eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ente per il turismo africano · XNUMX€ Associazioni News · XNUMX€ Ultime notizie europee · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Crociera · XNUMX€ Eswatini Ultime notizie · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ News · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Ultime notizie dagli USA · XNUMX€ WTN

Il turismo deve essere incluso nelle discussioni sull'acquisizione dei vaccini

Avviato il progetto Hope dell'African Tourism Board
Il presidente dell'ATB, il sig. Cuthbert Ncube, sull'African Tourism Board Project Hope
Scritto da Dmytro Makarov

Mentre i cittadini in Europa e Nord America hanno una fornitura di vaccinazioni più che sufficiente, l'Africa, i Caraibi e le altre principali destinazioni turistiche sono indietro rispetto al resto del mondo. Ciò impedisce alle economie di funzionare, in particolare all'industria dei viaggi e del turismo.

Stampa Friendly, PDF e Email
  1. Cuthbert Ncube, presidente del Ente per il turismo africano sta spingendo per aumentare i vaccini COVID-19 in Africa. Dice che il turismo è stato escluso da tali discussioni.
  2. Rete del turismo mondialek Il presidente Juergen Steinmetz chiede che il turismo partecipi alle discussioni. Il turismo è un settore economico essenziale per molti paesi e non può funzionare senza che sia i professionisti del settore che i visitatori vengano vaccinati.
  3. I capi del Fondo monetario internazionale (FMI), della Banca mondiale, dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) hanno incontrato i leader dell'African Vaccine Acquisition Trust (AVAT), Africa CDC, Gavi e UNICEF per aumentare rapidamente i vaccini nei paesi a basso e medio reddito, in particolare in Africa. 

"Questi paesi, la maggior parte dei quali si trova in Africa, semplicemente non possono accedere a un vaccino sufficiente per raggiungere anche gli obiettivi globali del 10% di copertura in tutti i paesi entro settembre e del 40% entro la fine del 2021, per non parlare dell'obiettivo dell'Unione africana del 70% nel 2022. ", hanno detto i funzionari delle Nazioni Unite. 

Iniquità dei vaccini 

Una crisi dell'iniquità dei vaccini sta guidando una "pericolosa divergenza" nei tassi di sopravvivenza di COVID-19 e nell'economia globale, hanno affermato i capi dell'agenzia, esprimendo gratitudine per "l'importante lavoro" di AVAT e COVAX nel tentativo di affrontare la "situazione inaccettabile" . 

Tuttavia, hanno avvertito, "affrontare efficacemente questa grave carenza di forniture di vaccini nei paesi a basso e medio reddito e abilitare pienamente AVAT e COVAX, richiede l'urgente cooperazione dei produttori di vaccini, dei paesi produttori di vaccini e dei paesi che hanno già raggiunto alti tassi di vaccinazione”. 

Raggiungere gli obiettivi 

Per garantire che tutti i paesi raggiungano gli obiettivi globali di almeno il 10% di copertura entro settembre e il 40% entro la fine dell'anno, i massimi funzionari delle Nazioni Unite hanno invitato i paesi che hanno contratto elevati volumi di vaccini a "scambiare i programmi di consegna a breve termine". con COVAX e AVAT”. 

Hanno anche consigliato ai produttori di vaccini di "dare immediatamente priorità e adempiere" ai loro contratti con COVAX e AVAT e di fornire previsioni di fornitura regolari e chiare. 

Inoltre, i capi dell'agenzia delle Nazioni Unite hanno esortato le nazioni industrializzate del G7 e tutti i paesi che condividono la dose a "adempiere urgentemente ai loro impegni" con una maggiore visibilità delle condutture, durata dei prodotti e supporto per le forniture ausiliarie, poiché appena il 10 percento dei quasi 900 milioni di dosi impegnate ha ancora da spedire. 

"Chiediamo a tutti i paesi di eliminare le restrizioni all'esportazione e qualsiasi altra barriera commerciale sui vaccini COVID-19 e sugli input coinvolti nella loro produzione", continua la dichiarazione. 

La salute mondiale "in gioco" 

Parallelamente, le agenzie delle Nazioni Unite stanno intensificando il loro lavoro con COVAX e AVAT per affrontare problemi persistenti di consegna, produzione e commercio di vaccini, in particolare in Africa. 

Stanno mobilitando sovvenzioni e finanziamenti agevolati per sostenere questo lavoro. 

"Esploreremo anche meccanismi di finanziamento per coprire le future esigenze di vaccini come richiesto dall'AVAT... [e] sostenere migliori previsioni di fornitura e investimenti per aumentare la preparazione del paese e la capacità di assorbimento", hanno assicurato. 

I capi dell'agenzia delle Nazioni Unite hanno affermato che continueranno anche a migliorare i dati, identificare le lacune e migliorare la trasparenza nella fornitura e nell'uso di tutti gli strumenti COVID-19. 

"Il momento di agire è ora. Sono in gioco il corso della pandemia – e la salute del mondo – conclude il comunicato. 

Ente per il turismo africano

Il presidente del turismo africano Cuthbert Ncube ha dichiarato:

“Il turismo africano non funzionerà con tutti i nostri mercati di origine e destinatario che hanno accesso ai vaccini. L'Africa è in un terribile svantaggio. Tutti i settori interessati, in particolare il turismo, devono essere sullo stesso tavolo quando vengono discussi tali piani di distribuzione dei vaccini”.

Rete mondiale del turismo

Juergen Steinmetz, presidente del Rete mondiale del turismo ha aggiunto:
È inquietante non vedere l'UNWTO non essere parte di questo dialogo. Il nostro settore ha bisogno urgente di una rappresentanza a tutti i livelli. Il vaccino è la nuova base per il funzionamento di qualsiasi turismo. Il WTN è pronto a colmare questo vuoto e a parlare per coloro che non lo fanno o non possono”.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Dmytro Makarov

Dmytro Makarov è originario dell'Ucraina, vive negli Stati Uniti da quasi 10 anni come ex avvocato.

Lascia un tuo commento