eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie dall'Azerbaigian · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Hotel e resort · XNUMX€ Investimenti · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Notizie varie

Anche l'Azerbaigian vede una parte positiva in COVID-19

Anche l'Azerbaigian vede una parte positiva in COVID-19
edward howell gkujukovcq unsplash

Dall'inizio dell'epidemia di COVID-19 nel dicembre 2019, il coronavirus ha infettato 2 milioni di persone a livello globale e si è diffuso in tutto il mondo provocando la morte di oltre 135,000 persone. Non da quando l'influenza spagnola di oltre un secolo fa una pandemia ha causato un tale danno sulla popolazione mondiale in un così breve lasso di tempo.

In risposta a questa crisi in corso, le nazioni di tutto il mondo hanno adottato vari approcci per cercare di rallentare la diffusione del virus, compresi i blocchi nazionali e hanno intensificato i test per accertare chi ha la malattia. L'UE ha vietato l'ingresso a chiunque al di fuori del blocco per almeno 30 giorni e recenti rapporti dei media hanno suggerito che la zona Schengen europea potrebbe dover mantenere i suoi confini chiusi fino a settembre. Molteplici nazioni hanno annunciato pacchetti economici senza precedenti per sostenere le economie nazionali, proteggere i posti di lavoro e sostenere le imprese. Gli Stati Uniti hanno risposto, anche se in ritardo, annunciando un pacchetto di stimoli da 2.2 trilioni di dollari per sostenere la più grande economia del mondo; fondamentale per le prospettive del commercio globale e della prosperità generale. Oltre alle misure di cui sopra, le scuole sono state chiuse in massa, privando i bambini dell'istruzione vitale di cui hanno bisogno per plasmare le loro vite future. La recessione economica generale che si avvicina metterà a dura prova miliardi di persone in tutto il mondo.

Tuttavia, nonostante i tempi angoscianti e difficili a cui stiamo tutti assistendo, ci sono ancora motivi per essere fiduciosi.

Rallentamento delle infezioni e revoca delle restrizioni

Le restrizioni a Wuhan, la città cinese in cui COVID-19 è stato rilevato per la prima volta, sono state revocate dopo quasi tre mesi di blocco. In Spagna, uno degli epicentri dell'epidemia, la crescita di nuove infezioni è ora scesa a un nuovo minimo dall'inizio dell'epidemia. Questa è una notizia incoraggiante e indica che molti paesi più colpiti e colpiti dal virus potrebbero aver raggiunto o sono vicini al picco di nuove infezioni. Il necessario autoisolamento e le restrizioni di blocco che stanno avendo un impatto così enorme sulle economie globali e sulle nostre vite quotidiane non saranno qui per sempre. Dobbiamo tutti unirci, perseverare e risparmiare il pensiero per gli operatori sanitari in prima linea che stanno letteralmente rischiando la propria vita per salvare la nostra. Portano un nuovo significato al termine eroi.

Un mondo più gentile

Nonostante il panico e la paura che il virus ha causato, ha anche incoraggiato la gentilezza e ci ha permesso di testimoniare il lato migliore dell'umanità. Esempi di altruismo possono essere visti nella creazione di un '"ora degli anziani" in Australia e di una "ora d'argento" nel Regno Unito nei supermercati per proteggere gli anziani e consentire ai membri più vulnerabili della popolazione di acquistare generi alimentari in un ambiente più sicuro. In Italia, intere comunità sono state viste cantare dai loro balconi per sollevare il morale dei loro concittadini, provocando movimenti di imitazione in tutto il mondo. Nel Regno Unito, arcobaleni dipinti da bambini a sostegno del Servizio Sanitario Nazionale (NHS) hanno adornato le finestre delle case, mentre l'intero Paese si ferma alle 8 di sera ogni giovedì per fermare e applaudire i lavoratori del SSN che rischiano la vita.

Gran parte del mondo si è riunito per contribuire monetariamente e in natura, facendo volontariato per aiutare i più vulnerabili. Il signor Heydarov ha dichiarato: "Sono orgoglioso di dire che alla luce della minaccia rappresentata dal Coronavirus, Gruppo Gilan Holding sta giocando un piccolo ruolo nel tentativo di fermare la diffusione della malattia. Sulla base dei nostri impegni nei confronti della responsabilità sociale delle imprese (CSR) e della più ampia società azera, abbiamo trasformato i nostri spazi alberghieri in modo che possano essere utilizzati come siti di quarantena per aiutare le misure sanitarie nazionali e abbiamo donato 1 milione di Manat al fondo nazionale per combattere Covid -19. Inoltre, Gilan Textile Park ha spostato i suoi processi di produzione per realizzare 30,000 tute protettive a settimana e oltre 1 milione di maschere chirurgiche. Sebbene questi possano essere piccoli gesti, spero che queste azioni contribuiranno a rallentare la diffusione del virus nel mio paese natale ".

Tempo in famiglia aumentato

A causa delle misure imposte dal governo e della prospettiva di cosa significhi la malattia, le famiglie di tutto il mondo ora trascorrono molto più tempo l'una con l'altra e si uniscono. I genitori che hanno una vita professionale impegnativa ora lavorano principalmente da casa e possono godersi del tempo di qualità, con frequenti interruzioni delle loro teleconferenze, dai loro figli che sono a casa a causa della chiusura delle scuole. Una conseguenza involontaria di questa orribile malattia è che siamo costretti a fermarci ed essere grati per le nostre famiglie e i nostri cari alla luce della terribile situazione che dobbiamo affrontare.

Dopo la sconfitta di COVID-19 - e lo sconfiggeremo - le nostre vite non saranno mai più le stesse, con si spera di un rinnovato senso di comunità e l'importanza di trascorrere del tempo di qualità con i nostri cari. Il dibattito sull'uguaglianza e la giusta retribuzione per i lavoratori in prima linea è terminato. Sono i migliori di noi. Se ciò accade, qualcosa di positivo emergerà da questa tragedia. La natura indiscriminata di questo virus sottolinea la nostra comune umanità e l'instancabile verità che ci troviamo in questo insieme. Dobbiamo rimanere uniti, lavorare insieme ed emergere più forti dall'altra parte.

 

Altre notizie di viaggio in Azerbaigian

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.