Ultime notizie dall'Australia · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Culinario · XNUMX€ Cultura · XNUMX€ Intrattenimento · XNUMX€ Health News · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Shopping · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Vini e liquori

Ciao amico: l'Australia è il nuovo paese più ubriaco del mondo

Ciao amico: l'Australia è il nuovo paese più ubriaco del mondo
Ciao amico: l'Australia è il nuovo paese più ubriaco del mondo
Scritto da Harry Johnson

Il Global Drug Survey 2021 ha definito l'ubriachezza come situazioni in cui le facoltà fisiche e mentali erano compromesse al punto da compromettere l'equilibrio, la concentrazione e il linguaggio.

Stampa Friendly, PDF e Email

Oltre 32,000 persone provenienti da 22 paesi diversi in tutto il mondo hanno rivelato i livelli del loro consumo di droga e alcol al Global Drug Survey 2021.

Secondo l'indagine internazionale annuale sull'uso di droghe, gli intervistati australiani consumavano alcol fino all'insonnia più di due volte al mese (circa 27 volte l'anno), mentre la media mondiale era di circa 14 volte, o poco più di una volta al mese.

Il Indagine globale sulla droga 2021 definito ubriaco come situazioni in cui le facoltà fisiche e mentali sono state compromesse al punto che l'equilibrio, la concentrazione e il linguaggio sono stati compromessi.

Sulla base dei risultati del rapporto, gli australiani sono stati nominati i bevitori più accaniti al mondo, mentre Danimarca e Finlandia erano al secondo posto, con intervistati di ogni paese che hanno riferito di essersi ubriacati quasi due volte al mese l'anno scorso.

Quasi un quarto degli intervistati australiani si è rammaricato per le proprie abitudini al consumo di alcolici, con quasi tre quarti dei partecipanti del Down Under che hanno riferito di essere scontenti di aver "bevuto troppo e troppo in fretta". 

Tuttavia, i bevitori irlandesi si sono sentiti peggio quando si sono ubriacati, con più di un quarto che "avrebbe voluto [aver] bevuto meno o non aver bevuto affatto".

I bevitori australiani hanno anche legato con gli intervistati finlandesi in cima alla lista quando si trattava di cercare cure mediche di emergenza per situazioni "gravi" legate all'alcol. I tassi di richiesta di cure mediche in entrambi i paesi sono stati quasi il triplo della media globale, mettendo ulteriore pressione sui sistemi sanitari pubblici colpiti dal COVID.

I ricercatori del sondaggio hanno affermato che le persone in Australia "ha preso le birre" durante la pandemia di COVID-19 poiché la maggior parte delle regioni ha evitato i blocchi estesi osservati in altri paesi nell'ultimo anno.

Oltre a Victoria, la maggior parte degli stati e dei territori ha attraversato solo brevi e bruschi blocchi, che hanno permesso ai luoghi di ospitalità di rimanere aperti e di avere più eventi.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento