Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ caraibico · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Giamaica Ultime notizie · XNUMX€ News · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire

Il turismo deve ora essere parte della soluzione al cambiamento climatico e alla ripresa dalla pandemia

(HM Climate Conference) Ministro del Turismo, On. Edmund Bartlett (a destra) si è unito (da sinistra) al segretario di gabinetto per il turismo e la fauna selvatica, l'on. Najib Balala; Ministro del Turismo per l'Arabia Saudita Ahmed Aqeel AlKhateeb; e l'ex presidente del Messico, Sua Eccellenza Felipe Calderón per una fotografia, dopo la loro partecipazione alla 26a Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. L'evento è ospitato dal Regno Unito, in partnership con l'Italia, per accelerare l'azione verso gli obiettivi dell'Accordo di Parigi e della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.
Scritto da Linda S. Hohnholz

Il ministro del turismo della Giamaica, l'on. Edmund Bartlett ha unito le forze con i leader del settore turistico del Kenya e dell'Arabia Saudita per incoraggiare altri responsabili politici alla 26a Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP26) a Glasgow, nel Regno Unito, a rendere il turismo parte della soluzione al cambiamento climatico e alla ripresa dalla pandemia di COVID-19.

Stampa Friendly, PDF e Email
  1. La ripresa dalla pandemia è influenzata da due elementi critici: l'equità vaccinale e l'esitazione vaccinale.
  2. Il secondo è l'uso della tecnologia per facilitare una migliore comunicazione e informazioni fattuali.
  3. A meno che non arriviamo al punto in cui più del 70% di noi è completamente vaccinato, il processo di recupero sarà dolorosamente lento.

Durante le sue osservazioni, Bartlett ha osservato che i vaccini sono diventati il ​​grande elefante nella stanza che sta definendo i livelli di ripresa globali. “La ripresa dalla pandemia è influenzata da due elementi critici: l'equità del vaccino e l'esitazione del vaccino. Equità in relazione alla distribuzione in modo che tutti i paesi possano recuperare insieme. Il secondo è l'uso della tecnologia per facilitare una migliore comunicazione e informazioni fattuali sul vaccino e sulla sua applicazione ed efficacia in modo che più persone siano meno esitanti", ha affermato Bartlett.

“A meno che non arriviamo al punto in cui più del 70% di noi è completamente vaccinato, il processo di recupero sarà dolorosamente lento. Potremmo benissimo trovarci in un'altra pandemia, peggio di COVID-19", Ha aggiunto. 

Giamaica Il ministro Bartlett, il segretario di gabinetto del Kenya per il turismo e la fauna selvatica, l'on. Najib Balala e il ministro del Turismo per l'Arabia Saudita, Sua Eccellenza Ahmed Al Khateeb, hanno condiviso le loro opinioni su questi temi durante una tavola rotonda alla Conferenza, moderata dall'ex presidente del Messico, Sua Eccellenza Felipe Calderón.

Durante le sue osservazioni, il ministro Al Khateeb ha sottolineato l'importanza dell'industria del turismo per gli sforzi di recupero dal cambiamento climatico. “L'industria del turismo, va da sé, vuole essere parte della soluzione ai pericolosi cambiamenti climatici. Ma, fino ad ora, essere parte della soluzione è stato molto più facile a dirsi che a farsi. Questo perché l'industria del turismo è profondamente frammentata, complessa e diversificata. Attraversa tanti altri settori", ha detto.

Nel panel c'erano anche Rogier van den Berg, Global Director, World Resources Institute; Rose Mwebara, direttrice e capo del Climate Technology Center & Network presso il Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente (UNEP); Virginia Messina, SVP Advocacy, World Travel & Tourism Council (WTTC); Jeremy Oppenheim, fondatore e partner senior, sistemico; e Nicolas Svenningen, Manager per l'azione globale per il clima, Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC).

La ventiseiesima sessione della Conferenza delle Parti (COP 26) dell'UNFCCC è ospitata dal Regno Unito in partnership con l'Italia. Il vertice ha riunito le parti per accelerare l'azione verso gli obiettivi dell'Accordo di Parigi e della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. Più di 190 leader mondiali partecipano, insieme a decine di migliaia di negoziatori, rappresentanti di governo, imprese e cittadini per dodici giorni di colloqui.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Linda S. Hohnholz

Linda Hohnholz è stata caporedattrice di eTurboNews per molti anni.
Ama scrivere e presta attenzione ai dettagli.
È anche responsabile di tutti i contenuti premium e dei comunicati stampa.

Lascia un tuo commento