eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Aviation · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Health News · XNUMX€ News · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Notizie varie

La domanda di viaggi è tornata, ma ancora molto al di sotto dei livelli pre-COVID

La domanda di viaggi è tornata, ma ancora molto al di sotto dei livelli pre-COVID
La domanda di viaggi è tornata, ma ancora molto al di sotto dei livelli pre-COVID
Scritto da Harry Johnson

Un recupero dei viaggi internazionali richiede che i governi ristabiliscano la libertà di viaggiare: come minimo, i viaggiatori vaccinati non dovrebbero subire restrizioni.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • La domanda di viaggi aerei internazionali e nazionali ha mostrato uno slancio significativo nel luglio 2021.
  • Le restrizioni ai viaggi imposte dal governo continuano a ritardare la ripresa nei mercati internazionali.
  • La domanda interna totale è diminuita del 15.6% rispetto ai livelli pre-crisi.

I Associazione internazionale per il trasporto aereo (IATA) ha annunciato che la domanda di viaggi aerei sia internazionali che nazionali ha mostrato uno slancio significativo nel luglio 2021 rispetto a giugno, ma la domanda è rimasta molto al di sotto dei livelli pre-covid-19-pandemia. Le estese restrizioni ai viaggi imposte dal governo continuano a ritardare la ripresa nei mercati internazionali. 

Willie Walsh, Direttore generale della IATA

Poiché i confronti tra i risultati mensili del 2021 e del 2020 sono distorti dallo straordinario impatto di COVID-19, se non diversamente specificato, tutti i confronti sono relativi a luglio 2019, che ha seguito un normale modello di domanda.

  • La domanda totale di viaggi aerei a luglio 2021 (misurata in ricavi passeggeri chilometri o RPK) è diminuita del 53.1% rispetto a luglio 2019. Si tratta di un miglioramento significativo rispetto a giugno, quando la domanda era del 60% inferiore ai livelli di giugno 2019.  
  • La domanda di passeggeri internazionali a luglio è stata del 73.6% inferiore a luglio 2019, migliorando il calo dell'80.9% registrato a giugno 2021 rispetto a due anni fa. Tutte le regioni hanno mostrato miglioramenti e le compagnie aeree nordamericane hanno registrato il minor calo degli RPK internazionali (i dati sul traffico di luglio dall'Africa non erano disponibili).  
  • La domanda interna totale è diminuita del 15.6% rispetto ai livelli pre-crisi (luglio 2019), rispetto al calo del 22.1% registrato a giugno rispetto a giugno 2019. La Russia ha registrato il miglior risultato per un altro mese, con gli RPK in aumento del 28.9% rispetto a luglio 2019. 

“I risultati di luglio riflettono il desiderio delle persone di viaggiare durante l'estate dell'emisfero settentrionale. Il traffico nazionale è tornato all'85% dei livelli pre-crisi, ma la domanda internazionale ha recuperato solo poco più di un quarto dei volumi del 2019. Il problema sono le misure di controllo delle frontiere. Le decisioni del governo non sono guidate dai dati, in particolare per quanto riguarda l'efficacia dei vaccini. Le persone viaggiavano dove potevano, e questo era principalmente nei mercati nazionali. Una ripresa dei viaggi internazionali ha bisogno che i governi ristabiliscano la libertà di viaggiare. Come minimo, i viaggiatori vaccinati non dovrebbero subire restrizioni. Ciò farebbe molto per riconnettere il mondo e rilanciare i settori dei viaggi e del turismo", ha affermato Willie Walsh, Direttore generale della IATA

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento