IATA: la ripresa della domanda di passeggeri è proseguita nel 2021, ma Omicron ha avuto un impatto

IATA: la ripresa della domanda di passeggeri è proseguita nel 2021, ma Omicron ha avuto un impatto
Willie Walsh, Direttore Generale, IATA
Scritto da Harry Johnson

Impatto delle misure Omicron: le restrizioni ai viaggi di Omicron hanno rallentato la ripresa della domanda internazionale di circa due settimane a dicembre.

Stampa Friendly, PDF e Email

Il termoprotettore Associazione internazionale per il trasporto aereo (IATA) ha annunciato i risultati del traffico passeggeri globale per l'intero anno per il 2021 che mostrano che la domanda (ricavi passeggeri chilometri o RPK) è diminuita del 58.4% rispetto all'intero anno 2019. Ciò ha rappresentato un miglioramento rispetto al 2020, quando gli RPK per l'intero anno sono diminuiti del 65.8% rispetto al 2019 . 

  • La domanda internazionale di passeggeri nel 2021 è stata del 75.5% inferiore ai livelli del 2019. La capacità (misurata in chilometri di posti disponibili o ASK) è diminuita del 65.3% e il fattore di carico è sceso di 24.0 punti percentuali al 58.0%.
  • La domanda interna nel 2021 è diminuita del 28.2% rispetto al 2019. La capacità si è contratta del 19.2% e il load factor è sceso di 9.3 punti percentuali al 74.3%.
  • Il traffico totale per il mese di dicembre 2021 è stato del 45.1% in meno rispetto allo stesso mese del 2019, in miglioramento rispetto alla contrazione del 47.0% di novembre, poiché la domanda mensile ha continuato a riprendersi nonostante le preoccupazioni per Omicron. La capacità è scesa del 37.6% e il fattore di carico è sceso di 9.8 punti percentuali al 72.3%.

Impatto delle misure Omicron: Omicron le restrizioni di viaggio hanno rallentato la ripresa della domanda internazionale di circa due settimane a dicembre. La domanda internazionale è in ripresa a un ritmo di circa quattro punti percentuali al mese rispetto al 2019. Senza Omicron, ci saremmo aspettati un miglioramento della domanda internazionale per il mese di dicembre a circa il 56.5% al ​​di sotto dei livelli del 2019. I volumi sono invece aumentati marginalmente al 58.4% rispetto al 2019 dal -60.5% di novembre. 

“La domanda complessiva di viaggi si è rafforzata nel 2021. Questa tendenza è continuata fino a dicembre nonostante le restrizioni di viaggio di fronte a Omicron. Questo la dice lunga sulla forza della fiducia dei passeggeri e sul desiderio di viaggiare. La sfida per il 2022 è rafforzare questa fiducia normalizzando i viaggi. Mentre i viaggi internazionali rimangono tutt'altro che normali in molte parti del mondo, c'è slancio nella giusta direzione. La scorsa settimana Francia e Svizzera hanno annunciato un significativo allentamento delle misure. E ieri il Regno Unito ha rimosso tutti i requisiti di test per i viaggiatori vaccinati. Ci auguriamo che altri seguano il loro importante esempio, in particolare in Asia, dove diversi mercati chiave rimangono in isolamento virtuale", ha affermato Willie Walsh, IATADirettore generale. 

Stampa Friendly, PDF e Email

Related News

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews da più di 20 anni. Vive a Honolulu, Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento

eTurboNews | Notizie sull'industria dei viaggi