eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ente per il turismo africano · XNUMX€ Associazioni News · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ News · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Tecnologia · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire

Sant'Elena è britannica, africana, esente da COVID e ora Google Connected

Nel 2018 Sant'Elena è diventata parte dell'Africa quando ha dichiarato di essere membro dell'African Tourism Board nel 2019.

Problemi di comunicazione avevano impedito a questo territorio britannico nell'Oceano Atlantico meridionale di connettersi.

Stampa Friendly, PDF e Email
  1. Oggi segna un momento nella storia digitale poiché il cavo Internet in fibra ottica sottomarino Equiano di Google atterra sull'isola di Sant'Elena nell'Oceano Atlantico meridionale, rendendo questo remoto territorio britannico d'oltremare il primo approdo del cavo terrestre per il progetto Equiano tra l'Europa e l'Africa meridionale. 
  2. Nel dicembre 2019, il governo di Sant'Elena (SHG) ha firmato un contratto con Google per collegare l'isola di Sant'Elena al cavo Internet in fibra ottica sottomarino di Equiano, fornendo la prima connettività in fibra ottica ad alta velocità di Sant'Elena. 
  3. Questo segna una nuova era tecnologica per la seconda isola abitata più remota del mondo e avrà un enorme impatto non solo sulla vita quotidiana dei residenti locali, ma sulla sua capacità di attrarre investimenti e turismo.

Sant'Elena è un possedimento britannico situato nell'Oceano Atlantico meridionale.

Google ha appena collegato Sant'Elena come regione turistica africana britannica senza Covid

Finora COVID-19 è sconosciuto in questa remota regione del mondo.

Questa remota isola vulcanica tropicale si trova a circa 1,950 chilometri (1,210 miglia) a ovest della costa dell'Africa sudoccidentale e a 4,000 chilometri (2,500 miglia) a est di Rio de Janeiro, sulla costa sudamericana.

La nave posacavi Teliri, portando il cavo, è arrivato da Walvis Bay il 31 agosto 2021 a Rupert's Bay. L'estremità del cavo è stata lasciata cadere dal lato della nave e i subacquei hanno quindi posizionato il cavo in una tubazione articolata prestabilita, a partire dalle 6 del mattino di oggi. L'estremità del cavo è stata installata presso la Modular Cable Landing Station (MCLS) a Rupert, dove il cavo si collegherà all'infrastruttura digitale dell'isola. All'inizio di questo mese un team di dodici persone è arrivato tramite volo charter dal Regno Unito, Francia, Grecia e Bulgaria per facilitare l'atterraggio del cavo e testare le apparecchiature di alimentazione all'interno della stazione di atterraggio.

Il capo dello sviluppo sostenibile di SHG, Damian Burns, ha commentato: “Questo progetto è parte integrante della strategia digitale di Sant'Elena e dovrebbe fare un'enorme differenza nella vita quotidiana dei nostri residenti. Le opportunità di istruzione online dovrebbero essere rivoluzionate, dovrebbero aprirsi nuove opportunità di investimento, gli isolani dovrebbero avere un migliore accesso ai servizi di telemedicina e dovremmo essere in grado di attrarre nomadi digitali da qualsiasi parte del mondo.

Burns prosegue dicendo: Il cavo di Equiano mette Sant'Elena sulla mappa digitale e, sebbene siamo rimasti liberi dal COVID, l'impatto della pandemia globale ha significato che abbiamo dovuto introdurre la quarantena e altre misure preventive ai nostri confini, colpendo gli affari e il turismo sull'isola. Questo giorno monumentale segna un momento significativo nel tempo in cui possiamo vedere un futuro pieno di speranza di ripresa e prosperità.

Il ramo del cavo di Sant'Elena è lungo circa 1,154 km e collegherà l'isola al tronco principale del cavo di Equiano, collegando l'Europa e l'Africa meridionale. Le velocità andranno da poche centinaia di gigabit al secondo fino a più terabit, significativamente più veloci dell'attuale servizio satellitare.

Il cavo entrerà in funzione una volta posati, alimentati e testati sia il ramo di Sant'Elena che il tronco principale del cavo di Equiano; e una volta che l'infrastruttura e il provider locale sono a posto e pronti per andare a vivere a St Helena.

Questa è una buona notizia anche per Turismo Sant'Elena, Un membro del Ente per il turismo africano

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.

Lascia un tuo commento