Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Associazioni News · XNUMX€ Aviation · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Hotel e resort · XNUMX€ Notizie di lusso · XNUMX€ Cosa ce di nuovo · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Resort · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Arabia Saudita Ultime notizie · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga

Nuovo rapporto WTTC per guidare la ripresa e migliorare la resilienza del settore dei viaggi e del turismo

Nuovo rapporto WTTC per guidare la ripresa e migliorare la resilienza del settore Viaggi e Turismo.
Nuovo rapporto WTTC per guidare la ripresa e migliorare la resilienza del settore Viaggi e Turismo.
Scritto da Harry Johnson

Il World Travel & Tourism Council collabora con il Ministero del Turismo dell'Arabia Saudita su un nuovo importante rapporto che evidenzia i punti principali per ripristinare la mobilità internazionale e raccomandazioni per guidare la ripresa del settore dei viaggi e del turismo, migliorandone al contempo la resilienza.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Gli elevati costi dei test e le continue restrizioni ai viaggi ostacolano l'accessibilità dei viaggi e creano un sistema elitario.
  • Con solo il 34% della popolazione mondiale completamente vaccinata, la disuguaglianza delle vaccinazioni minaccia la ripresa economica.
  • Il contributo del settore al PIL globale è sceso da quasi 9.2 trilioni di dollari USA nel 2019 a soli 4.7 trilioni di dollari USA nel 2020, con una perdita di quasi 4.5 trilioni di dollari USA.

I World Travel & Tourism Council (WTTC) e Ministero del Turismo dell'Arabia Saudita ha lanciato oggi un nuovo importante rapporto che evidenzia i punti principali per ripristinare la mobilità internazionale e raccomandazioni per guidare la ripresa del settore Travel & Tourism, migliorandone al contempo la resilienza.

Con la pandemia che ha portato i viaggi internazionali a un arresto quasi completo, a causa della chiusura delle frontiere e delle severe restrizioni di viaggio, Travel & Tourism ha sofferto più di qualsiasi altro settore negli ultimi 18 mesi.

Il contributo del settore al PIL globale è sceso da quasi 9.2 trilioni di dollari USA nel 2019 a soli 4.7 trilioni di dollari USA nel 2020, con una perdita di quasi 4.5 trilioni di dollari USA. Inoltre, mentre la pandemia ha squarciato il cuore del settore, sono stati persi 62 milioni di posti di lavoro nel settore Travel & Tourism.

Questo nuovo rapporto mette in evidenza WTTCLe ultime proiezioni economiche che rivelano la ripresa del settore dovrebbero essere più lente del previsto quest'anno, in gran parte legate alle continue chiusure delle frontiere e alle sfide legate alla mobilità internazionale.

Si prevede che il contributo del settore al PIL aumenterà di un modesto 30.7% su base annua nel 2021, con un aumento di soli 1.4 trilioni di dollari USA e, all'attuale tasso di ripresa, il contributo di Viaggi e turismo al PIL potrebbe vedere un anno simile. aumento annuo del 31.7% nel 2022.

Nel frattempo, i posti di lavoro del settore sono destinati ad aumentare di appena lo 0.7% quest'anno, rappresentando solo due milioni di posti di lavoro, seguiti da un aumento del 18% l'anno prossimo.

Rappresentando la peggiore crisi per il settore dei viaggi e del turismo, il COVID-19 non ha avuto solo un impatto sull'economia globale, ma anche sul benessere e sui mezzi di sussistenza delle persone in tutto il mondo.

Prima che la pandemia iniziasse a colpire gravemente il settore, Viaggi e turismo era uno dei più grandi a livello globale, responsabile di uno su quattro nuovi posti di lavoro creati in tutto il mondo tra il 2015-2019 ed era un fattore chiave per lo sviluppo socio-economico e la riduzione della povertà, offrendo un'offerta unica opportunità per donne, minoranze, comunità rurali e giovani.

Questo nuovo rapporto da WTTC, In collaborazione con Ministero del Turismo dell'Arabia Saudita rivela punti deboli che si concentrano sulla sfida urgente per ripristinare la mobilità internazionale, incorniciata dalla necessità di affrontare le debolezze del settore mostrate durante la pandemia ridisegnando un futuro più sostenibile, inclusivo e resiliente.

