Clicca qui se questo è il tuo comunicato stampa!

Cattivo o buono? A quale elenco arriveranno i rivenditori ora?

Scritto da editore

Molto è stato scritto sulla domanda record di vacanze quest'anno. La ricerca proprietaria di Creo Advisors mette in evidenza le tendenze chiave che distingueranno i rivenditori eccezionalmente soddisfatti da quelli delusi durante le festività natalizie. Sebbene molte decisioni siano bloccate, l'esecuzione degli ultimi 37 giorni prima della festività svolgerà un ruolo maggiore del normale a causa dei modelli di acquisto dei consumatori e delle sfide della catena di approvvigionamento.

Stampa Friendly, PDF e Email

I punti chiave della ricerca sui consumatori includono:

• I consumatori non hanno portato avanti lo shopping natalizio. In effetti, gli acquirenti riferiscono di essere circa il 7% in meno rispetto al livello di spesa rispetto allo scorso anno all'inizio di novembre

• La potenziale carenza di scorte influenzerà il comportamento portando a uno spostamento di oltre 60 miliardi di dollari nella spesa tra i rivenditori durante le festività natalizie

• Sebbene oltre l'85% dei consumatori preveda di recarsi in un negozio per i propri acquisti, prevede che l'esperienza darà un voto di 4.5 su 10

• Affrontare una domanda senza eguali, numerosi vincoli e basse aspettative richiederà il livello successivo di agilità ed esecuzione. Tuttavia, i vantaggi sono significativi per i rivenditori di successo

Domanda e tempistica per le vacanze

Praticamente tutti i segnali di domanda nel mercato puntano a una vacanza "una volta nella generazione". Nella nostra ricerca proprietaria condotta dal 4 al 12 novembre 2021 (N=2,519), circa il 26% degli intervistati non ha iniziato a fare acquisti natalizi all'inizio di novembre di quest'anno rispetto al 22% dell'anno scorso. Nel complesso, i consumatori riferiscono di aver completato quest'anno circa il 7% in meno dei loro acquisti natalizi rispetto allo stesso punto dell'anno scorso. “Questo è stato un anno frenetico e complicato per i consumatori. Shopping in ritardo, combinato con un consumatore finanziariamente sano, desiderio represso di celebrare una vacanza più normale e altri fattori porteranno a un'elevata domanda nelle prossime 5 settimane e mezzo", ha affermato Richard Vitaro, amministratore delegato di Creo Advisors. Inoltre, il nostro sondaggio evidenzia specifiche preferenze sui media digitali e tradizionali, che possono essere sfruttate per raggiungere i clienti in questa fase della stagione.

Sfide della catena di approvvigionamento e opportunità di acquisizione della domanda

La crescente preoccupazione per la catena di approvvigionamento globale continua ad aumentare poiché iniziamo a sentire gli effetti dei prodotti per le vacanze in ritardo in tutti i settori. Secondo il nostro sondaggio, la carenza di scorte determinerà una rotazione di circa il 7% nelle vendite durante le festività, che sarà acquisita da quei rivenditori con solide posizioni di magazzino o che possono guidare gli acquirenti verso alternative accettabili. Prevediamo che ci saranno più di $ 60 miliardi di entrate catturate da quelli con forti allocazioni di inventario, con altri rivenditori che probabilmente affronteranno inventari gonfiati dopo le vacanze mentre le scorte continuano a fluire. Steve Vielmetti, amministratore delegato di Creo Advisors, afferma: "In questa stagione vinceranno i rivenditori e i produttori che hanno preso più rischi con build avanzate o hanno catene di approvvigionamento più agili nel guidare il consumatore verso alternative accettabili o che reagiscono più rapidamente al riposizionamento degli ordini o delle scorte. " Steve aggiunge: "Oltre le vacanze, le aziende devono passare a una 'catena di approvvigionamento intelligente' definita da partner e risorse correttamente posizionati, insieme all'adozione di strumenti di pianificazione avanzati che sfruttano dati come richieste web, mobilità e altri segnali esterni per guidare esecuzione e agilità in tempo reale.”

Esperienza di acquisto

Il nostro sondaggio mostra che oltre l'85% dei consumatori ha intenzione di entrare nei negozi per una parte del proprio percorso di acquisto durante le festività, ma sono piuttosto tiepidi riguardo all'esperienza. Inoltre, l'ambiente del negozio è diventato più complesso nel tempo con i protocolli BOPIS, Curbside, Covid e numerosi altri fattori.

Vincere la stagione

Sebbene siano già state prese molte decisioni, i commercianti hanno ancora l'opportunità di ottenere risultati per il restante circa il 75% delle vendite durante le festività. L'ottimizzazione degli algoritmi digitali, il posizionamento della pubblicità tradizionale, la promozione del coinvolgimento e della fedeltà dei consumatori, la garanzia di un'adeguata manodopera in negozio e il posizionamento strategico dell'inventario disponibile contribuiranno a ottenere risultati migliori e più alti in questa stagione. Tali azioni sono abilitate da una leadership agile, coordinamento organizzativo, agilità e analisi. Data la combinazione di una forte domanda da parte dei consumatori e di un'ampia disponibilità di scorte e problemi di personale, i rivenditori che eseguono bene questa festività riceveranno notevoli vantaggi. Inoltre, le capacità implementate dai rivenditori durante questa festività aumenteranno la forza organizzativa, che potranno sfruttare nel 2022 e oltre.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

editore

Redattore capo è Linda Hohnholz.

Lascia un tuo commento