L'Austria rende obbligatoria la vaccinazione COVID-19 per tutti i cittadini

L'Austria rende obbligatoria la vaccinazione COVID-19 per tutti i cittadini
L'Austria rende obbligatoria la vaccinazione COVID-19 per tutti i cittadini

Oggi 137 parlamentari austriaci hanno votato a favore dell'obbligatorietà della vaccinazione contro il COVID-19 per tutti i cittadini del Paese. Solo 33 parlamentari si sono opposti al disegno di legge.

Con la stragrande maggioranza dei legislatori del paese che sostengono la nuova legislazione, il disegno di legge ora si dirige alla camera alta del parlamento austriaco per essere discusso e approvato.

Dal AustriaI partiti di governo – una coalizione del Partito popolare di centrodestra e dei Verdi – detengono la maggioranza in quest'Aula, il passaggio del disegno di legge sulle vaccinazioni obbligatorie è praticamente garantito.

Il Partito della Libertà di destra è stato l'unico partito ad opporsi al mandato in parlamento.

Il disegno di legge, che entrerà in vigore il 1° febbraio, richiederà a tutti gli adulti austriaci, ad eccezione delle donne in gravidanza o esenti per motivi medici, di vaccinarsi contro il COVID-19. Le multe per coloro che si rifiutano inizieranno a essere applicate da metà marzo e i cittadini non conformi saranno infine colpiti con una multa massima di 3,600 euro ($ 4,000).

La legge autorizzerà le autorità austriache a tenere un database dello stato di vaccinazione di ogni cittadino e la data di scadenza di tale stato, che può essere ricercato dai funzionari. La legge resterà in vigore fino al 2024.

La vaccinazione obbligatoria è stata proposta per la prima volta dal Austria's governo a novembre, e l'annuncio ha innescato proteste di massa. All'epoca, l'Austria aveva uno dei tassi di vaccinazione più bassi d'Europa, che da allora è salito al di sopra della media dell'UE. Attualmente, poco più del 70% degli austriaci è completamente vaccinato, secondo i dati del Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Austria ha implementato una serie di misure rigorose da novembre 2021 nel tentativo di frenare la diffusione del virus COVID-19, ma apparentemente nessuna ha funzionato.

Nonostante l'introduzione di un blocco per i non vaccinati e di un mandato di mascheramento a livello nazionale, sia imposto dalla polizia che da severe multe, l'Austria ha registrato più casi di COVID-19 giovedì che in qualsiasi momento durante la pandemia fino ad oggi.

I decessi, tuttavia, sono diminuiti drasticamente da dicembre.

Stampa Friendly, PDF e Email

Related News