Questo nuovo importante rapporto dimostra come le chiusure delle frontiere internazionali, l'incertezza dovuta al cambiamento delle regole, il costo proibitivo dei test e la mancanza di reciprocità e l'introduzione irregolare delle vaccinazioni abbiano ostacolato la ripresa del settore dei viaggi e del turismo negli ultimi 18 mesi.

A giugno 2020, tutti i paesi avevano ancora una qualche forma di restrizione ai viaggi, giocando un ruolo importante nel calo della spesa internazionale del 69.4% quell'anno. Queste restrizioni, in continua evoluzione e confuse, hanno continuato a influenzare in modo significativo la fiducia dei viaggiatori nel prenotare, poiché non esisteva un percorso chiaro, né un consenso globale, in termini di requisiti di test, quarantena e standard di vaccinazione.

Secondo il rapporto, l'ultimo sondaggio globale sul sentiment dei viaggiatori pubblicato da Oliver Wyman mostra che solo il 66% ha intenzione di viaggiare all'estero nei prossimi sei mesi e meno di uno su 10 (9%) ha prenotato un viaggio futuro, mostrando la continua incertezza di il processo decisionale del viaggiatore. I costosi test PCR continuano ad avere un impatto negativo sui viaggiatori, annullando qualsiasi progresso nel rendere i viaggi accessibili e creando ulteriori disuguaglianze.

Julia Simpson, Presidente e CEO WTTC, ha dichiarato: “Il settore dei viaggi e del turismo è fondamentale per molti mezzi di sussistenza che continuano a essere influenzati dalla mancata armonizzazione e standardizzazione delle normative COVID-19 in tutto il mondo. Non ci sono scuse per un mosaico di regolamenti, i paesi devono unire le forze e armonizzare le regole. Molti paesi in via di sviluppo fanno affidamento sui viaggi internazionali per la loro economia e ne sono rimasti devastati.

“Così com'è, solo il 34% della popolazione globale è stata completamente vaccinata, dimostrando che esistono ancora grandi disuguaglianze nell'introduzione dei vaccini a livello globale. È necessario un piano di immunizzazione rapido ed equo, insieme al riconoscimento reciproco mondiale di tutti i vaccini approvati dall'OMS, per riaprire in sicurezza i viaggi internazionali e riprendere prontamente l'attività economica.

“Il WTTC riconosce l'importanza di ripristinare la fiducia dei consumatori e abbiamo sviluppato, con la collaborazione del settore pubblico e privato, una serie di protocolli di viaggio sicuro armonizzati per 11 industrie nel settore dei viaggi e del turismo. Il nostro timbro Safe Travels, riconosciuto a livello mondiale, è stato adottato da più di 400 destinazioni in tutto il mondo”.

Sua Eccellenza Ahmed Al Khateeb, Ministro del Turismo per l'Arabia Saudita ha dichiarato: “Questo rapporto mostra l'impatto che il COVID-19 ha avuto sull'industria globale dei viaggi e del turismo e l'irregolarità della ripresa in corso. Dobbiamo essere chiari: se il turismo non si riprende, le economie non si riprenderanno. 

“Dobbiamo unirci per supportare questo settore critico, che prima della pandemia era responsabile del 10% del PIL a livello globale. Con questo rapporto, l'Arabia Saudita chiede al settore di riunirsi per riprogettare il turismo per un futuro più sostenibile, inclusivo e resiliente".

Il rapporto delinea le raccomandazioni per ottenere una rapida ripresa del settore dei viaggi e del turismo, poiché il COVID diventa endemico.

Un focus basato sul coordinamento internazionale per riaprire le frontiere, condizioni di prova eque e digitalizzazione per l'agevolazione dei viaggi, insieme alla sostenibilità e all'impatto sociale al centro del settore, ripristinerà la mobilità internazionale e il settore dei viaggi e del turismo. Queste misure salveranno milioni di posti di lavoro e consentiranno alle comunità, alle imprese e alle destinazioni che si affidano al settore dei viaggi e del turismo di riprendersi completamente e prosperare di nuovo.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento