eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ News · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Notizie varie

Turismo vaccinale: fa bene, fa male o è indifferente?

Turismo vaccinale: fa bene, fa male o è indifferente?
Turismo vaccinale: fa bene, fa male o è indifferente?
Scritto da Harry Johnson

Il lungo ritardo o una generale carenza di vaccini COVID-19 in alcuni paesi sta portando i turisti a viaggiare verso altre destinazioni.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Il turismo dei vaccini solleva questioni sulla disuguaglianza dei vaccini.
  • Il turismo dei vaccini aumenta il divario tra i ricchi ei meno privilegiati.
  • Le persone più ricche dei paesi più poveri possono accedere ai vaccini perché possono permettersi di viaggiare.

Il turismo dei vaccini, in cui gli hotspot turistici offrono ora vaccinazioni COVID-19 in vacanza per attirare visitatori, è un'arma a doppio taglio poiché, mentre potrebbe aiutare il riavvio dei viaggi, solleva anche la questione dell'equità vaccinale poiché aumenterà ulteriormente il divario tra i ricchi e i meno privilegiati.

L'indagine sui consumatori del secondo trimestre 2 del settore ha rilevato che solo il 2021% degli intervistati globali non era preoccupato per l'impatto del COVID-6. Il restante 19% era "estremamente", "leggermente" o "abbastanza" preoccupato. Con grande preoccupazione, molti hanno colto l'opportunità di vaccinarsi. Il lungo ritardo o una generale carenza di vaccini COVID-94 in alcuni paesi sta portando i turisti a viaggiare verso altre destinazioni. 

Le persone più ricche nei paesi più poveri ora potranno accedere prima ai vaccini poiché possono permettersi di viaggiare. Ciò solleva l'argomento che i paesi che promuovono il turismo dei vaccini potrebbero donare dosi di vaccino in eccesso invece di dare accesso ai turisti facoltosi.

Certain US stati, Russia, Maldive e Indonesia sono alcune delle destinazioni che attualmente offrono vaccinazioni ai turisti. Alcune agenzie di viaggio hanno colto l'occasione per promuovere pacchetti turistici vaccinali come un modo per aumentare le entrate. In Russia, per esempio, tre settimane turismo vaccinale i pacchetti con un prezzo compreso tra US $ 1,500 e US $ 2,500, escluso il prezzo del biglietto aereo, includono le vaccinazioni. Tuttavia, con molte destinazioni in tutto il mondo ancora alle prese con scarse forniture di vaccini, questo sta sollevando la questione dell'equità dei vaccini.

Secondo gli ultimi dati, la Repubblica Democratica del Congo ha somministrato 3.5 vaccinazioni ogni 1,000 persone al 25 agosto 2021. In confronto, gli Stati Uniti avevano somministrato 1,115 dosi di vaccino ogni 1,000 persone nella stessa data. Ciò evidenzia che esiste già un netto divario tra i diversi paesi e molti vengono lasciati indietro.

Un aspetto positivo del turismo vaccinale è che potrebbe svolgere un ruolo nella ripresa dei viaggi dopo che la pandemia di COVID-19 ha messo in ginocchio il settore. Secondo gli ultimi dati, le partenze internazionali globali sono diminuite del -72.5% su base annua (YoY) e i viaggi nazionali del -50.8% YoY. Ciò dimostra i gravi effetti della pandemia e perché le destinazioni in tutto il mondo sono desiderose di ricominciare i viaggi.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento