Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Cultura · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Ultime notizie dall'Uganda

Scimpanzé, uccelli, protezione della fauna selvatica si è appena conclusa nella foresta di Bugoma in Uganda

In Uganda, lo Scimpanzee Sanctuary and Wildlife Conservation Trust, la National Association of Professional Environmentalists (NAPE), ECOTRUST, Uganda Tourism Association, Association of Uganda Tour Operators (AUTO) Association for the Conservation of Bugoma Forest e Tree Talk Plus si battono per la Bugoma Forest da salvare.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Sei membri del personale dell'Africa Institute for Energy Governance (AFIEGO), tra cui il CEO Dickens Kamugisha, sono stati arrestati e detenuti in Uganda presso la stazione di polizia di Kiira, a Kampala, il 22 ottobre 2021 per aver operato senza licenza.
  • Ciò è stato confermato in un tweet pubblicato sulla pagina Twitter di AFIEGO poco dopo gli arresti.
  • AFIEGO era al centro della campagna #saveBugomaforest nell'Uganda occidentale dopo che 5,779 ettari di foresta di 41,144 ettari sono stati affittati dal Regno di Bunyoro Kitara a Hoima Sugar Limited per la coltivazione dello zucchero.

Istituto Africano per la Governance Energetica (AFIEGO) è una società dell'Uganda che si occupa di ricerca e di advocacy sulle politiche pubbliche per influenzare le politiche energetiche a beneficio dei poveri e dei vulnerabili.

Dall'agosto 2020, quando i livellatori meccanici hanno preso vita come parte di un controverso progetto di sviluppo della canna da zucchero, i residenti e i gruppi della società civile nell'ambito della campagna Save Bugoma Forest hanno intrapreso una dura battaglia legale.

L'arresto è avvenuto dopo una sentenza della Divisione Civile dell'Alta Corte dell'Uganda Musa Sekana nel settembre 2021.

Dopo la sentenza favorevole al Regno per l'affitto di parte della foresta dopo che l'AFIEGO e la Rete Acqua e Ambiente (WEMNET) avevano intentato una causa contro l'Agenzia Nazionale per la Gestione dell'Ambiente (NEMA) per l'approvazione di un rapporto di valutazione di impatto ambientale e sociale (ESIA).

Il rapporto è stato falsamente presentato da Hoima Sugar Limited, sostenendo che la riserva che volevano utilizzare per la produzione di zucchero si trovava in una prateria degradata e non intaccava i confini della foresta. È stato affermato di essere adiacente alla foresta di Bugoma nonostante le immagini satellitari mostrino il contrario.

Bugoma foresta

La foresta di Bugoma è una foresta tropicale protetta situata a sud-ovest di Hoima ea nord-est delle città di Kyenjojo e ad est del lago Albert, nel distretto di Hoima nell'Uganda occidentale. È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale negli anni '1930 ed è passato sotto il mandato dell'Autorità forestale nazionale nel 2003

sfondo  

Il 1 agosto 2016, la Commissione per la terra dell'Uganda ha emesso un titolo fondiario per 5,779 ettari (22 miglia quadrate) al Regno di Bunyoro Kitarache

Il terreno fu subito affittato a Hoima Sugar. Nel maggio 2019, il giudice dell'Alta corte del distretto di Masindi, Wilson Masalu, si è basato sulla testimonianza del Commissario per le terre e le mappe, Wilson Ogalo in un processo contro l'Autorità forestale nazionale (NFA) che

Il giudice ha stabilito, sulla base della testimonianza, che i 5,779 ettari di Bugoma Forest Reserve sono da considerarsi situati al di fuori della foresta.

Pertanto è stato stabilito che la terra in contesa apparteneva a Omukama (re di Bunyoro). Questa sentenza ha aperto mano libera al regno per affittare la terra a Hoima Sugar.

Lo schema del commissario Ogalos è caratteristico in seguito alla sua smentita durante un'indagine simile sulla distruzione della foresta di Kisankobe nel distretto di Mukono nell'ottobre 2020.

Guidata da Kamgusha, la campagna #SaveBugomaForest alla fine ha raggiunto il Rt. L'Onorevole Presidente del Parlamento dell'Uganda Jacob L'Okori Oulanyah Chambers giovedì 9 settembre 2021.

Le comunità che vivono intorno alla foresta di Bugoma hanno chiesto la conservazione della foresta. Vogliono anche che il Parlamento discuta una mozione per salvare la foresta. La mozione è sulla carta d'ordine dal 28 settembre 2021.

È stata presentata una petizione nel tentativo di fermare la distruzione della riserva forestale centrale di Bugoma.

La petizione è stata firmata da oltre 20 persone residenti negli oltre 000 villaggi nei distretti di Kikuube e Hoima.

Questi distretti ospitano la foresta minacciata. Le specie nella foresta includono l'Uganda Mangabey, gli scimpanzé e l'avifauna.

La petizione chiedeva di fermare immediatamente la distruzione in corso della foresta di Bugoma e salvare i mezzi di sussistenza delle comunità locali e conservare il patrimonio naturale dell'Uganda.

Il presidente ha affidato la questione a una commissione parlamentare per l'ambiente.

La petizione è stata sostenuta anche da altre organizzazioni della società civile tra cui Africa Institute for Energy Governance (AFIEGO), Water and environment, Media Network (WEMNET), Chimpanzee Sanctuary and Wildlife Conservation Trust, National Association of Professional Environmentalists (NAPE), ECOTRUST, Uganda Tourism Association, Association of Uganda Tour Operators (AUTO) Association for the Conservation of Bugoma Forest e Tree Talk Plus.

Tra agosto e settembre, un elefante di foresta e due scimpanzé sono stati trovati morti nei recinti forestali della foresta a causa di questo conflitto uomo-fauna selvatica poiché gli animali vengono spostati disidratati mentre la foresta li costringeva a cercare cibo nei giardini appartenenti ai comuni limitrofi.

Da quando è iniziata la disboscamento della foresta, scimpanzé irritati e branchi di animali selvatici in fuga hanno attaccato gli abitanti dei villaggi nelle aree circostanti e hanno fatto irruzione nei loro raccolti.

AFIEGO è stata anche sottoposta a enormi pressioni a causa della difesa dei diritti delle comunità colpite dal petrolio nel distretto di Hoima. Ironia della sorte, sono anche difesi dal regno di Bunyoro Kitara.

Nel settembre 2020, i giornalisti di Venex Watebawa e Joshua Mutale, WEMNET sono stati arrestati a Hoima mentre si recavano a un talk show radiofonico allo Spice FM.

La polizia dell'Uganda ha tentato di bloccare la campagna #savebugomaforest.

L'epurazione di AFIEGO è l'ultima di una serie di arresti da quando, nell'agosto 2020, diverse organizzazioni non governative sono state coinvolte nel lavoro per i diritti umani, le persone colpite da un progetto di produzione di petrolio greggio e l'ambiente hanno interrotto le loro attività dopo aver sfregato il governo nella Strada sbagliata.

Il commissario del distretto residente Kikube Amian Tumusiime è d'accordo poiché ha accusato alcune agenzie del governo centrale e il regno di Bunyoro Kitara di corruzione per la mancata apertura dei confini della foresta di Bugoma quando risponde alle preoccupazioni delle comunità di discussione sulla conservazione organizzate da una coalizione anticorruzione .

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.

Lascia un tuo commento