Clicca qui per mostrare i TUOI banner su questa pagina e paga solo per il successo

Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Austria · XNUMX€ Aviation · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Turismo Europeo · XNUMX€ Turismo Europeo · XNUMX€ Germania · XNUMX€ Investimento · XNUMX€ Notizie · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Notizie di Travel Wire

Lufthansa torna in nero con 393 milioni di euro di profitto

Lufthansa torna in nero con 393 milioni di euro di utile
Lufthansa torna in nero con 393 milioni di euro di utile
Scritto da Harry Johnson

Il Gruppo Lufthansa ha fatturato oltre 8.5 miliardi di euro nel secondo trimestre, quasi il triplo rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso

Il Gruppo Lufthansa ha registrato un utile operativo di 393 milioni di euro e un free cash flow rettificato di 2.1 miliardi di euro nel secondo trimestre del 2022.

Carsten Spohr, CEO di Deutsche Lufthansa AG, ha dichiarato:

"Il Gruppo Lufthansa è tornato in nero. Questo è un ottimo risultato dopo un semestre impegnativo per i nostri ospiti ma anche per i nostri dipendenti. In tutto il mondo, l'industria aerea ha raggiunto i suoi limiti operativi. Tuttavia, siamo ottimisti per il futuro. Insieme, abbiamo guidato la nostra azienda attraverso la pandemia e quindi attraverso la più grave crisi finanziaria della nostra storia. Ora dobbiamo continuare a stabilizzare le nostre operazioni di volo. A tal fine, abbiamo adottato numerose misure e le abbiamo attuate con successo. Inoltre, stiamo facendo tutto il possibile per espandere nuovamente il posizionamento premium delle nostre compagnie aeree e quindi per soddisfare pienamente le richieste dei nostri clienti e anche i nostri standard. Vogliamo e continueremo a rafforzare la nostra posizione di numero 1 in Europa e quindi mantenere il nostro posto nella massima serie mondiale del nostro settore. Oltre al ritorno alla redditività ottenuto, i migliori prodotti per i nostri clienti e i potenziali clienti per i nostri dipendenti sono ora ancora una volta la nostra massima priorità".


Risultato

Il Gruppo ha generato nel secondo trimestre un utile operativo di 393 milioni di euro. Nel periodo dell'anno precedente, l'EBIT rettificato era ancora chiaramente negativo a -827 milioni di euro. Il margine EBIT rettificato è aumentato di conseguenza al 4.6 percento (anno precedente: -25.8 percento). L'utile netto è aumentato significativamente a 259 milioni di euro (anno precedente: -756 milioni di euro).

La società ha fatturato 8.5 miliardi di euro nel secondo trimestre, quasi il triplo rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso (anno precedente: 3.2 miliardi di euro). 

Per il primo semestre 2022, il Gruppo ha registrato un EBIT rettificato di -198 milioni di euro (anno precedente: -1.9 miliardi di euro). Il margine EBIT rettificato è stato pari a -1.4 percento nella prima metà dell'anno (anno precedente: -32.5 percento). Le vendite sono aumentate in modo significativo rispetto ai primi sei mesi del 2021 a 13.8 miliardi di euro (anno precedente: 5.8 miliardi di euro).

Aumento dei rendimenti e fattori di carico elevati per le compagnie aeree passeggeri

Il numero di passeggeri a bordo della Passenger Airlines è più che quadruplicato nel primo semestre rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Complessivamente, le compagnie aeree del Gruppo Lufthansa hanno accolto a bordo 42 milioni di viaggiatori tra gennaio e giugno (anno precedente: 10 milioni). Nel solo secondo trimestre, 29 milioni di passeggeri hanno volato con le compagnie aeree del Gruppo (anno precedente: 7 milioni).

La società ha costantemente ampliato la capacità offerta in linea con il costante aumento della domanda nel corso del primo semestre dell'anno. Nella prima metà del 2022, la capacità offerta è stata in media del 66% rispetto al livello pre-crisi. Considerando il secondo trimestre in isolamento, la capacità offerta è stata pari a circa il 74% del livello pre-crisi.

Va evidenziato l'andamento positivo dei rendimenti e dei fattori di riempimento dei sedili nel secondo trimestre. I rendimenti sono migliorati in modo significativo nel trimestre in media del 24% rispetto all'anno precedente. Sono inoltre aumentati del 10 per cento rispetto all'anno pre-crisi 2019. 

Nonostante il livello dei prezzi più elevato, i voli del Gruppo Lufthansa hanno avuto un fattore di carico medio dell'80 percento nel secondo trimestre. Questa cifra è quasi come prima della pandemia di Corona (2019: 83%). Nelle classi premium, il fattore di carico dell'80 percento nel secondo trimestre ha persino superato la cifra del 2019 (2019: 76 percento), trainato dalla continua elevata domanda di premi tra i viaggiatori privati ​​e dal numero di prenotazioni in aumento tra i viaggiatori d'affari. 

Grazie alla gestione dei costi continua e coerente e all'espansione della capacità di volo, i costi unitari delle compagnie aeree passeggeri sono diminuiti del 33% nel secondo trimestre rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Rimangono dell'8.5% al ​​di sopra del livello pre-crisi, a causa dell'offerta ancora notevolmente ridotta. 

L'EBIT rettificato delle compagnie aeree passeggeri è migliorato significativamente nel secondo trimestre a -86 milioni di euro (anno precedente: -1.2 miliardi di euro). Tra aprile e giugno il risultato è stato gravato da 158 milioni di euro di costi di irregolarità in relazione alle interruzioni delle operazioni di volo. Nel primo semestre dell'anno l'EBIT Adjusted del segmento Passenger Airlines è stato di -1.2 miliardi di euro (anno precedente: -2.6 miliardi di euro). 

Il risultato positivo di SWISS merita una menzione speciale. La più grande compagnia aerea svizzera ha generato un utile operativo di 45 milioni di euro nel primo semestre (anno precedente: -383 milioni di euro). Nel secondo trimestre, il suo EBIT rettificato è stato di 107 milioni di euro (anno precedente: -172 milioni di euro). SWISS ha beneficiato soprattutto della forte domanda di prenotazioni unita all'aumento della redditività a seguito della riuscita ristrutturazione. 

Lufthansa Cargo ancora a livello record, Lufthansa Technik e LSG con risultato positivo

I risultati nel settore della logistica restano a livelli record. La domanda di capacità di trasporto è ancora elevata, anche a causa delle continue interruzioni del trasporto marittimo.

Di conseguenza, i rendimenti medi nel settore del trasporto aereo di merci rimangono ben al di sopra del livello pre-crisi. Lufthansa Cargo ne ha beneficiato anche nel secondo trimestre. L'EBIT rettificato è aumentato del 48 percento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, a 482 milioni di euro (anno precedente: 326 milioni di euro). Nel primo semestre la società ha raggiunto un nuovo record di EBIT rettificato di 977 milioni di euro (anno precedente: 641 milioni di euro).

Nel secondo trimestre del 2022 Lufthansa Technik ha beneficiato dell'ulteriore ripresa del traffico aereo globale e del conseguente aumento della domanda di servizi di manutenzione e riparazione da parte delle compagnie aeree. 

Lufthansa Technik ha generato un EBIT rettificato di 100 milioni di euro nel secondo trimestre (anno precedente: 90 milioni di euro). Per il primo semestre, la società ha generato un EBIT rettificato di 220 milioni di euro (anno precedente: 135 milioni di euro). 

Il gruppo LSG ha beneficiato in particolare della crescita dei ricavi in ​​Nord e America Latina nel periodo in esame. Nonostante l'interruzione delle sovvenzioni ai sensi dello US Cares Act, il gruppo LSG ha generato un EBIT rettificato positivo di 1 milione di euro (stesso periodo dell'anno scorso: 27 milioni di euro). Nel primo semestre, l'EBIT rettificato è sceso a -13 milioni di euro (stesso periodo dell'anno scorso: 19 milioni di euro).

Forte Free cash flow rettificato, la liquidità è ulteriormente aumentata 

Nel corso della prima metà dell'anno il numero delle prenotazioni è aumentato notevolmente. A causa di questo elevato livello di nuove prenotazioni e miglioramenti strutturali nella gestione del capitale circolante, nel secondo trimestre è stato generato un free cash flow rettificato significativamente positivo di 2.1 miliardi di euro (anno precedente: 382 milioni di euro). Nel primo semestre dell'anno il free cash flow rettificato è stato di 2.9 miliardi di euro (anno precedente: -571 milioni di euro).

L'indebitamento netto è diminuito di conseguenza a 6.4 miliardi di euro al 30 giugno 2022 (31 dicembre 2021: 9.0 miliardi di euro).

A fine giugno 2022 la liquidità disponibile della società ammontava a 11.4 miliardi di euro (31 dicembre 2021: 9.4 miliardi di euro). La liquidità rimane quindi ben al di sopra del corridoio target compreso tra 6 e 8 miliardi di euro. 

A causa del forte aumento del tasso di sconto, la passività pensionistica netta del Gruppo Lufthansa è diminuita di circa il 60% dalla fine dello scorso anno e ora si attesta a circa 2.8 miliardi di euro (31 dicembre 2021: 6.5 miliardi di euro). Ciò ha incrementato direttamente il patrimonio netto di bilancio, che alla fine del primo semestre ammontava a 7.9 miliardi di euro (31 dicembre 2021: 4.5 miliardi). L'equity ratio è aumentato di conseguenza a circa il 17 percento (31 dicembre 2021: 10.6 percento). 

Remco Steenbergen, Direttore finanziario di Deutsche Lufthansa AG: 

“Il ritorno alla redditività in un trimestre caratterizzato anche da un'elevata incertezza geopolitica e dall'aumento del prezzo del petrolio è un risultato importante. Ciò dimostra che stiamo facendo buoni progressi nella ripresa dalle conseguenze finanziarie della crisi del Corona. Anche dopo il rimborso degli aiuti di Stato lo scorso anno, il nostro obiettivo resta quello di rafforzare ulteriormente il bilancio su basi sostenibili. Con un free cash flow di quasi 3 miliardi di euro, abbiamo avuto molto successo in questo senso nella prima metà dell'anno. Anche per l'intero anno 2022, grazie al previsto ritorno a risultati positivi, alla rigorosa gestione del capitale circolante e alle attività di investimento disciplinate, prevediamo un free cash flow rettificato chiaramente positivo e quindi una riduzione del nostro indebitamento netto rispetto all'anno precedente".


Il Gruppo Lufthansa assume più personale

Sullo sfondo del rapido aumento del traffico aereo in tutto il mondo, il Gruppo Lufthansa sta nuovamente reclutando personale. Nel secondo semestre del 2022, l'azienda assumerà circa 5,000 nuovi dipendenti, in linea con il piano di crescita del Gruppo, pur garantendo guadagni di produttività sostenibili.

La stragrande maggioranza delle nuove assunzioni riguarda l'adeguamento dei livelli di personale nelle operazioni all'ampliamento dell'orario dei voli. Le aree chiave a questo proposito sono la cabina di pilotaggio e la cabina di Eurowings ed Eurowings Discover, il personale di terra negli aeroporti, i lavoratori di Lufthansa Technik e il personale di catering di LSG. Un numero simile di nuove assunzioni è previsto nel 2023.

SBTi convalida gli obiettivi climatici del Gruppo Lufthansa 

Il Gruppo Lufthansa si è prefissato ambiziosi obiettivi di protezione del clima e mira a raggiungere un bilancio di CO₂ neutrale entro il 2050. Già entro il 2030, il gruppo aeronautico intende dimezzare le proprie emissioni nette di CO₂ rispetto al 2019. A tal fine, il Gruppo Lufthansa persegue chiaramente percorso di riduzione definito. Questo è stato ora convalidato con successo dalla cosiddetta "Science Based Target Initiative" (SBTi). Ciò rende il Gruppo Lufthansa il primo gruppo aeronautico in Europa con un obiettivo di riduzione di CO₂ basato su basi scientifiche in linea con gli obiettivi dell'Accordo di Parigi sul clima del 2015.

Dal 2 agosto, il Gruppo Lufthansa sta testando le cosiddette Green Fares in Scandinavia. Per i voli provenienti da Norvegia, Svezia e Danimarca, i clienti possono ora acquistare biglietti aerei sulle pagine di prenotazione delle compagnie aeree che includono già la compensazione completa di CO₂ attraverso carburanti per aerei sostenibili e progetti di protezione del clima certificati. Ciò rende il volo a emissioni zero di CO₂ ancora più facile. Il Gruppo Lufthansa è la prima compagnia aerea internazionale al mondo con un'offerta di questo tipo.


Outlook 

Il Gruppo Lufthansa prevede che la domanda di biglietti rimarrà elevata per i restanti mesi dell'anno: il desiderio delle persone di viaggiare continua senza sosta. Le prenotazioni per i mesi da agosto a dicembre 2022 sono attualmente a una media dell'83% del livello pre-crisi. 

Nonostante la necessità di alcune cancellazioni di voli per stabilizzare le operazioni, la compagnia continuerà ad espandere la capacità in linea con la domanda e prevede di offrire circa l'80% della sua capacità pre-crisi nel terzo trimestre del 2022. Ciò dovrebbe tradursi in un ulteriore aumento significativo dell'EBIT rettificato nel terzo trimestre rispetto al secondo, principalmente a causa del continuo miglioramento dei risultati di Lufthansa Group Passenger Airlines.

Per l'intero anno 2022, il Gruppo Lufthansa prevede che la capacità offerta dalle compagnie aeree passeggeri ammonterà in media a circa il 75%. Nonostante la continua incertezza sugli sviluppi economici e geopolitici globali e l'ulteriore progresso della pandemia di Corona, il Gruppo specifica le sue prospettive e ora prevede che l'EBIT rettificato sarà superiore a 500 milioni di euro per l'intero anno 2022. Questa previsione è in linea con le attuali aspettative del mercato . Il Gruppo Lufthansa prevede inoltre un free cash flow rettificato chiaramente positivo per l'intero anno. La spesa netta in conto capitale dovrebbe ammontare a circa 2.5 miliardi di euro.

Related News

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews da più di 20 anni. Vive a Honolulu, Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento

Condividere a...