eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Cultura · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Hotel e resort · XNUMX€ News · XNUMX€ Comunicati stampa · XNUMX€ Resort · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Offerte di viaggio | Consigli per il viaggio · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Notizie varie

Il fondatore Adam Stewart condivide l'importanza della Sandals Foundation

Il fondatore Adam Stewart condivide l'importanza della Sandals Foundation
Il fondatore Adam Stewart condivide l'importanza della Sandals Foundation
Scritto da editore

Questo è chi siamo.

Quello che trovi all'interno di un resort Sandals è anche molto fuori. Bellezza. Ottimismo. Gratitudine. Ma c'è molto di più "là fuori".

Adam Stewart ha lanciato il Fondazione Sandals 10 anni fa perché è cresciuto vedendo tutto, dentro e fuori, da angolazioni che nessun altro ha mai visto. Fino ad ora.

Forse questo non è il momento migliore per entrare nell'ufficio di Adam Stewart. Il vicepresidente di Sandals Resorts International e fondatore della Sandals Foundation ha appena terminato una riunione della maratona, che è stata solo leggermente più lunga della mezza maratona che correrà questo fine settimana.

Sono le 4 del pomeriggio, mettendoci a metà strada tra il pranzo parziale di Adam e una cena tardiva. Adam sorseggia dell'acqua per trattenerlo.

"Sei sicuro di volerlo fare adesso?" tu chiedi.

Adam non può negare che preferirebbe essere dall'altra parte della porta del suo ufficio. È per questo che ha dei promemoria di "là fuori" qui. C'è un globo apparentemente fermo a metà rotazione, quindi le isole dei Caraibi sono rivolte verso la sua scrivania. Ci sono immagini di splendide piscine e campi da golf Sandals e ... ehi, quello è Richard Branson!

Ma posizionata più vicino ad Adam c'è una fila di foto 8 × 10 incorniciate con un tema singolare: Famiglia. La moglie e i tre figli di Adamo si siedono e stanno in varie pose a pochi centimetri da lui, tutto il giorno.

"La mia famiglia aggiunge carburante al mio desiderio di aiutare le nostre comunità insulari", dice.

Quando gli chiedi se è pronto per questa conversazione, gli occhi di Adam sono convincenti quanto la sua voce. "Assolutamente." Beve altri due sorsi d'acqua mentre inizi a dire: "Il decimo anniversario della Sandals Foundation ..."

Adam lo prende da lì.

Prima devi sapere dei miei genitori.

Hanno piantato i semi per la Fondazione quando stavo crescendo qui in Giamaica. Ma lo hanno fatto in modo molto diverso.

Papà (il fondatore e presidente di Sandals Gordon "Butch" Stewart) pensava di dover costruire un'attività di successo per poter dare. Ricorda, l'industria all-inclusive era molto giovane quando ha iniziato nel 1981, lo stesso anno in cui sono nato. Credeva che se l'esperienza di Sandals avesse superato le aspettative degli ospiti, sarebbero arrivati ​​più ospiti. E più ospiti significava che avrebbe potuto creare più posti di lavoro e soddisfare più esigenze nelle nostre comunità in difficoltà. Papà considerava quelle persone come una famiglia. Ecco perché lavorava 20 ore al giorno.

La mamma, d'altra parte, pensava che non ti servisse molto per aiutare le persone. Ha avuto il tempo di costruire case per i poveri e fare bei vestiti per coloro che non potevano permetterseli. In effetti, le ho chiesto se poteva guardare i nostri figli durante la maratona di questo fine settimana, ma lavora per un ente di beneficenza chiamato Back on the Rack a Kingston, quindi non può.

Me? Sono un ibrido di loro due.

La gente non sapeva cosa stesse succedendo dietro le quinte.

Entrambi i miei genitori provengono da una generazione che dice: "Quando fai cose buone, fallo in silenzio".

Ad esempio, papà bloccherebbe determinati giorni a Resort di spiagge e portare autobus carichi di bambini provenienti da zone svantaggiate per godersi una piccola vacanza e conoscere il turismo - lo fa ancora. Ha dato ai pescatori tutte le tasse guadagnate per servire come presidente dell'associazione alberghiera. Assumeva solo autisti indipendenti per le navette aeroportuali, in modo che i resort offrissero posti di lavoro anziché portarli via. Solo di recente si è saputo che il 96 percento dei prodotti nei ristoranti proviene da agricoltori locali. Questi sono i tipi di decisioni aziendali che ha sempre preso per supportare le persone che ne hanno bisogno.

Potrei andare avanti all'infinito, ma papà non vorrebbe che lo facessi.

Nel 2009 abbiamo deciso di portarlo ad un altro livello.

L'idea era di fare quello che abbiamo sempre fatto, ma in modo organizzato come "la Sandals Foundation". Per diversi anni avevo immaginato quanto avremmo potuto fare di più se coinvolgessimo diversi gruppi attorno ai nostri sforzi:

-Resort gli ospiti che amano i Caraibi e vogliono avere un ruolo nel farli prosperare - e godere di un vantaggio fiscale.

-Corporate partner che possono avere un impatto positivo sulle isole.

-Agenti di viaggio che promuovono programmi come Pack for a Purpose e Reading Road Trips.

-I 14,000 membri del team Sandals che vivono in queste comunità.

Dieci anni dopo stiamo implementando oltre 120 programmi e progetti ogni anno. Mostra che quando lavoriamo insieme, non ci sono limiti alle cose straordinarie che possiamo fare.

