La Giamaica è testimone di una forte crescita del turismo

Bartlett
immagine per gentile concessione del Ministero del Turismo della Giamaica
Scritto da Linda Hohnholz

Ministro del Turismo, on. Edmund Bartlett, sta segnalando una crescita significativa nel settore turistico dell'isola con guadagni lordi preliminari di 4.38 miliardi di dollari, un aumento del 9.6% rispetto all'anno fiscale 2022/23 e "il più grande flusso di entrate dal turismo nella storia dell'industria del turismo".

Allo stesso tempo, circa 2.96 milioni di arrivi con scalo riflettono un aumento del 9.4% mentre gli arrivi delle crociere sono aumentati del 9.0% rispetto al periodo precedente nel 2022/23 per raggiungere 1.34 milioni di passeggeri. Il Ministro ha inoltre osservato che “il 2024 è iniziato col botto”, con Giamaica ora si appresta a raggiungere il suo obiettivo di 5 milioni di visitatori in 4 anni invece dei 5 anni previsti.

I numeri sono stati resi noti in Parlamento dal ministro Bartlett in apertura del dibattito settoriale 2024/25 ieri (30 aprile), con un esame completo delle prestazioni del settore. Sottolineando che il dollaro del turismo ha un’ampia portata, il Ministro Bartlett ha affermato: “Quando i dollari del turismo raggiungono le imprese e i residenti locali, si crea un’economia più equa, portando ad una Giamaica forte dove le opportunità sono accessibili a tutti”.

Il ministro Bartlett ha continuato affermando che il significativo aumento degli arrivi si riflette anche nei numeri del tradizionale periodo invernale, da gennaio ad aprile 2024, con una previsione di 1,294,722 passeggeri che occuperanno l'85% dei 1,523,202 posti disponibili nelle regioni. Ha sottolineato che più dell'80 per cento dei viaggiatori che transitano negli aeroporti sono turisti e che il denaro guadagnato da loro va a beneficio di tutti.

Sottolineando che questo fattore di carico è pari a quello del record del 2019, il Ministro Bartlett ha affermato che i mercati chiave della Giamaica hanno dimostrato ottime prestazioni in termini di aumento di capacità da parte degli Stati Uniti, che è il più grande mercato di origine.

“Gli Stati Uniti hanno mantenuto una quota di maggioranza nel mercato complessivo con una quota del 74% degli arrivi totali, sovraperformando il 2022 di 16 punti percentuali e il nostro secondo mercato più grande, il Canada, ha registrato una crescita notevole del 38.6%, pari al 12.9% del mercato”, ha affermato Ministro Barlett.

Anche gli affitti per vacanze a breve termine sono in forte espansione con i dati di Airbnb che indicano che i check-in degli ospiti da gennaio a dicembre 2023 sono aumentati del 28% rispetto al 2022 e hanno generato circa 31.8 miliardi di dollari di guadagni lordi da 1.3 milioni di pernottamenti. Bartlett ha affermato che “il sottosettore degli affitti per vacanze a breve termine continua a guadagnare quote di mercato, con circa il 36% dei visitatori che optano per questa categoria di alloggi e si prevede che gli sviluppi nel settore edile locale contribuiranno ad ulteriori azioni”.

Sottolineando l’impatto dei guadagni record derivanti dal turismo, il Ministro Bartlett ha dichiarato: “L’impatto è stato che molte delle nostre comunità che erano scosse da COVID-19, come risultato di questa performance record, sono ora di nuovo vivaci centri di commercio e attività e stanno creando più posti di lavoro”.

<

Circa l'autore

Linda Hohnholz

Caporedattore per eTurboNews con sede nel quartier generale eTN.

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x
Condividere a...