Clicca qui se questo è il tuo comunicato stampa!

Rapporto Norton: le truffe del supporto tecnico sono la minaccia di phishing numero 1

Scritto da Harry Johnson

Il team di ricerca globale di NortonLifeLock, Norton Labs, ha pubblicato oggi il suo terzo rapporto trimestrale sulla sicurezza informatica dei consumatori, che descrive in dettaglio i principali approfondimenti e conclusioni sulla sicurezza informatica dei consumatori da luglio a settembre 2021. Gli ultimi risultati mostrano truffe di supporto tecnico, che spesso arrivano come avvisi pop-up mascherati in modo convincente utilizzando i nomi e il marchio delle principali aziende tecnologiche, sono diventati la principale minaccia di phishing per i consumatori. Si prevede che le truffe del supporto tecnico si diffondano durante le prossime festività natalizie, così come gli attacchi di phishing legati allo shopping e alla beneficenza.

Stampa Friendly, PDF e Email

Il team di ricerca globale di NortonLifeLock, Norton Labs, ha pubblicato oggi il suo terzo rapporto trimestrale sulla sicurezza informatica dei consumatori, che descrive in dettaglio i principali approfondimenti e conclusioni sulla sicurezza informatica dei consumatori da luglio a settembre 2021. Gli ultimi risultati mostrano truffe di supporto tecnico, che spesso arrivano come avvisi pop-up mascherati in modo convincente utilizzando i nomi e il marchio delle principali aziende tecnologiche, sono diventati la principale minaccia di phishing per i consumatori. Si prevede che le truffe del supporto tecnico si diffondano durante le prossime festività natalizie, così come gli attacchi di phishing legati allo shopping e alla beneficenza.

Norton ha bloccato oltre 12.3 milioni di URL di supporto tecnico, che sono in cima alla lista delle minacce di phishing per 13 settimane consecutive tra luglio e settembre. L'efficacia di questo tipo di truffa è aumentata durante la pandemia a causa della maggiore dipendenza dei consumatori dai propri dispositivi per gestire orari di lavoro ibridi e attività familiari.

"Le truffe del supporto tecnico sono efficaci perché sfruttano la paura, l'incertezza e il dubbio dei consumatori per indurre i destinatari a credere di dover affrontare una terribile minaccia alla sicurezza informatica", afferma Darren Shou, responsabile della tecnologia, NortonLifeLock. “La consapevolezza è la migliore difesa contro questi attacchi mirati. Non chiamare mai un numero elencato in un pop-up di supporto tecnico e contatta invece direttamente l'azienda tramite il loro sito Web ufficiale per convalidare la situazione e i passaggi successivi.

Norton ha bloccato con successo quasi 860 milioni di minacce alla sicurezza informatica nell'ultimo trimestre, inclusi 41 milioni di malware basato su file, 309,666 file di malware mobile, quasi 15 milioni di tentativi di phishing e 52,213 rilevamenti di ransomware.

Ulteriori risultati del Consumer Cyber ​​Safety Pulse Report includono:

  • I beni di gioco virtuale hanno un valore reale: Gli oggetti rari di gioco sono molto ricercati e possono essere scambiati sui mercati del mondo reale. Ad esempio, un gioco di ruolo online multiplayer pubblicizza un "Cappello da festa" blu virtuale, che è stato recentemente valutato a circa $ 6,700. Norton Labs ha catturato una nuova campagna di phishing progettata specificamente per ottenere le credenziali di accesso dei giocatori e le informazioni di autenticazione a due fattori con l'intento di rubare e vendere oggetti virtuali di così alto valore.
  • Le pagine fraudolente di online banking sono convincenti: I ricercatori di Norton Labs hanno identificato una piccola campagna di phishing mirata ai clienti delle banche con una copia quasi carbone della vera home page della banca per indurli a inserire le loro credenziali.
  • Le carte regalo rubate valgono (quasi) quanto i contanti: Soprattutto con l'avvicinarsi delle festività, i consumatori dovrebbero essere consapevoli che le carte regalo sono un obiettivo primario per gli aggressori perché in genere hanno una sicurezza inferiore rispetto alle carte di credito e non sono legate al nome di una persona specifica. Inoltre, molte carte regalo sono prodotte dalla stessa azienda con un numero di 19 cifre e un PIN di 4 cifre. Gli aggressori utilizzano siti Web destinati a controllare il saldo di una carta regalo per scoprire numeri di carta validi e combinazioni di pin, dando loro pieno accesso ai fondi.
  • Gli hacker continuano a prendere di mira la Chiesa cattolica romana e il Vaticano: Una nuova ricerca di Norton Labs mostra che gli hacker, potenzialmente operanti fuori dalla Cina, hanno preso di mira la Chiesa cattolica romana e il Vaticano. In un caso, i ricercatori hanno trovato malware mirato in file che sembrano essere documenti legittimi relativi al Vaticano ma infettano i dispositivi degli utenti che accedono ai documenti. In un secondo caso, è stato scoperto che i computer situati in Vaticano avevano malware installato. Sebbene questo tipo di attacco mirato sia solitamente associato a grandi organizzazioni, anche persone appartenenti a gruppi di interesse speciali, dissidenti o individui con lavori influenti possono essere soggetti ad attacchi simili e i consumatori in generale dovrebbero rimanere vigili contro le campagne di phishing e le pagine Web infette.
Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento