegge la vetta più alta dell'Africa e la montagna indipendente più alta del mondo, che sale a quasi 20,000 piedi. 

Durante l'ascesa, le pendici della montagna si trasformano in foreste lussureggianti, che ospitano elefanti, leopardi e bufali. 

Più in alto ci sono le brughiere ricoperte di erica gigante, poi la terra desertica alpina. Più in alto vengono ancora il ghiaccio e la neve che rendono famoso il Kilimangiaro. Un'escursione verso la cima, ovvero l'Uhuru Peak, richiede dai sei ai sette giorni.

La signora Kessy afferma che la vetta del Monte Kilimangiaro, una delle principali destinazioni turistiche situata a circa 5,895 metri sul livello del mare, attira all'incirca 50,000 alpinisti da tutto il mondo ogni anno. 

Chiamato per il fiume che scorre attraverso il suo paesaggio mozzafiato, il Parco Nazionale del Tarangire offre ai visitatori un'esperienza unica della Tanzania. 

Il parco ospita la più grande popolazione di elefanti del paese. Puoi vedere mandrie fino a 300 che scavano il letto del fiume Tarangire durante la stagione secca. Presenta anche altri animali selvatici autoctoni che vanno dagli impala ai rinoceronti e al bufalo hartebeest. 

Sebbene i safari siano un'attrazione popolare nella zona, sperimentare la vegetazione autoctona come i baobab o gli alberi della vita come sono popolarmente conosciuti e la complessa rete di paludi del parco delizia gli amanti della natura.

Con quasi 1.5 milioni di turisti che visitano il paese ogni anno, il turismo della fauna selvatica della Tanzania continua a crescere, facendo guadagnare alle casse nazionali 2.5 miliardi di dollari, equivalenti a circa il 17.6% del PIL, consolidando la posizione del settore come il principale percettore di valuta estera.

Inoltre, il turismo fornisce direttamente ai tanzaniani 600,000 posti di lavoro, per non parlare di oltre un milione di altri che guadagnano anche dalla catena del valore del settore.

Sebbene il settore sia stato gravemente colpito dopo lo scoppio della pandemia di COVID-19 nel marzo 2020, i piani di ripresa nazionali e regionali hanno apparentemente iniziato a pagare dividendi.

Stampa Friendly, PDF e Email

Related News