eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Compagnie Aeree · XNUMX€ Aviation · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Ultime notizie dal Canada · XNUMX€ caraibico · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Giamaica Ultime notizie · XNUMX€ Cosa ce di nuovo · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio

La Giamaica conferma oltre 50 nuovi voli settimanali tra Canada e Giamaica

Il ministro del turismo della Giamaica Edmund Bartlett (a destra) condivide un momento con il presidente della nuova compagnia aerea canadese OWG, Marco Prud'Homme (a sinistra) e il direttore dello sviluppo aziendale, Karine Levert, a Toronto, in Canada, venerdì 1 ottobre 2021.
Scritto da Linda S. Hohnholz

I dirigenti senior delle più grandi compagnie aeree canadesi hanno confermato con il ministro del turismo della Giamaica Edmund Bartlett e i suoi alti funzionari un totale combinato di oltre 50 voli non-stop a settimana tra il Canada e la Giamaica a partire dal 1 novembre, poiché il secondo mercato più grande della Giamaica per i turisti rimbalza costantemente dopo oltre un anno e metà in stasi a causa della pandemia di COVID-19 e delle rigorose restrizioni di viaggio imposte dal governo canadese.

Stampa Friendly, PDF e Email
  1. I corridoi resilienti della Giamaica, dove va in vacanza la maggior parte dei turisti, sono sicuri con tassi di vaccinazione relativamente alti e tassi di infezione vicini allo zero.
  2. Questi incontri vengono fatti per aumentare gli arrivi alla destinazione nelle prossime settimane e mesi, nonché per promuovere ulteriori investimenti nel settore turistico locale.
  3. Il turismo è di fondamentale importanza per la ripresa economica della Giamaica.

I voli saranno operati da Air Canada, WestJet, Sunwing, Swoop e Transat con servizi non-stop dalle città canadesi di Toronto, Montreal, Calgary, Winnipeg, Hamilton, Edmonton, St. John, Ottawa, Moncton e Halifax.

Bartlett ha osservato che il mercato canadese attualmente ha "prenotazioni in avanti che si aggirano intorno al 65% dei livelli del 2019 e il trasporto aereo per la stagione invernale a circa l'82% dei livelli del 2019 con circa 260,000 posti bloccati. Questa è una notizia positiva poiché il Canada è stato colpito in modo sproporzionato da Restrizioni di viaggio legate al COVID-19, che per diversi mesi hanno letteralmente bloccato i viaggi internazionali. Ora, con oltre l'80% dei canadesi idonei di età superiore ai 12 anni completamente vaccinati contro il COVID-19 e un relativo allentamento delle restrizioni ai viaggi internazionali, siamo cautamente ottimisti. Sono anche entusiasti del fatto che i corridoi resilienti della Giamaica, dove va in vacanza la maggior parte dei turisti, siano sicuri con tassi di vaccinazione relativamente alti e tassi di infezione vicini allo zero”.

Il Ministro del Turismo Edmund Bartlett (2a R) è visto qui con da L – R: Dan Hamilton, Direttore delle vendite distrettuali dell'Ente per il turismo della Giamaica (JTB), Canada; Donovan White, Direttore del Turismo; Angella Bennett, Direttore regionale di JTB, Canada e Delano Seiveright, Senior Advisor e Strategist, Ministero del Turismo a Toronto, Canada, venerdì 1 ottobre 2021. 

Bartlett è stato affiancato nella serie di impegni con i leader del settore dei viaggi a Toronto, in Canada, dal presidente del Jamaica Tourist Board (JTB), John Lynch; Direttore del Turismo, Donovan White; Senior Strategist presso il Ministero del Turismo, Delano Seiveright e il Direttore Regionale di JTB per il Canada, Angella Bennett. Gli impegni di alto livello seguono incontri simili con i leader delle principali compagnie aeree, compagnie di crociera e investitori, attraverso il più grande mercato di origine della Giamaica, gli Stati Uniti. Questo viene fatto per aumentare gli arrivi a destinazione nelle prossime settimane e mesi, nonché per favorire ulteriori investimenti nel settore turistico locale.

Come per tutte le persone di età superiore ai 12 anni viaggio in Giamaica, i canadesi devono mostrare la prova di un test COVID-19 negativo effettuato entro 72 ore dalla partenza.

Nel frattempo, nel rilevare l'importanza fondamentale del turismo per la ripresa economica della Giamaica, Bartlett ha sottolineato che “l'industria svolge un ruolo fondamentale nella ripresa post-pandemia della Giamaica e per buoni motivi. Non esiste un'industria migliore per guidare la crescita economica inclusiva, accorta e sostenibile necessaria per far progredire il paese. Non esiste un'industria migliore per aumentare le entrate, ripristinare posti di lavoro e generare nuove opportunità nelle comunità di tutta la Giamaica".

Mr. Seiveright ha continuato a riassumere alcune delle sfide affrontate. Ha sottolineato che: “Gli impegni negli Stati Uniti e in Canada hanno portato alla ribalta una serie di problemi che il ministro Bartlett risolverà con i suoi colleghi ministeriali in modo da mitigare gli ostacoli a una crescita accelerata e sostenuta nelle prossime settimane e mesi. Tra i problemi alla fine della Giamaica c'è la necessità di intensificare in modo significativo gli sforzi di vaccinazione, ordinare la logistica sanitaria pubblica per le compagnie di crociera e altri miglioramenti per garantire la continuità dei nostri partner chiave. Oltre a ciò ci sono alcuni ostacoli e difficoltà che sono completamente al di fuori del nostro controllo, comprese le rigide regole di viaggio del Canada COVID-19, che includono la necessità di un test PCR per entrare nel paese e le sfide logistiche e di itinerario per le compagnie di crociera”.

#rebuildingtravel

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Linda S. Hohnholz

Linda Hohnholz è stata caporedattrice di eTurboNews per molti anni.
Ama scrivere e presta attenzione ai dettagli.
È anche responsabile di tutti i contenuti premium e dei comunicati stampa.

Lascia un tuo commento