Boeing si dichiarerà colpevole di un accordo affettuoso: le famiglie delle vittime reagiscono immediatamente

Boeing annuncia modifiche al suo consiglio di amministrazione

La dichiarazione di Boeing colpevole di un crimine federale è significativa. Boeing non veniva condannato per un crimine da decenni. È improbabile che questa dichiarazione di colpevolezza possa portare soddisfazione alle centinaia di padri, madri, figlie o figli che cercano giustizia. Il sistema giudiziario statunitense è un sistema progettato per contrattare sulla colpevolezza o sull’innocenza. Lo studio legale Clifford ha già presentato opposizione a nome delle famiglie delle vittime.

Due aerei Boeing 737 Max uccisero 346 persone, e anni dopo Boeing se ne andò condannato per un crimine, ma un accordo affettuoso che nel complesso forniva poca giustizia alle famiglie dei morti.

Boeing ha raggiunto un accordo con il Dipartimento di Giustizia americano

Boeing ha raggiunto un accordo con il Dipartimento di Giustizia in merito al patteggiamento, come affermato in una dichiarazione presentata domenica. L’accordo, soggetto all’approvazione di un giudice federale, prevede che Boeing paghi una multa di 243.6 milioni di dollari, pari all’importo pagato nel precedente accordo del 2021.

La Boeing ha confermato domenica sera l'accordo in linea di principio, precisando che i termini specifici devono ancora essere approvati. Boeing ammetterebbe l’accusa di frode nei confronti del governo degli Stati Uniti per i due incidenti mortali del Boeing 737 Max in Indonesia ed Etiopia nel 2018 e 2019.

Se approvato da un giudice federale, il produttore della compagnia aerea verrebbe multato di 243.6 milioni di dollari. È lo stesso importo concordato nell'accordo del 2021.

Boeing sarà condannato per un crimine

Il Dipartimento di Giustizia ha annunciato in una dichiarazione in tribunale che Boeing si dichiarerà colpevole di cospirazione per frodare la FAA sulla sicurezza dell'aereo Boeing 737 MAX domenica scorsa (7 luglio 2024). Il Dipartimento di Giustizia ha annunciato l'accordo in un deposito presso il giudice della corte distrettuale federale Reed O'Connor a Fort Worth, Texas.

Come condizione per la libertà vigilata, il Dipartimento di Giustizia designerà un monitor di conformità indipendente responsabile di verificare l'attuazione e il rispetto dei protocolli di sicurezza.

Questo monitor presenterà rapporti annuali al governo. In caso di violazione di uno qualsiasi dei termini, la società incorrerà in sanzioni aggiuntive. Inoltre, il consiglio di amministrazione della compagnia sarà obbligato a tenere riunioni con le famiglie colpite dagli incidenti.

Come previsto, le famiglie delle vittime sono confuse e non pensano che questo appello sia sufficientemente ampio. Stavano cercando un processo e una punizione per coloro che all’interno della Boeing anteponevano il profitto alla sicurezza aerea. Alcune famiglie sono sotto shock per il modo in cui viene amministrata la giustizia negli Stati Uniti.

Pertanto le famiglie hanno espresso la loro contrarietà all'accordo in un altro documento, manifestando l'intenzione di sostenere che l'accordo con Boeing concede alla società concessioni ingiuste, che non verrebbero concesse ad altri soggetti imputati.

Lo studio legale Clifford, che rappresenta molte famiglie, ha rilasciato questa dichiarazione

Le famiglie che hanno perso i propri cari in due incidenti del Boeing 737 MAX hanno presentato rapidamente un'obiezione all'accordo nello stesso tribunale. L'avviso delle famiglie indicava che “il patteggiamento con Boeing fa ingiustamente concessioni a Boeing che altri imputati criminali non avrebbero mai ricevuto e non riesce a ritenere Boeing responsabile della morte di 346 persone. … Di conseguenza, il generoso patteggiamento si basa su premesse ingannevoli e offensive”, secondo l'obiezione presentata alla corte distrettuale federale del Texas dopo che il Dipartimento di Giustizia ha presentato la richiesta di Boeing alla corte.

La questione se accettare il patteggiamento e la dichiarazione di colpevolezza di Boeing spetta ora al giudice O'Connor che sta supervisionando la questione penale. Famiglie da tutto il mondo intendono recarsi ad un’udienza anticipata in tribunale per discutere contro l’accordo.  

“Questo dolce accordo non tiene conto del fatto che a causa della cospirazione della Boeing sono morte 346 persone. Attraverso astute azioni legali tra Boeing e DOJ, le conseguenze mortali del crimine di Boeing vengono nascoste", ha affermato Paul Cassell, avvocato delle famiglie coinvolte in questo caso e professore del SJ Quinney College of Law presso l'Università dello Utah. “Un giudice può respingere un patteggiamento che non è nell’interesse pubblico, e questo accordo ingannevole e ingiusto non è nell’interesse pubblico. Abbiamo intenzione di chiedere al giudice O'Connor di usare la sua riconosciuta autorità per respingere questo motivo inappropriato e semplicemente avviare un processo pubblico, in modo che tutti i fatti riguardanti il ​​caso vengano trasmessi in un forum giusto e aperto davanti a una giuria.

"Le famiglie sono molto deluse dal fatto che il Dipartimento di Giustizia non riesca a rendere conto dei due incidenti", ha affermato Robert A. Clifford, fondatore e socio senior di Clifford Law Offices e consulente principale delle famiglie nella causa civile pendente presso il tribunale distrettuale federale di Chicago. “Negli ultimi cinque anni sono state presentate molte più prove che dimostrano che la cultura della Boeing che antepone i profitti alla sicurezza non è cambiata. Questo patteggiamento non fa altro che promuovere quell’obiettivo aziendale distorto. Le famiglie continueranno a lottare per la giustizia e la sicurezza del pubblico volante in nome dei loro cari defunti che hanno compiuto il sacrificio estremo”.

Il Dipartimento di Giustizia ha inizialmente informato le famiglie che non avrebbe intentato causa contro Boeing e ha spiegato i termini del patteggiamento in una videoconferenza dell'ultimo minuto di due ore domenica scorsa (30 giugno 2024).

Un accordo affettuoso da parte del Dipartimento di Giustizia

La reazione al Dipartimento di Giustizia che ha offerto quello che le famiglie e i loro avvocati definiscono un "accordo dolce" è stata rapida, con alcuni riferimenti al Deferred Prosecution Agreement (DPA) del DOJ stipulato quasi quattro anni fa. A maggio, il Dipartimento di Giustizia ha deciso di ignorare il DPA dopo aver scoperto che Boeing non aveva rispettato i suoi termini a seguito di un tappo della porta volato via da un jet dell'Alaska Airlines durante il volo a gennaio.

“Il DoJ ha deciso che ripetere gli stessi errori commessi quando negoziò il loro DPA illegale tre anni fa ora porterà a un risultato diverso. Le sanzioni e le condizioni imposte a Boeing a seguito di questo patteggiamento non sono sostanzialmente diverse da quelle che non sono riuscite a cambiare la cultura della sicurezza di Boeing e che hanno portato allo scoppio della porta dell'Alaska Air", ha detto Javier de Luis che ha perso sua sorella Graziella nel secondo incidente cinque anni fa. È un ingegnere aerospaziale. “Questo accordo ignora la conclusione del giudice O'Connor secondo cui la frode della Boeing è stata direttamente responsabile della morte di 346 persone. Ignora l'osservazione della Quinta Circuito secondo cui un accordo come questo deve fondamentalmente servire il manifesto interesse pubblico di migliorare la sicurezza aerea. Quando si verificherà il prossimo incidente, ogni funzionario del Dipartimento di Giustizia che ha firmato questo accordo sarà altrettanto responsabile quanto i dirigenti della Boeing che si rifiutano di anteporre la sicurezza ai profitti”.

Zipporah Kuria d’Inghilterra, che perse il padre Joseph, disse: “Un errore giudiziario è un grosso eufemismo nel descrivere questo. È un abominio atroce. Spero che, Dio non voglia, se ciò dovesse accadere di nuovo, al Dipartimento di Giustizia venga ricordato che ha avuto l'opportunità di fare qualcosa di significativo e invece ha scelto di non farlo. Non fermeremo la nostra lotta per la giustizia, qualunque cosa sembri andare avanti. Per un'azienda che continua a cantare di aver cambiato tono per prendere di nuovo la via più facile, non riflette ciò. È una cruda realtà che questo costituisce un precedente per le aziende moralmente in bancarotta come la Boeing che possono prosperare a costo della vita umana senza un reale rimprovero e che la giustizia spetta a coloro che possono permettersi di sottrarsi alle proprie responsabilità. Vergogna al Dipartimento di Giustizia."

un documento con un sigillo su di esso
Boeing si dichiarerà colpevole di un accordo affettuoso: le famiglie delle vittime reagiscono immediatamente

Chris e Clariss Moore del Canada hanno perso la figlia Danielle, 24 anni, nell'incidente. Ha detto: “Il Dipartimento di Giustizia avrebbe dovuto inizialmente condurre un’indagine completa e un processo penale contro il personale Boeing che ha guidato la certificazione fraudolenta dell’aereo Boeing Max.

Il crimine societario più mortale negli Stati Uniti

Il crimine societario più mortale nella storia degli Stati Uniti, ma la sanzione più indulgente per l’omicidio colposo aziendale di questa portata, richiede una spiegazione dettagliata di ciò che è accaduto; i fatti devono essere resi pubblici e gli individui devono essere chiamati a risponderne. Proprio come la Boeing non ha intrapreso azioni correttive dopo il primo incidente, anche il Dipartimento di Giustizia non ha intrapreso azioni correttive dopo l'ennesimo incidente causato dalla Boeing (Alaska Air). Il patteggiamento è una copia carbone del DPA e senza una vera responsabilità si verificheranno più incidenti. Queste azioni morbide intraprese dal Dipartimento di Giustizia mostrano ancora una volta favoritismo nei confronti di coloro che sono ricchi e potenti negli Stati Uniti”.

Ike Riffel della California, che perse i suoi due figli, Melvin e Bennett, nell'incidente, disse: “Ancora una volta il Dipartimento di Giustizia lascia nell'oscurità le famiglie di 346 persone uccise dal comportamento sconsiderato e negligente della Boeing. Senza piena trasparenza e responsabilità, nulla cambierà. Spero che potremmo imparare da queste terribili tragedie. Ma invece, il Dipartimento di Giustizia offre a Boeing un altro ottimo accordo. 

Con questo accordo non ci saranno indagini, non ci saranno testimonianze di esperti e non ci saranno autori di questi crimini a rispondere delle accuse in tribunale. Senza un’indagine pubblica completa e un processo pubblico, le famiglie e il pubblico in volo non conosceranno mai la verità. Ci auguriamo che la morte dei nostri cari abbia portato un vero cambiamento nel modo in cui Boeing fa affari e abbia iniziato a privilegiare nuovamente la sicurezza rispetto al profitto, la formula che li ha resi la grande azienda di un tempo. La prima libertà vigilata aziendale non ha fatto nulla per cambiare il comportamento di Boeing, cosa fa pensare al Dipartimento di Giustizia che un'altra libertà vigilata farà la differenza? Ti fa sorgere la domanda: la giustizia è davvero cieca? 

Paul Njoroge del Canada che ha perso tutta la sua famiglia, Carol, sua moglie, suo figlio e le sue figlie, Ryan di 6 anni, Kelli di 4 anni e Rubi di 9 mesi, e la madre di sua moglie, ha detto: " Era ovviamente un gioco da ragazzi che Boeing accettasse il patteggiamento. È un accordo che permette alla Boeing di uscire indenne. La verità è che il Dipartimento di Giustizia ha riscritto il Deferred Prosecution Agreement del gennaio 2021. Paradossalmente, questo patteggiamento non tiene conto del fatto che 346 vite umane sono andate perse a causa della negligenza degli alti dirigenti della Boeing. Quando questo accordo verrà presentato al giudice O'Connor del distretto settentrionale del Texas, gli chiederò di annullarlo.

Il giudice O'Connor aveva stabilito in precedenza che i 346 membri della famiglia che avevano perso i propri cari in due nuovi incidenti del Boeing 737 MAX8 entro cinque mesi erano vittime di un crimine in questo caso ai sensi della legge federale sui diritti delle vittime del crimine. 

I termini dell'accordo sembrano significare che nessun singolo dirigente della Boeing sarà accusato di un crimine, anche se le famiglie e i loro avvocati hanno inviato prove della colpevolezza degli allora dirigenti di alto livello della Boeing nella cospirazione. Boeing pagherà una multa di 487 milioni di dollari con un credito di 234 milioni di dollari concesso per le somme precedentemente pagate, un importo che è molto inferiore alla potenziale multa di 24.7 miliardi di dollari che Boeing avrebbe potuto affrontare. 

L'accordo di patteggiamento del Dipartimento di Giustizia prevede anche un monitor aziendale indipendente per tre anni presso le strutture Boeing che sarà selezionato dal governo. Le famiglie hanno chiesto di essere coinvolte nel processo di selezione con il giudice O'Connor per avere l'ultima parola nella selezione dell'ispettore

Il patteggiamento non protegge i dirigenti della Boeing da ulteriori accuse penali, soprattutto in recenti incidenti, come il quasi incidente del volo Alaska Airlines a Portland. Ci si aspetta che gli avvocati di Boeing cerchino di impedire tale possibilità.

Circa l'autore

Juergen T. Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x
Condividere a...