Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Aviation · XNUMX€ Bielorussia Ultime notizie · XNUMX€ Ultime notizie europee · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Diritti umani · XNUMX€ Cosa ce di nuovo · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Turchia Ultime notizie

Turkish Airlines e Belavia non trasporteranno più migranti iracheni, siriani e yemeniti in Bielorussia

Turkish Airlines e Belavia non trasporteranno più migranti iracheni, siriani e yemeniti in Bielorussia.
Turkish Airlines e Belavia non trasporteranno più migranti iracheni, siriani e yemeniti in Bielorussia.
Scritto da Harry Johnson

In conformità con la decisione delle competenti autorità turche, a partire dal 12 novembre 2021, i cittadini di Iraq, Siria e Yemen non potranno essere trasportati sui voli dalla Turchia alla Bielorussia.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • La compagnia di bandiera bielorussa non consentirà ai migranti iracheni, siriani e yemeniti di imbarcarsi sui voli dalla Turchia alla Bielorussia.
  • Turkish Airlines non venderà biglietti aerei per la Bielorussia a residenti in Iraq, Siria e Yemen.
  • L'Unione europea attribuisce la responsabilità della crisi dei migranti illegali al dittatore bielorusso Lukashenko.

Sotto la minaccia di ulteriori sanzioni, la compagnia di bandiera bielorussa, Belavia, ha annunciato di aver smesso di accettare cittadini di Iraq, Siria e Yemen sui suoi voli dalla Turchia alla Bielorussia.

"In conformità con la decisione delle autorità turche competenti, a partire dal 12 novembre 2021, i cittadini di Iraq, Siria e Yemen non potranno essere trasportati sui voli dalla Turchia alla Bielorussia", Belavia si legge nel comunicato del servizio stampa.

In precedenza, Turkish Airlines ha anche annunciato che non venderà biglietti per voli in Bielorussia ai residenti in Iraq, Siria e Yemen, data la crisi migratoria illegale al confine bielorusso-polacco.

Verranno fatte eccezioni solo per i passeggeri con passaporto diplomatico.

La crisi migratoria ai confini bielorussi con Lettonia, Lituania e Polonia, dove i migranti illegali hanno iniziato ad affluire dall'inizio di quest'anno, è entrata nel vivo l'8 novembre.

Diverse migliaia di persone si sono avvicinate al confine polacco dal lato bielorusso e hanno cercato di entrare in Polonia. Nel tentativo di prendere d'assalto il confine hanno rotto un recinto di filo spinato.

I paesi dell'Unione europea (UE) hanno attribuito la responsabilità dell'escalation intenzionale della crisi dei migranti illegali a Minsk e al dittatore bielorusso Lukashenko e hanno chiesto maggiori sanzioni.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento