eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Aviation · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ crimine · XNUMX€ Eritrea Ultime notizie · XNUMX€ Etiopia Ultime notizie · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Cosa ce di nuovo · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Ultime notizie dagli USA

Ethiopian Airlines accusata di consegne illegali di armi in Eritrea

Ethiopian Airlines accusata di trasporto illegale di armi in Eritrea
Ethiopian Airlines accusata di trasporto illegale di armi in Eritrea
Scritto da Harry Johnson

Se vere, le affermazioni sono una violazione del diritto internazionale dell'aviazione, che vieta l'uso di aerei civili per trasportare armi militari.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • L'indagine della CNN sostiene che Ethiopian Airlines abbia usato i suoi aerei per trasportare armi da e per l'Eritrea.
  • Se fosse vero, lo scandalo potrebbe mettere a repentaglio l'adesione di Ethiopian Airlines alla redditizia Star Alliance.
  • Ethiopian Airlines afferma di "rispettare rigorosamente tutte le normative nazionali, regionali e internazionali relative all'aviazione".

La compagnia di bandiera etiope è stata accusata in un nuovo rapporto investigativo della CNN di aver trasportato illegalmente armi dall'Etiopia all'Eritrea durante la sanguinosa guerra civile nel Tigray.

L'inchiesta della CNN ha citato "documenti di carico e manifesti" e "testimonianze oculari e prove fotografiche" che confermano che le armi sono state trasportate su Ethiopian Airlines aerei tra l'aeroporto internazionale di Addis Abeba e gli aeroporti eritrei di Asmara e Massaua nel novembre 2020.

Sulle lettere di vettura esaminate, la testata giornalistica ha rilevato che “in almeno sei occasioni – dal 9 novembre al 28 novembre – Ethiopian Airlines ha fatturato al ministero della difesa etiope decine di migliaia di dollari per la spedizione di articoli militari in Eritrea”.

Le lettere di vettura aerea, che sono documenti che accompagnano le merci spedite da un corriere aereo internazionale per fornire informazioni dettagliate sulla spedizione e consentirne il tracciamento, hanno dimostrato che l'attrezzatura spedita includeva pistole, munizioni e persino veicoli appositamente blindati.

Termini e abbreviazioni tra cui "Ricarica militare", "AM" per munizioni e "RIFFLES" (un errore di ortografia dei fucili) sono apparsi sulle lettere di vettura, secondo l'indagine della CNN, che citava anche interviste con dipendenti della compagnia aerea che hanno confermato i termini.

Un ex Ethiopian Airlines cargo ha detto agli investigatori:

“Le auto erano pickup Toyota che hanno un supporto per i cecchini. Ho ricevuto una chiamata dall'amministratore delegato a tarda notte che mi informava di gestire il carico. I soldati sono arrivati ​​alle 5 del mattino per iniziare a caricare due grossi camion carichi di armi e dei pickup. Ho dovuto fermare un volo per Bruxelles, a Boeing 777, carico di fiori, poi abbiamo scaricato metà della merce deperibile per fare spazio agli armamenti”.

Ethiopian Airlines ha negato l'incidente, affermando di "rispettare rigorosamente tutte le normative nazionali, regionali e internazionali relative all'aviazione" e che "per quanto a sua conoscenza e per i suoi registri, non ha trasportato alcun armamento bellico in nessuna delle sue rotte da nessuna dei suoi aerei”.

Quest'ultima dichiarazione segna un notevole passo indietro rispetto alla precedente dichiarazione della compagnia aerea che negava apertamente di aver trasportato armi durante il conflitto.

Se è vero, le affermazioni dell'inchiesta sono una violazione del diritto internazionale dell'aviazione, che vieta l'uso di aerei civili per trasportare armi militari. Potrebbe anche mettere a repentaglio l'appartenenza di Ethiopian Airlines alla redditizia Star Alliance, un gruppo di 26 compagnie aeree globali.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento

1 Commenti

  • Questo non è vero ora tutto questo è politica Il governo etiope ha i propri aerei militari perché usa le compagnie aeree etiopi questa è politica prova qualcos'altro.