La città saudita di Taif diventa più verde creando aree turistiche accoglienti

Verde saudita
immagine gentilmente concessa da SPA
Scritto da Linda Hohnholz

Il comune di Taif mira a migliorare il benessere pubblico e le attività fisiche, sostenere la sostenibilità ambientale e contribuire a incentivare il turismo fornendo aree tranquille e naturali di cui residenti e visitatori possano godere.

Spazi verdi nella città di Taif, Arabia Saudita, si sono espansi fino a 8 milioni di metri quadrati nel 2024 grazie agli sforzi continui del comune di Taif per promuovere il rimboschimento e la sostenibilità ambientale. Migliaia di alberi sono stati piantati in tutta la città con il coinvolgimento di volontari, studenti delle scuole e associazioni no-profit.

Secondo il comune, la città sta entrando in una nuova fase di greening, che è in linea con la visione di sviluppo globale e sostiene gli obiettivi della Saudi Green Initiative. Questa iniziativa si concentra sulla lotta al cambiamento climatico, sulla riduzione delle emissioni di carbonio, sulla riabilitazione dei terreni, sul miglioramento della qualità della vita e sulla protezione dell’ambiente per le generazioni future.

Il Regno dell’Arabia Saudita ha avviato la Saudi Green Initiative nel marzo del 2021, facendo avanzare il Paese verso un’economia diversificata e sostenibile e riducendo allo stesso tempo l’impronta di carbonio della nazione.

Questa iniziativa affronta le sfide sostenibili e ambientali affrontate in tutto il mondo diffondendo la vegetazione verde in tutto il Regno con l’obiettivo di piantare nel tempo 10 miliardi di alberi. Per immaginare la portata di questo sforzo, 10 miliardi di alberi comprendono un territorio equivalente alle dimensioni del Belgio.

Verde saudita 2 | eTurboNews | eTN

Gli alberi sono importanti per il pianeta poiché producono ossigeno pulito e riducono anche le emissioni di CO2 (anidride carbonica). Inoltre, gli alberi sono una forza contro la desertificazione e aiutano a conservare l’acqua poiché le loro radici e foglie catturano l’acqua piovana e riducono il deflusso, aumentando l’accumulo di acqua nel suolo. La stessa Green Initiative affronta anche la protezione delle aree costiere e marine promuovendo la pesca sostenibile e proteggendo le barriere coralline.

Circa l'autore

Linda Hohnholz

Caporedattore per eTurboNews con sede nel quartier generale eTN.

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x
Condividere a...