I turisti della Giamaica sono più sicuri grazie al Tourism Enhancement Fund

TEF
Il direttore esecutivo del Tourism Enhancement Fund (TEF), il dottor Carey Wallace (a sinistra), presenta un certificato a Jay Haughton, che fa parte del primo gruppo di laureati certificati nel programma per bagnini e fornitori di primo soccorso e RCP sponsorizzato dal TEF alla Rhodes Hall High School di Hannover giovedì 9 maggio 2024. I nuovi bagnini sono tutti studenti senior della scuola. – immagine per gentile concessione di TEF
Scritto da Linda Hohnholz

Il Tourism Enhancement Fund (TEF) ha compiuto un passo significativo per garantire coste più sicure sia ai visitatori che alla gente del posto della Giamaica.

In uno sforzo pionieristico, TEF ha unito le forze con numerosi enti del settore pubblico e privato per eseguire un progetto pilota innovativo attraverso il suo Giamaica Divisione del Centro per l'Innovazione nel Turismo. Il progetto si è concentrato sulla formazione rigorosa e sulla certificazione di due gruppi di bagnini, segnando un momento cruciale nel rafforzamento delle misure di sicurezza nelle regioni costiere della Giamaica.

Il direttore esecutivo del TEF, il dottor Carey Wallace, afferma che l'iniziativa "fa parte del processo di trasformazione e di valore aggiunto guidato dall'industria del turismo ed è progettata per migliorare la competitività della Giamaica come destinazione internazionale fornendo allo stesso tempo benefici diretti alla sua popolazione".

Intervenendo alla cerimonia di laurea giovedì (9 maggio 2024), il dottor Wallace ha sottolineato il potenziale del turismo per l'indipendenza economica della Giamaica e la prosperità della sua gente e ha affermato che ciò è stato raggiunto attraverso lo sviluppo di standard professionali in tutti i settori della catena del valore, in particolare lo sviluppo umano.

Tra i 14 studenti senior della Rhodes Hall High School che si sono diplomati con i certificati Lifeguard e Royal Life Saving dopo sei mesi di formazione, nove hanno completato tutti e tre gli aspetti per qualificarsi come bagnini nonché fornitori standard di primo soccorso e RCP, mentre cinque si sono qualificati come primi standard fornitori di aiuti e RCP.

Il progetto di certificazione dei bagnini è nato dalla preoccupazione espressa dal capitolo di Negril della Jamaica Hotel and Tourist Association e da altre organizzazioni turistiche riguardo alla disponibilità di bagnini certificati nella località turistica. In questo senso, la Rhodes Hall High School e il Negril WaveRunners Swim Club sono stati contattati per collaborare per aumentare il numero di bagnini nella zona.

La scuola superiore ha reclutato studenti senior per partecipare, mentre i membri della JHTA hanno ospitato volontari per imparare a nuotare e addestrarsi come bagnini, istruiti dal Negril WaveRunners Swim Club. La certificazione è arrivata dalla Royal Lifeguard Society, con la National Environment and Planning Agency (NEPA) che ha facilitato la licenza, che consente loro di essere assunti. Anche il Ministero dell’Istruzione e della Gioventù ha approvato il progetto.

Oltre all'addestramento al nuoto, gli studenti hanno ricevuto anche una formazione sulla sicurezza in acqua, sulla rianimazione cardiopolmonare (CPR), sul primo soccorso, sulle tecniche di salvataggio e sull'etica.

Il dottor Wallace ha affermato che con la continua crescita degli arrivi di visitatori e con la continua iniziativa di TEF di sviluppare spiagge pubbliche in tutta l'isola, il programma di salvataggio sarà ampliato a St. James e St. Ann durante l'anno finanziario 2024/25, con l'obiettivo di includere altre parrocchie negli anni successivi.

Il dottor Wallace ha detto al suo pubblico:

Ha aggiunto che la Giamaica ha il potenziale per diventare una nazione sviluppata con lavoratori che guadagnano livelli di reddito più elevati, sottolineando che “la risposta è il miglioramento delle competenze e la certificazione internazionale in modo che siano richiesti da tutto il mondo”.

Nel frattempo, parlando a nome della JHTA, il presidente del capitolo di Negril, Karen Lanigan, ha affermato di essere molto orgogliosa del progetto, "poiché il nostro settore è afflitto da una carenza cronica di bagnini da qualche tempo, e l'iniziativa è un passo coraggioso per affrontare la situazione".

Annecia Smith, che ha ideato il progetto per la Rhodes Hall High School, con il sostegno del TEF, nuota da quando aveva cinque anni. Ha affermato che secondo lei questo sarebbe un buon modo per soddisfare la necessità di bagnini più qualificati.

Il presidente del consiglio scolastico, Lionel Myrie, ha espresso il piacere di essere stato scelto per il progetto pilota e attende con impazienza di partecipare alla fase successiva.

<

Circa l'autore

Linda Hohnholz

Caporedattore per eTurboNews con sede nel quartier generale eTN.

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x
Condividere a...