Un nuovo studio rileva che i decessi globali per cancro al seno sono aumentati

Secondo Research and Markets, il mercato globale dei farmaci per il cancro al seno dovrebbe crescere fino a 19.49 miliardi di dollari entro il 2025 con un CAGR del 7.1%. Tra gli sviluppatori di biotecnologie che lavorano nel 2022 su nuovi trattamenti per il cancro al seno ci sono Oncolytics Biotech Inc., Roche Holding AG, Pfizer Inc., Incyte Corporation e AstraZeneca PLC.

Tra i tumori presi di mira da Oncolytics Biotech Inc. e dal suo agente immunoterapico di punta pelareorep, il cancro al seno è il obiettivo principale ufficiale di , secondo la sua ultima lettera agli azionisti che ha esaminato i suoi risultati nel 2021 e ha delineato il suo prossimo programma per il 2022.

Nell'ambito del suo programma per il cancro al seno finora, Oncolytics ha assistito a un più che raddoppiato la sopravvivenza globale nelle pazienti con carcinoma mammario metastatico HR+/HER2- trattate con pelareorep in IND-213, come si è visto dai risultati dello studio forniti nel 2017.

Dopo aver analizzato ulteriormente i dati, Oncolytics ha scelto di concentrarsi su tre obiettivi realizzabili posti in essere dalle autorità di regolamentazione e dai partner farmaceutici dell'azienda, che rappresentano passi importanti verso uno studio di registrazione. Ciò includeva: 1. Confermare che pelareorep agisce attraverso un meccanismo d'azione immunoterapeutico; 2. Determinare se pelareorep si sinergizza con gli inibitori del checkpoint immunitario; e 3. Identificare un biomarcatore per selezionare i pazienti che possono avere esiti clinici migliori.

Ad aprile 2021, Oncolytics ha presentato i dati di coorte del suo studio AWARE-1, condotto con Roche Holding AG (OTC:RHHBY), dimostrando che l'azienda aveva raggiunto i primi due obiettivi di cui sopra.

Più tardi, a dicembre, al San Antonio Breast Cancer Symposium (SABCS) del 2021, Oncolytics ha presentato un aggiornamento positivo sulla sicurezza del suo studio IRENE di fase 2 triplo negativo sul cancro al seno, valutando la sicurezza e l'efficacia di pelareorep in combinazione con l'inibitore del checkpoint anti-PD-1 retifanlimab di Incyte Corporation per il trattamento di seconda o terza linea di pazienti con carcinoma mammario triplo negativo metastatico (TNBC).

I dati sulla sicurezza dello studio hanno mostrato che la combinazione era ben tollerata, senza problemi di sicurezza rilevati in nessuno dei pazienti arruolati nello studio al momento della segnalazione.

Lo studio IRENE è ancora in corso e continuerà ad arruolare pazienti presso il Rutgers Cancer Institute del New Jersey e l'Ohio State University Comprehensive Cancer Center.

Incyte Corporation ha recentemente fornito un altro aggiornamento riguardante il suo retifanlimab in combinazione con il candidato clinico principale Bria-IMTTM di BriaCell Therapeutics al SABCS. Riassunta nell'aggiornamento, la sopravvivenza globale era molto più alta nei pazienti nello studio di combinazione, suggerendo un effetto additivo o sinergico e favorendo la continuazione dello studio. Secondo il sito web di BriaCell, ulteriori dati sulla sicurezza e l'efficacia sono attesi entro il 2022.

Pfizer, Inc. ha recentemente stipulato una collaborazione per la sperimentazione clinica e un accordo di fornitura con Celcuity, in cui il gigante farmaceutico fornirà Palbociclib (Ibrance) per l'uso in uno studio clinico di fase 3 condotto da Celcuity senza alcun costo per l'azienda.

Lo studio clinico di fase 3 dovrebbe essere avviato nella prima metà del 2022 per valutare l'uso dell'inibitore pan-PI3K/mTOR gedatolisib (PF-05212384) in combinazione con palbociclib e fulvestrant per i pazienti con recettore degli estrogeni (ER)-positivo, HER2 -cancro mammario avanzato negativo. Celcuity rilascerà ulteriori dettagli sulla sperimentazione clinica dopo il discorso e il successivo feedback della FDA.

Verso la fine del 2021, AstraZeneca PLC e i partner Daiichi Sankyo hanno annunciato che l'Agenzia europea per i medicinali (EMA) aveva convalidato la domanda di variazione di tipo II per trastuzumab deruxtecan (T-DXd; Enhertu) per il trattamento della mammella HER2-positiva in fase avanzata precedentemente trattata malati di cancro.

Nel frattempo, alla prima paziente con carcinoma mammario metastatico HR+, HER2- inoperabile è stato somministrato datopotamab deruxtecan (DS-1062a; dato-DXd) nell'ambito dello studio di fase 3 TROPION-Breast01 (NCT05104866). L'ADC DXd diretto da TROP2, attualmente in fase di sviluppo da Daiichi Sankyo e AstraZeneca, è attualmente allo studio nello studio globale, randomizzato e in aperto a una dose di 6 mg/kg rispetto alla chemioterapia scelta dallo sperimentatore.

Un altro metodo per migliorare le possibilità nella lotta contro il cancro è la corsa per migliorare le diagnosi precoci. Secondo il Carol Milgard Breast Center, la diagnosi precoce è fondamentale.

Roche Holding AG ha recentemente investito 290 milioni di dollari in un round di finanziamento che ha superato il miliardo di dollari in Freenome, gli sviluppatori di biopsie liquide. 

Stampa Friendly, PDF e Email

Related News