Milano rinominerà l'aeroporto in onore del defunto Primo Ministro Berlusconi

Milano rinominerà l'aeroporto in onore del defunto Primo Ministro Berlusconi
Milano rinominerà l'aeroporto in onore del defunto Primo Ministro Berlusconi
Scritto da Harry Johnson

Silvio Berlusconi, originario del centro finanziario e commerciale italiano, è stato il leader di quattro governi mentre era a capo del partito Forza Italia, da lui fondato nel 1994.

Secondo il vice primo ministro italiano Matteo Salvini, MilanoIl più grande hub aereo di Milano, l'aeroporto di Milano Malpensa, cambierà nome per onorare il defunto ex primo ministro Silvio Berlusconi.

Salvini, che è anche ministro delle infrastrutture e dei trasporti del Paese, ha annunciato su X (ex Twitter) che l'hub aereo di Milano sarà ora intitolato al defunto Primo Ministro del Paese. Questo annuncio è stato accompagnato da una foto del defunto politico e dell'aeroporto.

Secondo il Vice Primo Ministro, il consiglio di amministrazione della Ente Nazionale per l'Aviazione Civile (ENAC), ha approvato la richiesta ufficiale della Lombardia di rinominare l'aeroporto situato nella regione.

Il vice primo ministro non ha reso nota la data ufficiale del cambio di nome dell'aeroporto, che accoglie 22 milioni di passeggeri ogni anno, precisando che la decisione finale spetta al ministro dei Trasporti, ed è pronto a firmarla con orgoglio ed emozione in onore del suo amico Silvio, notevole imprenditore, milanese illustre e italiano eccezionale.

Berlusconi, originario del centro finanziario e commerciale italiano, è morto all'età di 86 anni l'anno scorso. È stato alla guida di quattro governi mentre era a capo del partito Forza Italia, da lui fondato nel 1994.

Conosciuto per il suo autoproclamato titolo di “Gesù Cristo della politica” e per essersi paragonato a Napoleone Bonaparte, Berlusconi è ricordato come una figura politica polarizzante rimasta agli occhi del pubblico molto tempo dopo essersi allontanato dalla politica. Il suo periodo come Primo Ministro è stato rovinato da scandalose scappatelle sessuali e da processi decisionali discutibili. Questi incidenti hanno ricevuto un’ampia copertura mediatica, suscitando critiche da parte di numerosi politici italiani e leader internazionali.

Nel corso della sua sordida carriera politica e imprenditoriale, il miliardario è stato oggetto di procedimenti penali in 30 occasioni per vari presunti reati come abuso d'ufficio, diffamazione e collegamenti con la criminalità organizzata. Tuttavia, solo un caso ha portato a una condanna: un caso di evasione fiscale del 2012 relativo a una transazione riguardante i diritti televisivi, che ha comportato una pena detentiva di quattro anni e l'interdizione da qualsiasi ufficio pubblico.

Come fondatore del gruppo televisivo Mediaset e proprietario della squadra di calcio AC Milan dal 1986 al 2017, Berlusconi ha lasciato un impatto duraturo sia sui media italiani che sull'industria sportiva.

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews da più di 20 anni. Vive a Honolulu, Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x
Condividere a...