Gli hotel del Qatar non vogliono turisti gay per la Coppa del Mondo 2022

Tre hotel del Qatar nell'elenco della FIFA hanno rifiutato categoricamente le prenotazioni di coppie dello stesso sesso citando le leggi del Qatar che rendono illegale l'omosessualità

Gli hotel del Qatar non vogliono turisti gay per la Coppa del Mondo 2022
Gli hotel del Qatar non vogliono turisti gay per la Coppa del Mondo 2022
Ultimo aggiornamento:

I gruppi per i diritti LGBT+ hanno ripetutamente espresso forte preoccupazione per il modo in cui le coppie dello stesso sesso potrebbero essere trattate in Qatar da quando il paese ha ottenuto i diritti di accoglienza per la Coppa del Mondo nel 2010.

Le preoccupazioni sui diritti dei gay sono arrivate come parte di una raffica di critiche alla decisione della FIFA di nominare una nazione che ha anche affrontato accuse di abusi dei diritti dei lavoratori migranti mentre costruivano gli stadi e le infrastrutture richiesti.

Un gruppo di giornalisti investigativi europei ha appena pubblicato i risultati di una recente indagine indipendente in cui hanno scoperto che permane un alto grado di animosità e aperta ostilità nei confronti delle coppie dello stesso sesso quando si tratta di prenotare alloggio in Qatar in vista dei Mondiali del 2022. 

Durante la loro indagine, i giornalisti delle emittenti statali in Danimarca, Svezia e Norvegia si sono spacciati per sposi gay che stavano pianificando la loro luna di miele quando hanno tentato di prenotare una stanza in 69 hotel nell'elenco ufficiale dei fornitori raccomandati della FIFA.

Nonostante FIFA affermando che tutti da tutti i ceti sociali saranno i benvenuti in Qatar quando il Coppa del Mondo prende il via a novembre, tre hotel del Qatar nell'elenco della FIFA hanno rifiutato categoricamente le prenotazioni di coppie dello stesso sesso citando le leggi del Qatar che rendono illegale l'omosessualità, mentre altri venti hanno chiesto alle coppie gay di astenersi da qualsiasi manifestazione pubblica di affetto.

Secondo il rapporto congiunto della norvegese NRK, della svedese SVT e della Danimarca DR, gli hotel rimanenti nell'elenco della FIFA non hanno avuto problemi ad accettare prenotazioni da coppie dello stesso sesso.

Il Supreme Committee for Delivery & Legacy (SC) del Qatar, l'organismo incaricato di organizzare la Coppa del Mondo, è a conoscenza dei risultati del rapporto e ha affermato che mentre il Qatar è un "paese conservatore", è "impegnato a fornire un FIFA World inclusivo Un'esperienza di Coppa che sia accogliente, sicura e accessibile a tutti.'

Commentando l'indagine, la FIFA ha anche dichiarato di rimanere fiduciosa che tutte le "misure necessarie" saranno in atto prima dell'inizio della Coppa del Mondo a novembre.

“La FIFA è fiduciosa che tutte le misure necessarie saranno messe in atto per i tifosi LGBTQ+ in modo che, come tutti gli altri, possano sentirsi i benvenuti e al sicuro durante i campionati," loro hanno detto.

Stampa Friendly, PDF e Email

Related News