Quattro paesi ufficializzano la "Ocean Highway" nelle Isole Galapagos

Quattro paesi ufficializzano la "Ocean Highway" nelle Isole Galapagos
Quattro paesi ufficializzano la "Ocean Highway" nelle Isole Galapagos

Venerdì scorso, il presidente ecuadoriano Guillermo Lasso ha firmato il decreto per creare ufficialmente la nuova riserva marina delle Galapagos, chiamata Hermandad o "Fratellanza". La riserva amplia del 45% l'area marina protetta totale dell'arcipelago, da 133,000 km2 (51,351 miglia quadrate) a 193,000 km2 (74,517 miglia quadrate, due volte e mezzo la dimensione dello stato del Maryland). 

La firma cerimoniale del decreto è avvenuta nel Isole Galapagos, con la presenza di Ivan Duque, Presidente della Colombia, e dei Ministri degli Esteri di Panama e Costarica. L'ex presidente degli Stati Uniti, Bill Clinton, ha assistito alla firma. Erano presenti anche vari altri dignitari degli Stati Uniti e dell'Ecuador, nonché istituzioni chiave delle Galapagos, tra cui la famosa biologa marina e ambientalista dottoressa Sylvia Earle.

“Ci sono luoghi che hanno segnato la storia dell'umanità e oggi abbiamo l'onore di essere in uno di quei luoghi. Queste isole che ci accolgono ci hanno insegnato tante cose su noi stessi. Quindi, invece di agire come i padroni assoluti di queste terre e mari, non dovremmo agire come loro protettori?” ha dichiarato il presidente Lasso.

Non a caso la nuova riserva si estende a nord-est, poiché l'obiettivo è creare un collegamento “autostradale oceanico” con CostaricaLe Isole Cocos — una rotta migratoria utilizzata da milioni di tartarughe marine, balene, squali e razze — unendo così due siti marini patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Dopo le loro dichiarazioni alla COP26 di Glasgow alla fine dello scorso anno, Ecuador, Colombia, Panama e Costarica si sono tutti impegnati a lavorare insieme per creare un enorme corridoio marino del Pacifico tropicale orientale tra i loro paesi.

Il decreto firmato venerdì salva indubbiamente le esperienze faunistiche che affermano la vita che i visitatori apprezzano nel Isole Galapagos. Godranno e apprezzeranno gli stessi incontri naturali marini, sia attraverso esplorazioni costiere con gommoni, kayak, stand-up paddle board o barche con fondo di vetro, snorkeling o immersioni subacquee, per i decenni a venire.

Stampa Friendly, PDF e Email

Related News