eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Turismo accessibile · XNUMX€ Ente per il turismo africano · XNUMX€ Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Associazioni News · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Editoriale · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Investimenti · XNUMX€ Ultime notizie dal Kenya · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Notizie varie

Rapporto 2019 sulle prestazioni del settore turistico del Kenya

balalalone

In vacanza in Kenya! Questo è uno dei preferiti dai viaggiatori americani e dai grandi affari per l'industria del turismo del Kenya. Ne è testimone il rapporto sulle prestazioni del settore del turismo in Kenya per il 2019. Il rapporto è stato appena pubblicato dal National Bureau of Statistics.

L'uomo da accreditare per un successo del turismo africano da 1.6 miliardi di dollari è Najib Balala, Segretario del turismo per il Kenya

Gli americani amano viaggiare in Kenya poiché gli Stati Uniti rimangono il più grande paese fonte di turismo occidentale per questo paese dell'Africa orientale, seguito da Regno Unito, India, Cina, Germania, Francia e Italia.

Nel 2019 2,048,334 visitatori internazionali sono arrivati ​​in Kenya, 1,423.971 sono sbarcati a Nairobi e 128,222 a Mombasa. 29,462 visitatori sono arrivati ​​in altri aeroporti e 467,179 visitatori sono arrivati ​​via terra.

Nel 2018 gli arrivi totali sono stati registrati a 2,025,206 - significa che il Kenya ha avuto un aumento dell'1.167% nel 2019

L'ingresso tramite l'Aeroporto Internazionale Jomo Kenyatta e l'Aeroporto Internazionale Moi ha registrato una crescita sostanziale rispettivamente del 6.07% e dell'8.56% rispetto alla crescita complessiva dell'1.167%.

Gli altri punti di ingresso hanno registrato un calo più significativo, le frontiere terrestri hanno registrato una diminuzione degli arrivi del -12.69%.

Questa è un'indicazione che la connettività aerea continuerà a essere un motore importante per la crescita degli arrivi internazionali in Kenya

L'attuale corso visitatori commercializza da 1 a 20

  1. USA 245,437
  2. Uganda: 223,010
  3. Tanzania: 193,740
  4. UK 181,484
  5. India: 122,649
  6. Cina: 84,208
  7. Germania: 73,1509
  8. Francia: 54,979
  9. Italia: 54,607
  10. Sudafrica: 46,926
  11. Ruanda: 42,321
  12. Canada: 41,039
  13. Etiopia: 40,220
  14. Paesi Bassi: 37,266
  15. Nigeria: 32,906
  16. Somalia: 32,268
  17. Burundi: 31,218
  18. Australia: 27,867
  19. Spagna: 26,398
  20. Sud Sudan: 24,646

L'età per i visitatori:

  • 18-24 11%
  • 25-34 29%
  • 35-44 30%
  • 45-54 18%
  • 55-64 8%
  • 65 e oltre 4%

Il 63.15% di tutti i visitatori ha viaggiato in vacanza, il 13.5% per affari, il 10.5% ha visitato amici e famiglie,

I ricavi da viaggi e turismo del Kenya nel 2019 sono stati di 1,610,342,854 dollari con
4,955,800 pernottamenti venduti. Nel 2018 le statistiche hanno registrato 4,489,000.

Come ha promosso Destination Kenya?

  • Campagne di consumatori online globali su Google,
  • Agenzie di viaggi online come Travel Zoo
  • Aljazeera e CNN Online
  • Campagne di pubblicità digitale continua per i consumatori su Expedia e Tripadvisor e sui social media e ricerca Google.
  • Campagne di marketing congiunte con associazioni di categoria dei viaggi come APTA, SATOA, ATTA, nei mercati chiave.
  • Roadshow di travel trade nei mercati di Regno Unito, India, Stati Uniti e Cina che mostrano esperienze e servizi da parte degli attori del settore privato

Fiere di viaggi globali tra cui MKTE a Nairobi, ITB Berlino, ITB Asia a Singapore, WTM Londra, WTM Africa a Città del Capo, OTM in India e USTOA, USA.

• Campagne nazionali a tema "TembeaKenyaNaMimi" attraverso TV, piattaforme digitali e radio.

• Eventi di profilazione della destinazione per una campagna globale di pubbliche relazioni per sfruttare gli aspetti positivi intorno alla destinazione, ad esempio Kenya Golf Open, NY Marathon e Ineos 1:59 Challenge.

• Brand rinnovato - "EmbraceMoreMagic"

Sviluppi positivi che hanno contribuito all'aumento degli arrivi inclusi nel 2019:

• Effetti dopo la ripresa dei voli tra Parigi e Nairobi nel 2018. Air France nel marzo 2019 ha aumentato la frequenza dei suoi voli da tre a cinque settimanali. Anche il mercato francese ha visto una crescita mentre altri come il Regno Unito sono diminuiti.

• Qatar Airways ha avviato voli diretti da Doha a Mombasa nel dicembre 2018. Si prevedeva che servisse vari mercati, Doha è un importante hub di collegamento.

• Ethiopian Airlines ha aumentato la frequenza dei voli per Mombasa da uno a due voli giornalieri durante l'anno.

• TUI e Neos hanno aumentato i loro voli charter per l'aeroporto internazionale di Moi aumentando ulteriormente gli arrivi a via Mombasa

• L'inizio dei voli diretti tra Nairobi e New York da parte di Kenya Airways nell'ottobre 2018 ha contribuito alla crescita sostenuta del mercato americano.

Il paese ha registrato una stabilità politica costante durante tutto l'anno. Il contesto turistico ha goduto di stabilità e di conseguenza ha contribuito alla crescita registrata.

La situazione della sicurezza è rimasta stabile nell'anno con un consistente investimento nella stessa da parte del Governo.
C'era un terrorista attentato all'hotel Dusit2 di Nairobi all'inizio dell'anno che ha interessato direttamente il turismo.

La Banca Mondiale ha valutato il Kenya per il rapporto Ease of Doing Business che mostra che nel 2019 il Kenya ha migliorato cinque posizioni a 56 a livello globale in termini di attrattiva per gli investitori rispetto alle 61 del 2018.

Questo è stato ancorato, tra l'altro, all'automazione dei sistemi che hanno reso facile l'avvio di un'attività in Kenya e all'impegno del governo a continuare ad adottare un solido quadro normativo e migliorare l'ambiente aziendale.

La crescita registrata è stata tuttavia più lenta del previsto e ciò può essere attribuito a fattori chiave tra cui:

Attacco terroristico Dusit d2 nel gennaio 2019 e successivo ripristino di alcuni avvisi di viaggio in cui gli avvisi erano stati revocati nel 2018.

• Gli esercizi finanziari 2018/19 e 2019/20 hanno visto un calo delle risorse di bilancio disponibili per lo sviluppo e il marketing del turismo.

• Ha generalmente rallentato la crescita a livello globale. L'UNWTO ha riferito che il turismo nell'Africa subsahariana nel complesso è cresciuto dell'1% fino a settembre di quell'anno e, a livello globale, il tasso di crescita è sceso dal 6% nel 2018 al 4%.

Indicatori globali: gli arrivi turistici internazionali sono cresciuti del 4% nel periodo gennaio-settembre 2019 rispetto alla crescita del 6% registrata nel 2018, in linea con la media annuale del 4% degli ultimi dieci anni (2008-2018).

Il Nord Africa è cresciuto del 10% mentre l'Africa sub-sahariana è cresciuta dell'1%, il che è paragonabile alla crescita della destinazione Kenya. (UNWTO)

I vettori europei hanno mostrato una forte inversione di tendenza nel 2019 guidata da una maggiore generazione di flussi di cassa dalle attività operative. In Africa e nel Medio

Ad est, il traffico passeggeri è cresciuto del 9.9% su base annua. Le Americhe hanno registrato un calo del 2.4% nei volumi di passeggeri aerei alimentato dalla crescente incertezza sul contesto socio-economico e politico in alcune delle principali economie della regione. (IATA)

Secondo l'UNWTO Tourism Barometer, i dati riportati da 127 destinazioni mondiali per gennaio-settembre 2019 indicano un aumento delle entrate turistiche internazionali nella maggior parte delle regioni. Il 78% (99 destinazioni) ha visto un aumento dei guadagni del turismo internazionale rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre il 22% ha registrato una diminuzione

Il viaggio indipendente gratuito rappresenta il 36.1% dei visitatori internazionali in Kenya. Sta guadagnando popolarità grazie a:

  • Libertà personale invece di essere "legati" a un gruppo di amici, familiari o partner.
  • Crescita personale dall'esperienza di avventura da solista.
  • Volendo massimizzare il mio tempo.
  • Possibilità di incontrare nuove persone e spesso fare amicizia.

Alcuni sono giovani single in cerca di attività sociali o per trovare un partner.

• Alcuni anziani vedovi utilizzano soggiorni in hotel a lungo termine o crociere come lussuosa alternativa alle strutture convenzionali di assistenza agli anziani.

I fornitori di servizi turistici dovrebbero massimizzare questo potenziale:

• Offerta di pacchetti come tour individuali professionali e personalizzati

• Garantire sicurezza, affidabilità e affidabilità della destinazione.

Rapporto qualità-prezzo

Questo è alimentato da vari fattori, tra cui:

• Offerte last minute su Internet.

• Una serie di strumenti di confronto dei prezzi a disposizione dei viaggiatori.

• Leggere le recensioni online di ex ospiti.

Ne è risultato un tipo di viaggiatore massimizzante. C'è più sensibilità al rapporto qualità-prezzo e alla classificazione dei prezzi delle destinazioni.

Tendenze per il 2020 e oltre

Il 27% dei vacanzieri sta cercando di visitare una nuova destinazione / paese e quasi un terzo (32%) si aspetta di visitare una nuova località o città con una maggiore ricerca di avventura ”(ABTA).

La gastronomia sta diventando sempre più una parte centrale dell'esperienza del turista invece di essere un'esperienza di supporto. C'è bisogno di innovazione nella gastronomia, offrire diete biologiche e speciali e osservare alti livelli di igiene

I turisti vogliono flessibilità in cui possono prenotare i prodotti mentre sono a destinazione rispetto a pacchi rigidi predeterminati. Dal gustare la cucina locale alla celebrazione di feste e festività regionali, le esperienze locali sono destinate a diventare alcune delle principali tendenze turistiche da tenere d'occhio. Più un'esperienza può essere adattata ai desideri e alle aspettative del cliente, più è probabile che ritorni e utilizzi di nuovo lo stesso servizio.

Convenienza attraverso la tecnologia

Includere le persone con disabilità fisiche e intellettive Il turismo accessibile guarda oltre il numero di persone con disabilità fisiche e intellettive, per comprendere tutte le persone con esigenze di mobilità, inclusi anziani e bambini, lungo tutto il ciclo di vita umano.

Turismo accessibile La spinta verso una presenza omnicanale sta indirizzando gli influencer dai social media allo spazio dei tour operator, facendo leva sulle loro comunità per lanciare tour curati e più personalizzati.

Ne sono un esempio l'app Instagramonly chiamata Six Travel, dove puoi prenotare gli hotel direttamente su Instagram dalle storie degli influencer o tramite un link nella loro biografia.

Rapporto sulle prestazioni del settore turistico del Kenya - 2019 Fare clic per scaricare 

Il Kenya è un paese dell'Africa orientale con una costa sull'Oceano Indiano. Comprende la savana, la regione dei laghi, la spettacolare Great Rift Valley e gli altopiani montuosi. Ospita anche animali selvatici come leoni, elefanti e rinoceronti. Da Nairobi, la capitale, i safari visitano la Riserva Maasai Mara, nota per le sue migrazioni annuali di gnu, e il Parco Nazionale di Amboseli, che offre viste sui 5,895 metri del monte della Tanzania. Kilimangiaro.

L'On. Najib Balala è un membro del Comitato consultivo dell'African Tourism Board 

Segretario del turismo del Kenya Najib Balala, Doris Woerfel CEO ATB, Cuthbert Ncube, Presidente dell'African Tourism Board

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.