eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Isole Cook Ultime notizie · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Ultime notizie dalla Nuova Zelanda · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga

L'unica nazione insulare libera dal Coronavirus resterà chiusa

Subito dopo l'atterraggio a Rarotonga puoi andare in kayak sulla laguna cristallina, sorseggiare il tuo primo cocktail o rilassarti a bordo piscina nel tuo bellissimo resort. Non importa dove ti trovi o cosa vuoi fare, le isole sono tue per goderti a tuo piacimento.
Ovviamente questo è se riesci ad arrivarci

Stampa Friendly, PDF e Email
  • I Isole Cook non riaprirà i viaggi, incluso il suo principale mercato turistico Nuova Zelanda fino a quando non ci sarà stata trasmissione comunitaria di Covid-19 per 14 giorni e i viaggiatori di età superiore a 12 anni non saranno stati completamente vaccinati
  • I confini delle Isole Cook sono stati chiusi alla Nuova Zelanda e alla maggior parte degli altri paesi per più di tre settimane da quando il primo caso Delta è stato segnalato per la prima volta il 16 agosto ad Auckland.
  • Le Isole Cook sono una nazione nel Pacifico meridionale, con legami politici con la Nuova Zelanda. Le sue 15 isole sono sparse su una vasta area. L'isola più grande, Rarotonga, ospita aspre montagne e Avarua, la capitale nazionale. A nord, l'isola di Aitutaki ha una vasta laguna circondata da barriere coralline e piccoli isolotti sabbiosi. Il paese è rinomato per i suoi numerosi siti per lo snorkeling e le immersioni subacquee.

Il governo delle Isole Cook ha immediatamente sospeso i viaggi, consentendo solo ai kiwi delle Isole Cook di tornare.

Il primo ministro delle Isole Cook Brown ha affermato che ad un certo punto in futuro tutti i paesi dovranno convivere con il Covid-19. Tuttavia, quel momento non era ora per gli abitanti delle Isole Cook, poiché monitorano da vicino l'epidemia del Delta della Nuova Zelanda e il programma di vaccinazione.

Le Isole Cook sono uno dei pochissimi paesi al mondo che è riuscito a tenere fuori il Covid-19.

In Settembre Le Isole Cook hanno promesso di rimanere Coronafree.

Brown ha dichiarato a un media neozelandese: "Mentre riconosciamo che ad un certo punto in futuro tutti i paesi dovranno imparare a convivere con il Covid-19, quel momento non è ancora arrivato".

Ha messo in chiaro che le Isole Cook non volevano un focolaio di COVID. Ha aggiunto che l'impatto sulle risorse sanitarie del Regno e sull'economia sarebbe devastante.

Brown ha affermato che il suo governo sta facendo tutto il possibile per proteggere la salute e il benessere degli abitanti delle Isole Cook, nonché l'economia del paese.

Più di 300 Cook Islanders bloccati in Nuova Zelanda avrebbero dovuto aspettare almeno fino a martedì prossimo per scoprire se potevano tornare a casa.

Brown ha detto che il suo governo stava esaminando i voli di rimpatrio da Christchurch per quelli al di fuori di Auckland nelle aree di livello 2, ma non era ancora stata fissata alcuna data.

Quei viaggiatori dovrebbero fornire un test Covid-19 negativo 72 ore prima della partenza, completare un modulo di richiesta di ritorno gestito delle Isole Cook e sottoporsi a una quarantena obbligatoria di sette giorni all'arrivo nella capitale della nazione Rarotonga.

Brown ha affermato che a causa del rischio di Covid-19, gli abitanti delle Isole Cook di Auckland hanno dovuto attendere un calo al livello 2 o inferiore prima di poter prendere un volo per tornare a casa.

Il suo gabinetto continuerà a esaminare nuove informazioni e consigli dalle sue autorità sanitarie quando il numero di vaccinazioni aumenterà in Nuova Zelanda.

L'impatto della pandemia sul turismo delle Isole Cook e sulla sua economia è stato significativo e le epidemie in Nuova Zelanda hanno interrotto la crescita.

È stato pianificato un finanziamento di 15 milioni di dollari per un ulteriore sostegno alle imprese delle Isole Cook dal budget di giugno.

Le sovvenzioni salariali continuerebbero per settembre e le sovvenzioni alle imprese, comprese le sovvenzioni per le imprese individuali, sarebbero ripristinate per ottobre.

“Sappiamo che il nostro mercato turistico è resiliente e lo è anche la nostra economia. Abbiamo visto quanto velocemente il turismo è ripreso a maggio, e accadrà di nuovo", ha detto Brown a un telegiornale della Nuova Zelanda.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.

Lascia un tuo commento