eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Aviation · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Noleggio auto · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Hotel e resort · XNUMX€ Incontri · XNUMX€ News · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Ultime notizie dagli USA · XNUMX€ Notizie varie

Il COVID-19 sta uccidendo i viaggi d'affari americani

Il COVID-19 sta uccidendo i viaggi d'affari americani
Il COVID-19 sta uccidendo i viaggi d'affari americani
Scritto da Harry Johnson

Nonostante un aumento dei viaggi di piacere durante l'estate, il nuovo sondaggio mette in evidenza le scarse prospettive per i viaggi d'affari e gli eventi, che rappresentano oltre la metà delle entrate degli hotel e non dovrebbero tornare ai livelli pre-pandemia fino al 2024.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Il 67% dei viaggiatori d'affari statunitensi prevede di fare meno viaggi.
  • È probabile che il 52% dei viaggiatori d'affari statunitensi annulli i piani di viaggio esistenti senza riprogrammare.
  • Il 60% dei viaggiatori d'affari statunitensi prevede di posticipare i piani di viaggio esistenti.

I viaggiatori d'affari statunitensi stanno ridimensionando i piani di viaggio a causa dell'aumento dei casi di COVID-19, con il 67% che prevede di fare meno viaggi, il 52% di probabilità di annullare i piani di viaggio esistenti senza riprogrammare e il 60% che prevede di posticipare i piani di viaggio esistenti, secondo un nuovo cittadino sondaggio condotto per conto dell'American Hotel & Lodging Association (AHLA).

Nonostante l'aumento dei viaggi di piacere durante l'estate, il nuovo sondaggio mette in evidenza le scarse prospettive per viaggio di lavoro ed eventi, che rappresentano più della metà delle entrate alberghiere e non dovrebbero tornare ai livelli pre-pandemia fino al 2024.

La mancanza di viaggio di lavoro ed eventi ha importanti ripercussioni sull'occupazione sia direttamente nelle strutture alberghiere, sia nella comunità più ampia. Si prevede che gli hotel chiuderanno il 2021 con un calo di quasi 500,000 posti di lavoro rispetto al 2019. Per ogni 10 persone impiegate direttamente in una struttura alberghiera, gli hotel supportano altri 26 posti di lavoro nella comunità, dai ristoranti e al dettaglio alle società di fornitura alberghiera, il che significa quasi 1.3 milioni in più sono a rischio anche i posti di lavoro supportati dagli hotel.

Il sondaggio su 2,200 adulti è stato condotto dall'11 al 12 agosto 2021. Di questi, 414 persone, o il 18% degli intervistati, sono viaggiatori d'affari, ovvero coloro che svolgono un lavoro che in genere include viaggi di lavoro o che si aspettano viaggiare per affari almeno una volta da qui alla fine dell'anno. I risultati principali tra i viaggiatori d'affari includono quanto segue:

  • È probabile che il 67% faccia meno viaggi, mentre è probabile che il 68% faccia viaggi più brevi
  • Il 52% afferma che probabilmente annullerà i piani di viaggio esistenti senza piani di riprogrammazione
  • È probabile che il 60% rimandi i piani di viaggio esistenti a una data successiva
  • È probabile che il 66% viaggi solo verso i luoghi in cui può guidare
Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento