I Caraibi aderiscono alla campagna di Airbnb Live and Work Anywhere

Ultimo aggiornamento:

Poiché la flessibilità diventa una parte permanente di così tanti culture, Airbnb vuole rendere più facile per i lavoratori sfruttare la flessibilità appena consacrata. Con oltre 6 milioni di annunci in tutto il mondo, la piattaforma ha lanciato giovedì scorso il suo programma "Live and Work Anywhere", un'iniziativa in corso per continuare a collaborare con governi e DMO per creare uno sportello unico per i lavoratori a distanza e incoraggiarli a provare nuovi luoghi in cui lavorare, contribuendo nel contempo a rilanciare il turismo e fornire supporto economico alle comunità dopo anni di restrizioni ai viaggi.

Per la regione dei Caraibi, Airbnb ha rilevato che:

La quota di notti prenotate per soggiorni di lunga durata nel primo trimestre del 1 è quasi raddoppiata rispetto allo stesso periodo del 2022. 

Nel primo trimestre del 1, quasi il 2019% di tutte le prenotazioni riguardava soggiorni di lunga durata, mentre nel primo trimestre del 6 questa percentuale ha raggiunto quasi il 1%.

Il numero di notti prenotate per soggiorni di lunga durata è triplicato nel Q1'22 rispetto al Q1'19.

Detto questo, Airbnb e la Caribbean Tourism Organization (CTO) hanno collaborato per promuovere i Caraibi come una destinazione praticabile per vivere e lavorare ovunque, attraverso il lancio della loro campagna "Work from the Caribbean". Questa campagna è progettata per evidenziare e promuovere le varie destinazioni attraverso una pagina di destinazione che fornisce informazioni sui visti nomadi digitali per ogni rispettivo paese e mette in evidenza anche le migliori opzioni di Airbnb in cui soggiornare e lavorare. Questa pagina di destinazione promozionale sarà unica in tutto il mondo e metterà in evidenza le seguenti 16 destinazioni partecipanti come opzioni per i nomadi digitali: Anguilla, Antigua e Barbuda, Barbados, Belize, Isole Vergini britanniche, Isole Cayman, Dominica, Guyana, Martinica, Montserrat, St Eustatius, St. Kitts, St. Lucia, St. Maarten, Trinidad.

“La costante ripresa del turismo caraibico è stata guidata dall'innovazione e dalla volontà di cogliere opportunità, come l'ascesa dei nomadi digitali e lo sviluppo di programmi di soggiorno di lunga durata per diversificare l'esperienza dei visitatori nella regione. Il CTO è lieto che Airbnb abbia identificato i Caraibi come uno da mettere in evidenza nel suo programma globale Live and Work Anywhere e, così facendo, sostiene il continuo successo della regione.”- Faye Gill, Direttore CTO, Membership Services.

“Airbnb è orgogliosa di collaborare nuovamente con il CTO per continuare a promuovere diverse destinazioni nei Caraibi in modo che le persone possano lavorare e viaggiare all'interno. Questa campagna è un nuovo sforzo congiunto che continuerà ad aiutare nella promozione della meravigliosa regione”. – Responsabile delle politiche di Airbnb per l'America Centrale e i Caraibi Carlos Muñoz .

Questa partnership è una delle tante iniziative nel programma in corso del CTO per aiutare i suoi membri a ricostruire il turismo e far luce sui programmi di nomadi digitali nelle loro destinazioni.

Stampa Friendly, PDF e Email

Related News