CDC riduce drasticamente la nuova stima della diffusione di Omicron

CDC riduce significativamente la nuova stima dello spread di Omicron
CDC riduce significativamente la nuova stima dello spread di Omicron

Il termoprotettore Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) oggi ha ridotto significativamente la sua stima della percentuale di nuove infezioni da COVID-19 negli Stati Uniti causate dal ceppo del virus Omicron.

Il termoprotettore CDC ha corretto la sua proiezione sul coronavirus, affermando la sua precedente stima per la percentuale di nuovi casi di infezione causati dal Omicron variante era più del triplo della cifra effettiva.

Secondo CDC dati, Omicron rappresentava circa il 59% di tutte le infezioni statunitensi al 25 dicembre. In precedenza, il CDC ha detto che il Omicron ceppo comprendeva il 73% di tutti i casi per la settimana terminata il 18 dicembre. Ma quel numero è stato ora rivisto al 22.5% di tutti i casi, mentre quasi tutte le altre infezioni sono state causate dalla variante Delta del virus COVID-19.

L'agenzia ha attribuito la sua enorme mancanza nel rapporto della scorsa settimana, che ha scatenato titoli drammatici sulla diffusione fulminea della variante, alla disponibilità di nuovi dati.

"Abbiamo ricevuto più dati da quel lasso di tempo e c'era una percentuale ridotta di Omicron," un CDC ha detto il portavoce. 

"È importante notare che stiamo ancora assistendo a un costante aumento della percentuale di Omicron".

La variante dell'omicron è altamente trasmissibile e si diffonde rapidamente, con conseguenti ondate di infezioni anche tra le persone vaccinate. Tuttavia, le persone che sono vaccinate, e specialmente quelle che hanno ricevuto colpi di richiamo, sono ben protette contro la malattia grave della variante, dicono gli esperti, il che significa che rappresenta il rischio maggiore per i non vaccinati.

La cifra esagerata è stata rilasciata dal CDC il 20 dicembre, il giorno prima che il presidente Joe Biden tenesse un discorso in cui avvertiva che gli americani non vaccinati sono ad alto rischio di malattie gravi a causa della nuova variante. Ha anche affermato che "quasi tutti" degli oltre 400,000 americani morti a causa del COVID-19 nel 2021 non erano stati vaccinati.

A causa delle paure finite Omicron, l'amministrazione di Biden ha inasprito le restrizioni di viaggio, compreso il divieto di visitatori provenienti da otto paesi dell'Africa meridionale, dove la variante è stata identificata per la prima volta il mese scorso. Il divieto di viaggio scadrà il 31 dicembre, ha detto martedì il presidente. Tuttavia, ha avvertito che gli americani non vaccinati affrontano "un inverno di gravi malattie e morte".

Il consigliere medico della Casa Bianca Anthony Fauci ha avvertito ieri che con la diffusione di Omicron, anche gli americani vaccinati contro il COVID-19 non dovrebbero partecipare alle grandi feste di Capodanno. 

"Ci saranno altri anni per farlo, ma non quest'anno", ha detto Fauci.

Stampa Friendly, PDF e Email

Related News