Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Hotel e resort · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Ultime notizie dagli USA · XNUMX€ Notizie varie

Viaggiatori di piacere negli Stati Uniti che restano a casa mentre i casi di COVID-19 aumentano

Viaggiatori di piacere negli Stati Uniti che restano a casa mentre i casi di COVID-19 aumentano
Viaggiatori di piacere negli Stati Uniti che restano a casa mentre i casi di COVID-19 aumentano
Scritto da Harry Johnson

Con l'aumento dei casi di COVID-19 e l'aumento delle preoccupazioni per i viaggi mentre entriamo nei mesi autunnali e invernali, il settore alberghiero è a un punto cruciale.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • È probabile che il 69% dei turisti statunitensi facciano meno viaggi.
  • È probabile che il 42% dei turisti statunitensi cancelli i viaggi esistenti.
  • È probabile che il 55% dei viaggiatori di piacere statunitensi rinvii i viaggi esistenti.

I viaggiatori di piacere negli Stati Uniti prevedono di ridurre in modo significativo i piani di viaggio a causa dell'aumento dei casi di COVID-19, con il 69% che prevede di fare meno viaggi, il 55% che prevede di posticipare i piani di viaggio esistenti e il 42% di probabilità di annullare i piani esistenti senza riprogrammare, secondo un nuovo indagine nazionale condotta per conto del American Hotel & Lodging Association (AHLA). Quasi tre su quattro (72%) probabilmente si recheranno solo in luoghi raggiungibili in auto.

Sebbene i viaggi di piacere inizino storicamente a diminuire dopo il Labor Day, rimangono critici durante tutto l'anno. Il nuovo sondaggio evidenzia gli effetti negativi in ​​corso della pandemia sui viaggi e sottolinea la necessità di aiuti federali mirati, come il Save Hotel Jobs Act. 

Più di un posto di lavoro su cinque negli hotel persi durante la pandemia, quasi 500,000 in totale, non sarà tornato entro la fine di quest'anno. Per ogni 10 persone impiegate direttamente in una struttura alberghiera, gli hotel supportano altri 26 posti di lavoro nella comunità, da ristoranti e negozi al dettaglio alle società di fornitura alberghiera, il che significa che sono a rischio anche altri quasi 1.3 milioni di posti di lavoro supportati dagli hotel. 

Il sondaggio su 2,200 adulti è stato condotto dall'11 al 12 agosto 2021. Di questi, 1,707 persone, ovvero il 78% degli intervistati, sono viaggiatori di piacere, ovvero coloro che hanno indicato che potrebbero viaggiare per piacere nel 2021. I risultati principali tra i viaggiatori di piacere includono il seguente:

  • È probabile che il 69% faccia meno viaggi e il 65% che faccia viaggi più brevi
  • È probabile che il 42% annulli i piani di viaggio esistenti senza piani di riprogrammazione
  • È probabile che il 55% rimandi i piani di viaggio esistenti a una data successiva
  • È probabile che il 72% viaggi solo verso i luoghi in cui può guidare
  • È probabile che il 70% viaggi con gruppi più piccoli 

Con l'aumento dei casi di COVID-19 e l'aumento delle preoccupazioni per i viaggi mentre entriamo nei mesi autunnali e invernali, il settore alberghiero è a un punto cruciale. Salvo che Congresso atti, le riduzioni dei viaggi legate alla pandemia continueranno a minacciare i mezzi di sussistenza di centinaia di migliaia di lavoratori alberghieri. Per oltre un anno, i dipendenti degli hotel e i proprietari di piccole imprese in tutta la nazione hanno chiesto al Congresso un sollievo diretto dalla pandemia. Questi dati sottolineano perché è tempo che il Congresso agisca.

Rilasciato di recente AHLA i risultati del sondaggio mostrano che anche i viaggiatori d'affari stanno ridimensionando i loro piani di viaggio a causa dell'aumento dei casi di COVID-19. Ciò include il 67% che pianifica di fare meno viaggi, il 52% di probabilità di annullare i piani di viaggio esistenti senza riprogrammare e il 60% che prevede di posticipare i piani di viaggio esistenti.

Gli hotel sono l'unico segmento dell'industria dell'ospitalità e del tempo libero che non ha ancora ricevuto aiuti diretti nonostante siano tra i più colpiti. Congresso degli Stati Uniti è sollecitato ad approvare il Save Hotel Jobs Act bipartisan introdotto dal senatore Brian Schatz (D-Hawaii) e dal rappresentante Charlie Crist (D-Fla.). Questa legislazione fornirebbe un'ancora di salvezza ai lavoratori alberghieri, fornendo l'assistenza di cui hanno bisogno per sopravvivere fino a quando il viaggio non tornerà ai livelli pre-pandemia.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni.
Harry vive a Honolulu, Hawaii ed è originario dell'Europa.
Ama scrivere e ha ricoperto il ruolo di redattore dei compiti per eTurboNews.

Lascia un tuo commento