Il nuovo anticorpo neutralizza potentemente l'Omicron e le varianti

I saggi di legame delle proteine ​​​​spike e i saggi di neutralizzazione che utilizzano virus che rappresentano tutte le varianti note di SARS-CoV-2 preoccupanti (VOC) sono stati completati con STI-9167 e questo nAb è stato osservato per legarsi con alta affinità e fornire un'attività neutralizzante altamente potente (Omicron IC50 = 25 ng/ml). Di notevole importanza, STI-9167 è unico rispetto ai test dei nAb SARS-CoV-2 approvati dall'EUA in quanto le proprietà di legame e neutralizzazione vengono mantenute rispetto alla variante emergente di Omicron e Omicron (+R346K), una variante del lignaggio Omicron sempre più prevalente che codifica per un'ulteriore mutazione della proteina Spike R346K. Inoltre, STI-9167 somministrato a basse dosi (5 mg/kg) per via intranasale o endovenosa ha fornito una forte protezione contro i segni clinici di infezione da parte della variante Omicron nel modello murino transgenico K18-hAce2 di COVID-19, prevenendo il peso perdita e riduzione dei titoli virali nei polmoni a livelli non rilevabili.

"La generazione e la caratterizzazione del nAb STI-9167 dimostra la grande collaborazione tra gli scienziati del Monte Sinai e di Sorrento per affrontare una crisi sanitaria globale", ha affermato Domenico Tortorella, PhD, Professore di Microbiologia presso Icahn Mount Sinai.

“Abbiamo selezionato l'anticorpo STI-9167 da ampi set di diversi anticorpi neutralizzanti la punta anti-SARS-CoV-2 che abbiamo sviluppato nei nostri laboratori. Ha dimostrato la neutralizzazione incrociata più efficace contro tutti gli isolati noti di SARS-CoV-2 e le varianti di preoccupazioni, comprese le recenti varianti di Omicron e Omicron (+R346K)”, ha commentato J. Andrew Duty, PhD, assistente professore di microbiologia e direttore di il Centro per lo sviluppo di anticorpi terapeutici a Icahn Mount Sinai.

"Gli nAb attualmente approvati dall'EUA hanno notevolmente ridotto o assente le attività di legame e neutralizzazione contro omicron/micron (+R346K), rendendoli inadeguati a supportare le attuali esigenze cliniche", ha affermato Mike A. Royal, MD, JD, MBA, Chief Medical Officer presso Sorrento. “NAbs alternativi sono assolutamente necessari a breve termine, in particolare per la popolazione pediatrica che sembra essere a più alto rischio di grave infezione da omicron e ospedalizzazione. La nostra formulazione intranasale di COVIDROPS fornisce i nostri nAbs alle vie aeree superiori dove è più probabile che Omicron colpisca e prosperi, e come trattamento non invasivo e facile da somministrare, è l'ideale per i bambini. Abbiamo già iniziato a curare i bambini con COVIDROPS (con STI-2099) in Messico, dove la variante delta è ancora prevalente. Attraverso studi di fase 2 negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Messico, abbiamo riscontrato un profilo di sicurezza benigno per la somministrazione intranasale dei nostri nAb e ci aspettiamo un risultato simile con COVIDROP (con STI-9167).”

"Ora abbiamo avuto esperienza con l'introduzione di più terapie COVID-19 nella clinica e l'avanzamento di diverse nella Fase 2 e/o nello sviluppo fondamentale", afferma Mark Brunswick, PhD, SVP e Head of Regulatory Affairs and Quality a Sorrento. "Siamo in una buona posizione per portare rapidamente COVISHIELD attraverso la fase IND e nella clinica e prevediamo di presentare questo importante IND nel prossimo mese".

Il Dr. Henry Ji, Presidente e CEO di Sorrento, ha commentato: “Il lavoro dei team di Sorrento e del Monte Sinai ha prodotto un anticorpo straordinario con proprietà protettive uniche e preziose contro Omicron e tutti gli altri COV SARS-CoV-2. Il nostro anticorpo neutralizzante COVISHIELD è il candidato migliore e più avanzato per combattere l'Omicron prevalente e l'emergente Omicron (+R346K) COV. Stiamo lavorando diligentemente per posizionare questo anticorpo per l'uso nei pazienti COVID e siamo fiduciosi che il nostro approccio fornirà una soluzione clinica efficace non solo nel breve termine, ma anche mentre la pandemia continua ad evolversi".

Un manoscritto prestampato è stato inviato il 19 gennaio 2022 e sarà pubblicato a breve online su biorxiv.org.

L'anticorpo neutralizzante descritto è stato generato nei laboratori del Monte Sinai e concesso in licenza esclusivamente a Sorrento Therapeutics. I docenti del Monte Sinai e del Monte Sinai hanno interessi finanziari in Sorrento Therapeutics.

Stampa Friendly, PDF e Email

Related News