eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Ultime notizie dall'India · XNUMX€ Cosa ce di nuovo · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Ultime notizie nel Regno Unito

L'India rende i test COVID-19, la quarantena obbligatoria per tutti gli inglesi

L'India rende i test COVID-19, la quarantena obbligatoria per tutti gli inglesi
L'India rende i test COVID-19, la quarantena obbligatoria per tutti gli inglesi
Scritto da Harry Johnson

Il nuovo requisito sembra essere stato introdotto in risposta a misure analoghe imposte ai cittadini indiani dal Regno Unito.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • L'India ha definito “discriminatoria” la decisione della Gran Bretagna di non riconoscere la versione indiana del vaccino AstraZeneca, noto come Covishield.
  • I cittadini britannici vaccinati che arrivano in India saranno sottoposti a una quarantena obbligatoria di 10 giorni.
  • A partire da lunedì, tutti gli arrivi nel Regno Unito dovranno presentare un test COVID-19 negativo eseguito al massimo 72 ore prima della partenza.

I funzionari del ministero degli Esteri indiano hanno annunciato oggi che tutti i cittadini del Regno Unito, compresi quelli completamente vaccinati, saranno sottoposti a una quarantena obbligatoria di 10 giorni al loro arrivo in India.

Il nuovo requisito sembra essere introdotto in risposta a simili misure imposte ai cittadini indiani dal Regno Unito.

Il nuovo annuncio politico arriva dopo che il ministro degli Esteri indiano Harsh Vardhan Shringla ha chiamato la decisione della Gran Bretagna di non riconoscere la versione indiana del AstraZeneca vaccino, noto come Covishield, “discriminatorio”.

Il ministro aveva avvertito di misure reciproche qualora Londra non si fosse riconsiderata.

A partire da lunedì, tutti gli arrivi britannici, indipendentemente dal loro stato di vaccinazione, dovranno presentare un test COVID-19 negativo effettuato al massimo 72 ore prima della partenza, sottoporsi a un secondo test all'arrivo e a un terzo otto giorni dopo.

Verrà inoltre applicato un periodo di quarantena obbligatorio di 10 giorni, secondo un funzionario del ministero degli Esteri.

Il governo britannico ha annunciato il mese scorso che avrebbe consentito ai viaggiatori completamente vaccinati di saltare la quarantena e fare meno test, ma solo le vaccinazioni riconosciute nell'ambito dei programmi americani, britannici o europei o quelle autorizzate da un ente sanitario approvato.

Più di una dozzina di paesi in Asia, Caraibi e Medio Oriente sono arrivati ​​alla lista, ma Indiail programma di non era incluso. Inoltre, nessun programma africano è stato accettato.

La stragrande maggioranza degli indiani è stata vaccinata con prodotti indiani AstraZeneca scatti, che è stato prodotto da Serum Institute of India. Altri hanno ricevuto COVAXIN, un vaccino prodotto da un'azienda indiana che non viene utilizzato in Gran Bretagna.

Il rifiuto della Gran Bretagna di accettare determinati certificati di vaccino ha portato a preoccupazioni che potrebbe esacerbare l'esitazione del vaccino.

I paesi che hanno ricevuto centinaia di migliaia di dosi del vaccino AstraZeneca dal governo britannico si sono chiesti perché i loro programmi di vaccinazione non fossero abbastanza buoni agli occhi del loro fornitore.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento