Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Paese | Regione · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ News · XNUMX€ St. Eustatius · XNUMX€ Attento all'ambiente

I Paesi Bassi fanno il passo da gigante a St. Eustatius sulla protezione ambientale

St Eustatius

Statia - ha compiuto un passo da gigante verso la conservazione dell'ambiente con l'impegno a sviluppare regole critiche di protezione ambientale.

Stampa Friendly, PDF e Email

St. Eustatius è una piccola isola caraibica e parte del Regno dei Paesi Bassi.

È dominato dal Quill, un vulcano dormiente. Il Quill National Park ha sentieri escursionistici lungo l'oceano e intorno al vulcano, che ospita una foresta pluviale e molte specie di orchidee. Intorno all'isola ci sono strette spiagge di sabbia vulcanica. Al largo, i siti di immersione del St. Eustatius National Marine Park vanno dalle barriere coralline ai relitti di navi. 

Come indicato dal governo centrale olandese nella capitale L'Aia, l'isola di St. Eustatius includerà una legislazione che indirizzerà le imprese ad adottare le misure necessarie per proteggere l'ambiente nelle tre isole BES. La direttiva si applica anche al resto delle isole caraibiche olandesi di Saba e Bonaire, note insieme come isole BES.

In risposta, l'isola, anche come Statia, ha compiuto un passo da gigante verso la conservazione dell'ambiente con l'impegno a sviluppare regole critiche di protezione ambientale.

Il locale Ministero delle Infrastrutture e della Gestione delle Acque ha firmato una lettera di intenti per collaborare per attuare efficacemente la legislazione ambientale, contribuendo così alla crescita economica sostenibile dell'isola.

"Oggi facciamo un piccolo passo per l'ambiente, un grande passo avanti per Statia", ha detto il vicecommissario del governo Claudia Toet, rispecchiando le parole dell'astronauta americano, Neil Armstrong, quando sbarcò sulla luna nel 1969.

"Con un tratto di penna continuiamo il viaggio verso un vero impegno per il nostro ambiente, che è in linea con la nostra visione di una Statia verde", ha aggiunto il vice commissario del governo, che ha firmato a nome dell'Ente pubblico St. Eustatius.

Il Direttore Generale dell'Ambiente e degli Affari Internazionali Roald Lapperre ha firmato a nome del Ministero delle Infrastrutture e della Gestione delle Acque.

L'Ente Pubblico e il Ministero hanno concluso che l'attenta attuazione del decreto dell'Aia - la cui entrata in vigore è prevista per il 1° gennaio 2023 - è importante per proteggere l'ambiente a St. Eustatius, un'isola di 8.1 miglia quadrate nei Paesi Bassi caraibici. Pertanto, hanno concordato un piano di attuazione volto a:

un. sostenere lo sviluppo della definizione di regole ambientali in un'ordinanza insulare per garantire che gli obiettivi ambientali siano compatibili con la situazione locale;

b. garantire lo sviluppo delle capacità all'interno dei dipartimenti governativi competenti;

c. raggiungere un livello sostenibile di trasferimento delle conoscenze sui principali compiti richiesti per attuare la normativa ambientale.

            Hanno anche stabilito che la comunità imprenditoriale di Statia deve essere ben informata sulle normative ambientali e deve essere adeguatamente preparata a conformarsi alle regole.   

A questo proposito, le due parti hanno anche firmato un accordo di cooperazione biennale per stabilire un sistema di condivisione delle informazioni sulla normativa ambientale con le aziende locali.

Consisterà in uno sportello informativo e in un portale web per fornire alle imprese dettagli e consigli facilmente accessibili sulle normative ambientali.

Il Ministero delle Infrastrutture e della Gestione delle Acque contribuirà con 50,000 euro ai costi operativi del sistema informativo e contribuirà anche al piano di attuazione concordato nella lettera di intenti.

Stampa Friendly, PDF e Email

Related News

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.

Lascia un tuo commento