eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Ultime notizie dalla Cina · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Cosa ce di nuovo · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga

La Cina apre i suoi confini dopo che l'85% della popolazione è stata vaccinata

La Cina apre i suoi confini dopo che l'85% della popolazione è stata vaccinata
Gao Fu, capo del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie
Scritto da Harry Johnson

Se il tasso di vaccinazione raggiungerà più dell'85% all'inizio del 2022, ci saranno poche infezioni e nessuno degli infetti sarebbe in gravi condizioni o morirà.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Il tasso di vaccinazione della popolazione totale della Cina può raggiungere oltre l'85% all'inizio del 2022.
  • Le attuali misure di controllo dell'epidemia in Cina hanno guadagnato molto tempo per produrre abbastanza vaccini e inoculare le persone.
  • Con un tasso di vaccinazione dell'85%, la prevalenza e il tasso di mortalità di COVID-19 sarebbero più simili a quelli dell'influenza.

Secondo l'alto funzionario di Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie, la Cina potrebbe aprire i suoi confini entro l'inizio del 2022, se entro tale data vaccina oltre l'85% della sua popolazione.

Le attuali misure di controllo dell'epidemia contro il COVID-19 in Cina hanno guadagnato molto tempo per produrre abbastanza vaccini e inoculare le persone, Gao Fu, capo del Center for Disease Control and Prevention, disse .

Se il tasso di vaccinazione raggiungerà più dell'85% all'inizio del 2022, ci saranno poche infezioni e nessuno degli infetti sarebbe in gravi condizioni o morirà.

Inoltre, secondo Gao, anche la virulenza del coronavirus sta diminuendo.

"A quel punto, perché non dovremmo aprire?" ha detto il funzionario.

Quando la prevalenza e il tasso di mortalità di COVID-19 sono più simili a quello dell'influenza, e sembra che coesistere con gli umani, gli sforzi per estirpare il virus saranno una guerra prolungata, ha detto.

"In tal caso, dovremmo continuare a vaccinare più persone, sviluppare nuovi vaccini e, soprattutto, produrre farmaci efficaci".

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento