eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Associazioni News · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Cultura · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ LGBTQ · XNUMX€ Notizie di lusso · XNUMX€ Notizie dal settore delle riunioni · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Ultime notizie dalla Corea del Sud · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Notizie varie

L'industria della vita notturna chiede di non essere criminalizzata per l'epidemia di COVID-19 in Corea del Sud

L'industria della vita notturna chiede di non essere criminalizzata per l'epidemia di COVID-19 in Corea del Sud
L'industria della vita notturna chiede di non essere criminalizzata per l'epidemia di COVID-19 in Corea del Sud
Scritto da Harry S. Johnson

A causa dei numerosi articoli e notizie a seguito del recente Coronavirus focolaio legato a una zona di vita notturna sudcoreana, per conto del Associazione internazionale della vita notturna, membro di Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite (UNWTO) vogliamo esprimere il nostro profondo malcontento per la criminalizzazione che il nostro settore sta affrontando. Riteniamo che la vita notturna, in generale, non sia in alcun modo da prendere in considerazione o da incolpare per il suddetto incidente. Il tutto fatto salvo il fatto che alcune responsabilità individuali possono essere chiarite se le autorità locali stabiliscono che vi era una mancanza di rispetto di una qualsiasi delle misure preventive applicate.

Come molti di voi sanno, presumibilmente oltre 100 persone sono risultate positive al Coronavirus derivante dall'uscita in un famoso quartiere della vita notturna di Itaewon. La diffusione del virus è stata collegata a un maschio di 29 anni che aveva visitato la scena della vita notturna di Itaewon durante il primo fine settimana di maggio, visitando fino a 5 diversi locali notturni ed entrando in contatto con oltre mille altri frequentatori di club. Il 29enne non sapeva di avere il virus e non ha mostrato alcun sintomo fino a dopo essere uscito quel fine settimana, quindi né il club né lui avrebbero potuto impedire il suo ingresso nei locali notturni.

A causa di questa recente epidemia, il sindaco di Seoul Park Won-soon ha ordinato la chiusura a tempo indeterminato di oltre 2,100 locali notturni con effetto immediato, facendo scomparire ancora una volta la vita notturna della città con una riapertura incerta. Al momento, e per la maggior parte, i locali notturni sono chiusi, anche se alcuni sono ancora autorizzati ad aprire, devono farlo seguendo misure rigorose come obbligare i clienti a indossare maschere e mantenere una distanza di sicurezza. Inoltre, secondo il sindaco di Seoul, il pattugliamento notturno della polizia è stato aumentato per cercare di individuare quei luoghi che non rispettano le misure in vigore.

Vogliamo anche condannare il legame tra l'incidente e la comunità LGTBQ 

D'altra parte, condanniamo anche qualsiasi azione omofobica e vogliamo dissociare il fatto che l'epidemia è avvenuta nei locali della vita notturna gay, sarebbe potuta accadere in qualsiasi luogo e non dovrebbe essere collegata alla comunità gay. Inoltre, esortiamo i media e le autorità ad adottare misure per prevenire la discriminazione e la stigmatizzazione degli eventi accaduti, come ha sollecitato il gruppo per i diritti umani, la filiale di Amnesty International in Corea.

Nella nostra condizione di unica organizzazione mondiale della vita notturna, stiamo indagando su questo caso e studiando i fatti e aspettando il risultato delle indagini ufficiali in corso da parte delle autorità locali. Quindi, fino ad allora, non c'è nessuno da incolpare. Infatti, se alcuni locali notturni visitati dalla persona che presumibilmente ha causato l'epidemia non fossero conformi alle misure applicate, non dovrebbe avere un impatto diretto su tutti gli altri che stanno facendo le cose correttamente per non parlare del danno che provoca all'immagine del settore nel mondo.

La vita notturna sembra abbandonata nonostante la sua importanza per il turismo e l'economia globale 

Come affermato da Maurizio Pasca, 2 ° Vice Presidente dell'INA e Presidente della European Nightlife Association e dell'Italian Nightlife Association (SILB-FIPE), “Il fatturato dell'industria della vita notturna nel mondo è di circa 4,000 miliardi di dollari, impiega oltre 150 milioni di lavoratori, trasferisce più di 15.3 miliardi di clienti all'anno in tutto il mondo. Per non parlare del fatto che è un'attrazione turistica di prima classe per molti paesi del mondo. Nonostante ciò, è un'industria globale che non viene presa in considerazione e dovrebbe essere più rispettata e dovrebbe ricevere più aiuti di quanti ne riceva, visto che per il momento non riceve molto ”.

L'industria sta lavorando sulla prevenzione dall'inizio della pandemia

Dall'inizio della pandemia, l'INA ha iniziato a lavorare alla creazione del sigillo "Sanitized Venue" per il business della vita notturna per guadagnare la fiducia dei clienti e del personale e proteggerli dal COVID-19 e ha iniziato a fornire gli strumenti necessari per il suo implementazione. Abbiamo iniziato a studiare le necessità specifiche dei locali notturni e abbiamo scelto un nome che ne definisse lo scopo, ovvero avere locali notturni il più puliti e disinfettati possibile. Infatti, come abbiamo precedentemente informato, due sedi dalla Spagna hanno già ottenuto questo sigillo.

Il sigillo "Sanitized Venue" è attualmente l'unico sigillo sanitario internazionale creato su misura per i locali notturni di tutto il mondo. Il suo obiettivo principale è quello di riconquistare la fiducia dei clienti del settore una volta che i locali della vita notturna saranno in grado di riaprire. Il sigillo è una chiara garanzia che i locali in questione siano il più possibile puliti e disinfettati, e allo stesso tempo incorpora elementi e protocolli a tutela della salute dei clienti e dei lavoratori. Alcuni di questi sono l'installazione di erogatori di disinfettante per le mani, l'obbligo del personale di indossare maschere e guanti, la disponibilità di guanti e maschere per i clienti, l'introduzione di un rigoroso protocollo di pulizia e disinfezione, meccanismi per misurare la temperatura dei clienti, poster informativi con raccomandazioni per i clienti, incoraggiando il pagamento con carta senza contatto, meccanismi per ordinare bevande a distanza e, facoltativamente, introducendo sistemi di purificazione dell'aria tra le altre misure di protezione sanitaria. Inoltre, il sigillo richiede formazione e un protocollo di azione per tutto il personale nella sede in modo che entrambi il personale di sicurezza e il personale nelle sale da ballo, in cucina, nei bar, nei guardaroba, ecc. sanno come agire in ogni momento.

È un dato di fatto, la International Nightlife Nightlife Association è totalmente impegnata per la sicurezza e la salute dal 2013, quando ha deciso di lanciare il sigillo International Nightlife Safety Certified in seguito all'incendio in una discoteca senza licenza in Brasile che non soddisfaceva gli standard di sicurezza più elementari, risultando in 234 morti.

L'International Nightlife Association fornisce tutti i tipi di fornitori per aiutare a prevenire la diffusione di malattie ai suoi membri 

A causa della necessità di fornire misure e materiale per prevenire la diffusione di malattie e per rendere il sigillo "Sanitized Venue" il più efficiente possibile con la massima conoscenza, l'INA è stata in contatto con numerosi fornitori, al fine di collaborare e fornire prodotti autorizzati.

Per quanto riguarda i meccanismi di rilevazione della temperatura, stiamo per concludere una partnership con una multinazionale cinese, presente in 60 paesi nel mondo. Hikvision offre diversi prodotti che consentono il rilevamento portatile basato su telecamere termiche che consentono il rilevamento di persone che hanno una temperatura superiore a quella predeterminata.

Quando si tratta di pulizia e sterilizzazione dell'aria, abbiamo collaborato con Biow, una soluzione per il trattamento dell'aria che offre una purificazione totale dell'aria. Biow produce un sistema di purificazione dell'aria che elimina virus, batteri e tossine, rinnovando totalmente l'aria di un locale ogni 3 ore, simile a un aereo.

Per quanto riguarda l'appannamento chimico, in collaborazione con il Gruppo AFLP, abbiamo siglato un accordo con la società internazionale accreditata Elis Pest Control. Questa multinazionale, con una presenza in 27 paesi nel mondo e debitamente autorizzata dalle autorità sanitarie, è responsabile dell'esecuzione di tutti i lavori di disinfezione e controllo della pulizia nei locali notturni.

Le industrie tecnologiche stanno sviluppando app per prevenire nuovi germogli di COVID-19 durante il ritorno alla "normalità". Questo è il caso del nostro partner Discocil, una società che ha sviluppato un software di gestione del locale che migliora la redditività degli eventi e l'esperienza del partecipante. Una delle loro caratteristiche principali è una piattaforma collaborativa per ogni luogo in cui i partecipanti possono esprimere, volontariamente e privatamente, se sono stati infettati dopo l'evento, in modo che il promotore possa informare il resto dei partecipanti di prendere le misure appropriate per la loro sicurezza. Pur rispettando sempre le leggi sulla protezione dei dati di ogni paese o territorio. Le autorità sudcoreane, infatti, stanno valutando la possibilità di introdurre, in futuro, l'uso obbligatorio dei codici QR per poter verificare l'identità del cliente agli ingressi dei locali notturni.

#rebuildingtravel

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry S. Johnson

Harry S. Johnson lavora nel settore dei viaggi da 20 anni. Ha iniziato la sua carriera di viaggio come assistente di volo per Alitalia e oggi lavora per TravelNewsGroup come redattore negli ultimi 8 anni. Harry è un avido viaggiatore giramondo.