La Fondazione è diversa da qualsiasi altra organizzazione di sensibilizzazione.

Quello che stiamo facendo non funzionerebbe da nessun'altra parte. Non in Asia. Non in Europa. Viviamo qui, nei Caraibi. I nostri genitori e nonni vivevano qui. Questi sono i nostri amici e le nostre famiglie. Non abbiamo mai dovuto convincere qualcuno che lavora in Sandals a far parte degli sforzi della Fondazione, dai camerieri ai direttori generali. Non una volta.

Facciamo tutti parte della tappezzeria delle isole. E anche i resort e i nostri clienti entrano a far parte dell'arazzo.

I nostri ospiti del resort si trovano in una situazione unica.

In definitiva, vogliamo che le persone vengano e si godano i posti meravigliosi che siamo così orgogliosi di chiamare casa. Tocca la sabbia, le montagne e l'oceano. Ma riconoscere anche tra le bellezze, dentro e fuori i resort, c'è il bisogno di una mano. Invitiamo gli ospiti a uscire con i nostri ambasciatori della comunità per sperimentarlo di persona.

Pensa al barista che ti sta versando il drink.

Una donazione di $ 25 potrebbe aiutare a fornire un'istruzione significativa ai suoi figli presso la scuola locale migliorata dagli sforzi della Fondazione. Una donazione di $ 50 aiuta ad acquistare attrezzature salvavita in una clinica locale che serve i membri del nostro team, la comunità e i visitatori. Una donazione di $ 75 può contribuire a rendere l'oceano più vivace e resiliente migliorando le condizioni di vita dei pescatori locali. Il nostro mantra è: "Non abbiamo bisogno di molto da poco. Abbiamo bisogno di un po 'da molto. " Questi atti apparentemente piccoli stanno letteralmente trasformando le comunità. L'ho visto.

Una delle cose più belle di cui abbiamo fatto parte ...

... è l'assistenza sanitaria per i bambini. Purtroppo, senza una tecnologia adeguata nei Caraibi, i bambini con malattie del sangue e tumori giovanili sono spesso diagnosticati erroneamente. Quindi le donazioni degli ospiti ci hanno permesso di collaborare con SickKids. Ora stanno collegando medici altamente stimati in Nord America con medici delle isole attraverso la telemedicina. Sta letteralmente salvando vite.

Penso alla vita di una ragazzina di 13 anni a Ocho Rios.

Era in un centro per ragazze incinte, il che spesso significa che verranno espulse da scuola. Stiamo collaborando con un luogo che si affianca alle ragazze per fornire lezioni di tutoraggio e genitorialità. Una situazione come la sua non può essere la fine del viaggio di quella ragazza, dei suoi sogni. Ha solo 13 anni.

Onestamente, non capivo davvero quando ero più giovane.

La mamma veniva a prendermi a scuola e si fermava mentre tornavo a casa a fare vestiti per le persone. Da bambino, pensavo: "Ci vogliono tre ore". Ma stava lasciando un'impressione. Quando sono andato in collegio a Boca Raton, in Florida, ho iniziato a rendermi conto di quanto amo davvero i Caraibi. Il cibo. Le persone amichevoli. La brezza che soffia nelle case senza aria condizionata. La bellezza naturale. Ma ho anche capito il netto contrasto tra i privilegi e le grandi esigenze delle comunità caraibiche.

Mamma e papà avevano ragione entrambi.

La mamma ha aiutato le persone in prima linea per decenni. Papà voleva essere un uomo d'affari onorevole. È rimasto in Giamaica per avviare un'attività in un momento in cui le persone partivano per luoghi in cui avrebbero potuto guadagnare di più, più rapidamente. Ha guadagnato fiducia e integrità. Ecco perché le persone anche nelle comunità più rurali conoscono Sandals non solo come un resort, ma come persone che desiderano appassionatamente fare del bene. Penso che sia per questo che la Fondazione ha potuto fare così tanto in questi primi 10 anni.

Mio figlio è nato poco dopo aver avviato la Fondazione.

Ha cambiato la mia prospettiva. E poi sono nate le mie figlie, e questo mi ha cambiato ancora di più. Prima di avere figli, avrei potuto parlare con te dello scopo della Fondazione. Ma i miei figli mi hanno dato una visione chiara del motivo per cui lo stiamo facendo. Voglio dire, e se i miei figli fossero nei panni di chi ha bisogno?
Quel pensiero mi motiva ogni giorno.

Prende una foto dei suoi figli.
Guarda come sono giovani qui. Probabilmente dovrei aggiornare queste immagini, ma credo che sia difficile lasciarle andare.

La famiglia Stewart vuole che tu sappia:

“Ogni dollaro donato alla Sandals Foundation va direttamente a una causa. Non il 50 percento o il 90 percento. È sempre al 100 percento. Una donazione di 150 dollari potrebbe aiutare a costruire un bagno in una scuola o fornire l'aria condizionata in un ospedale. Una donazione di 75 dollari potrebbe aiutare gli artigiani locali o un'azienda agricola familiare. Un regalo tocca le persone in modi che non puoi immaginare. Perché un singolo atto di generosità ricorda loro che qualcuno là fuori si preoccupa davvero.

Per mettere subito qualche dollaro al lavoro, vai su SandalsFoundation.org e fare clic sul pulsante "Dona ora". Le persone nelle nostre comunità caraibiche dicono: "Grazie per aver fornito speranza e opportunità".

 

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

editore

Redattore capo è Linda Hohnholz.