Clicca qui se questo è il tuo comunicato stampa!

Infermieri dell'Ontario: grave preoccupazione per il nuovo piano di riapertura

Scritto da editore

Il governo dell'Ontario sta gettando al vento la cautela e mettendo a rischio i progressi compiuti dalla provincia nel tenere sotto controllo la diffusione del virus COVID-19.

Stampa Friendly, PDF e Email

La Registered Nurses' Association of Ontario (RNAO) afferma che la capacità della provincia di controllare la diffusione dell'infezione mentre ci dirigiamo verso i mesi più freddi è stata messa in gioco da un piano di riapertura che alza i limiti di capacità a partire da lunedì 25 ottobre e elimina misure di sanità pubblica, compresa la richiesta di una prova di vaccinazione, già a gennaio.

La RNAO è anche seriamente preoccupata per il fatto che il governo abbia scelto di non annunciare la vaccinazione obbligatoria per tutti gli operatori sanitari in tutti i settori e contesti. Questa direttiva è già in vigore per coloro che lavorano nell'assistenza a lungo termine, con una scadenza da rispettare entro il 15 novembre. Molti ospedali per acuti stanno adottando misure simili. Tuttavia, questo approccio patchwork alla politica del governo Ford lascia i pazienti e il personale nella maggior parte degli ospedali, dell'assistenza domiciliare e di altri contesti comunitari a un tasso di vulnerabilità ancora più elevato se il personale non vaccinato lascia un ambiente per un altro che ha requisiti più clementi.

Richiedere a tutti gli operatori sanitari e dell'istruzione di essere completamente vaccinati è una politica basata su prove, richiesta per la prima volta dalla RNAO nel luglio 2021 e recentemente supportata dallo Science Table del governo. Ignorare tali consigli sfida la logica, è irresponsabile e compromette la cura del paziente e la sicurezza del personale.

La RNAO esorta le persone a continuare a firmare il suo Action Alert chiedendo al Premier Ford di estendere le vaccinazioni obbligatorie a tutti gli operatori sanitari e dell'istruzione e di stabilire zone sicure intorno ai loro luoghi di lavoro. L'associazione sostiene che queste sono misure essenziali necessarie per affrontare il COVID-19 a testa alta.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

editore

Redattore capo è Linda Hohnholz.

Lascia un tuo commento