Il Ministero degli Esteri del Regno Unito aggiorna la sua lista di cose da non viaggiare

Il Ministero degli Esteri del Regno Unito aggiorna la sua lista di cose da non viaggiare
Il Ministero degli Esteri del Regno Unito aggiorna la sua lista di cose da non viaggiare
Scritto da Harry Johnson

Si ricorda ai viaggiatori britannici che la loro assicurazione di viaggio potrebbe essere invalidata se viaggiano contro il parere del Ministero degli Esteri e in alcuni casi potrebbe mancare il supporto consolare.

Secondo il Foreign, Commonwealth and Development Office del Regno Unito, per i viaggiatori intrepidi, l'elenco delle destinazioni è piuttosto ampio. Dopotutto, ci sono quasi 200 paesi e territori in tutto il mondo. Sebbene la maggior parte delle destinazioni siano aperte ai turisti – sempre che sia possibile arrivarci – ci sono posti nel mondo in cui viaggiare è sconsiderato o pericoloso.

Il Ministero degli esteri britannico ha emesso un avviso aggiornato, raccomandando ai cittadini britannici di astenersi dal viaggiare in 24 paesi stranieri. I paesi nell'elenco includono Russia, Bielorussia, Iran, Venezuela, Corea del Nord e altri stati, che possono sembrare relativamente sicuri per la gente del posto ma comportano rischi per i turisti.

Viaggiatori britannici si ricorda di ricordare che la loro assicurazione di viaggio potrebbe essere invalidata se viaggiano contro il consiglio del Ministero degli Esteri e in alcuni casi potrebbe mancare il supporto consolare.

Ecco alcuni dei luoghi “ad alto rischio” che gli inglesi attualmente non dovrebbero visitare:

  • Afghanistan
  • Bielorussia
  • Burkina Faso
  • Repubblica Centrafricana
  • Chad
  • Haiti
  • Iran
  • Iraq
  • Israele
  • Libano
  • Mali
  • Niger
  • Corea del nord
  • Territori palestinesi
  • Russia
  • Somalia
  • Somaliland
  • Sudan del Sud
  • Sudan
  • Siria
  • Ucraina
  • Venezuela
  • Yemen

Israele, in passato una popolare destinazione turistica per i vacanzieri britannici, è ora nella lista dei paesi in cui non è consigliabile viaggiare al momento. Le autorità britanniche stanno inoltre mettendo in guardia i cittadini britannici dai viaggi nelle regioni occidentali dell'Ucraina a causa del "rischio di conflitti".

Molti paesi presenti nella lista del Foreign Office del Regno Unito presentano anche alti livelli di criminalità e instabilità politica. Ad esempio, ci sono frequenti proteste e rivolte ad Haiti e in Niger, e non ci sono rappresentanze consolari britanniche in questi paesi.

<

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews da più di 20 anni. Vive a Honolulu, Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x
Condividere a...