eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie dall'Australia · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Cultura · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ News · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio

L'isola dei morti ottiene 1.3 milioni

Scritto da Linda S. Hohnholz

La Port Arthur Historic Site Management Authority (PAHSMA) ha completato la fase finale di un progetto fondamentale per ridurre l'impatto dei visitatori e migliorare l'accesso alla famosa Isola dei Morti, dove i tour dei cimiteri sono molto popolari.

Stampa Friendly, PDF e Email
  1. L'Isola dei Morti, situata nelle acque di Mason Cove, fu il principale luogo di sepoltura della stazione penale di Port Arthur tra il 1833 e il 1877.
  2. Si stima che sull'isola siano sepolti oltre 800 detenuti, per lo più in tombe senza nome.
  3. Oggi, i visitatori dell'isola possono ancora vedere monumenti decorati che segnano le tombe di militari, funzionari liberi, donne e bambini.

Turismo di Isola dei Morti è cresciuta con servizi e infrastrutture migliorati man mano che sono state intraprese maggiori iniziative di conservazione per preservare l'isola e le sue reliquie. È un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO ed è protetto dalle leggi statali e federali australiane.

Il responsabile della conservazione del PAHSMA, Pamela Hubert, ha dichiarato: “Questo progetto fornisce passerelle continue fuori terra con una serie di piattaforme di osservazione che miglioreranno i famosi tour del cimitero dell'Isola dei Morti. Il progetto è stato attentamente progettato per garantire impatti minimi su aree di sepoltura significative, elementi del paesaggio e viste dell'isola”.

"Questo progetto è stato attentamente pianificato e intrapreso in 5 fasi per garantire che il lavoro potesse essere realizzato pur consentendo l'accesso all'isola per la maggior parte della stagione dei visitatori", ha affermato la signora Hubert.

Questo progetto è iniziato nel 2016, con l'obiettivo di ridurre gli impatti sulle aree tombali, migliorare l'accessibilità e migliorare l'esperienza dei visitatori. La prima fase del progetto è stata resa possibile da una sovvenzione di $ 80,000 dal programma Protecting National Historic Sites del governo del Commonwealth.

PAHSMA ha collaborato con un gruppo di società e consulenti della Tasmania responsabili di vari aspetti del lavoro: Sue Small Landscapes nella progettazione delle passerelle, Pitt e Sherry per la consulenza di ingegneria strutturale, Saunders e Ward per la fabbricazione dell'acciaio e l'installazione in loco e Abrasive Sabbiatura e verniciatura per finiture di vernice speciali. Lavorando con Osborne Aviation, PAHSMA è stata in grado di utilizzare elicotteri per trasportare in aereo i materiali sull'isola, il che ha notevolmente accelerato il progetto.

“Le nuove passerelle non solo aumentano l'accessibilità sostituendo le scale con rampe, ma migliorano anche l'esperienza dei visitatori con piattaforme di osservazione migliori e spazi di raccolta per i tour. È importante riconoscere che l'isola è ancora il luogo di riposo di circa 1,000 persone e questo progetto dimostra il nostro continuo rispetto per l'isola come cimitero e luogo di riflessione", ha affermato il direttore dell'archeologia PAHSMA, il dott. David Roe.

Il sito storico di Port Arthur, insieme al sito storico della fabbrica femminile di Cascades, al sito storico delle miniere di carbone, alla stazione di prova di Darlington su Maria Island e alle tenute di Brickendon e Woolmers, rappresentano 5 degli 11 siti che comprendono la proprietà del patrimonio mondiale dei siti di detenzione australiani.

"Questa è una pietra miliare significativa nella conservazione in corso dell'Isola dei Morti", ha affermato la signora Hubert. "Siamo lieti di aver completato questo progetto e, insieme allo sviluppo di un nuovo Centro di storia e interpretazione presso la Cascades Female Factory, inaugurato all'inizio del 2022, dimostra l'impegno di PAHSMA nel garantire che le storie avvincenti della nostra storia di detenuti australiani siano condivise".

L'Isola dei Morti era la meta di tutti coloro che morivano all'interno dei campi di prigionia. È una piccola isola che si trova adiacente a Port Arthur, in Tasmania, Australia. Dopo la scomparsa dell'insediamento di Port Arthur nel 1877, il cimitero fu chiuso e l'isola fu venduta come terreno privato. Da allora è stato riacquistato ed è gestito dal governo della Tasmania.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Linda S. Hohnholz

Linda Hohnholz è stata caporedattrice di eTurboNews per molti anni.
Ama scrivere e presta attenzione ai dettagli.
È anche responsabile di tutti i contenuti premium e dei comunicati stampa.

Lascia un tuo commento