Ultime notizie dall'Afghanistan · XNUMX€ Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Aviation · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ crimine · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Cosa ce di nuovo · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Turchia Ultime notizie · XNUMX€ Notizie varie

I talebani vogliono che la Turchia gestisca l'aeroporto di Kabul

I talebani vogliono che la Turchia gestisca l'aeroporto di Kabul
I talebani vogliono che la Turchia gestisca l'aeroporto di Kabul
Scritto da Harry Johnson

Il presidente turco Erdogan ha affermato che la calma dovrebbe essere ripristinata a Kabul prima di prendere una decisione sull'aeroporto, aggiungendo che c'è il rischio di essere "risucchiati" da qualcosa che sarebbe difficile da spiegare data l'incertezza sulla possibile missione.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • La Turchia decide su richiesta dei talebani di aiutare a gestire l'aeroporto di Kabul.
  • Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan afferma che sono in corso discussioni con i talebani.
  • I colloqui si sono tenuti presso la struttura militare dell'aeroporto di Kabul, dove è di stanza l'ambasciata turca.

La Turchia ha tenuto oggi i primi colloqui con i talebani in merito all'assistenza nella gestione dell'aeroporto della capitale presso una struttura militare presso l'aeroporto di Kabul, dove è temporaneamente di stanza l'ambasciata turca.

Il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan

Secondo il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, Ankara stava ancora valutando l'offerta dei talebani di aiutare a operare Aeroporto Internazionale Hamid Karzai (KBL) a Kabul e forse servirebbero più colloqui prima che la decisione venga presa.

"Abbiamo tenuto i nostri primi colloqui con i talebani, che sono durati tre ore e mezza", ha detto Erdogan. "Se necessario, avremo l'opportunità di tenere di nuovo tali colloqui".

La Turchia aveva centinaia di soldati in Afghanistan nell'ambito della missione NATO ed era responsabile della sicurezza dell'aeroporto negli ultimi sei anni.

Rispondendo alle critiche interne sull'impegno della Turchia con il gruppo terroristico, Erdogan ha affermato che Ankara non ha "il lusso" di stare a guardare nella regione instabile.

“Non puoi sapere quali sono le loro aspettative o quali sono le nostre aspettative senza parlare. Cos'è la diplomazia, amico mio? Questa è diplomazia", ​​ha detto Erdogan.

La Turchia aveva pianificato di aiutare a proteggere e gestire l'aeroporto strategico di Kabul, ma mercoledì ha iniziato a ritirare le truppe dall'Afghanistan – un segno evidente dell'abbandono di Ankara da questo obiettivo.

Erdogan ha affermato che i talebani ora vogliono supervisionare la sicurezza dell'aeroporto, offrendo allo stesso tempo ad Ankara la possibilità di gestire la propria logistica.

Ha detto che i due attentati suicidi che hanno ucciso almeno 110 persone, tra cui 13 soldati statunitensi, fuori dall'aeroporto durante gli ultimi giorni di uno sforzo di evacuazione urgente giovedì hanno mostrato l'importanza di conoscere i dettagli di come verrà messo in sicurezza l'hub aereo.

Erdogan ha affermato che la calma dovrebbe essere ripristinata a Kabul prima di prendere una decisione sull'aeroporto, aggiungendo che c'è il rischio di essere "risucchiati" da qualcosa che sarebbe difficile da spiegare data l'incertezza sulla possibile missione.

“I talebani hanno detto: 'Garantiremo la sicurezza, tu gestirai l'aeroporto'. Non abbiamo ancora preso alcuna decisione su questo tema", ha detto Erdogan.

Ankara ha finora evacuato almeno 350 soldati e oltre 1,400 persone dall'Afghanistan da quando i talebani hanno preso il controllo questo mese.

Erdogan, che in precedenza aveva criticato i talebani mentre attraversavano il paese in rotta verso Kabul, ha affermato che la Turchia mira a completare le evacuazioni e il ritiro delle truppe il più rapidamente possibile.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento