eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Health News · XNUMX€ News · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Thailandia Ultime notizie · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Ultime notizie dagli USA · XNUMX€ Notizie varie

La gestione impropria dei rifiuti COVID potrebbe aumentare la diffusione del virus

Gestione dei rifiuti COVID

In uno studio del National Center for Biotechnology Information (NCBI) condotto negli Stati Uniti sull'impatto della pandemia di COVID-19 sulla gestione dei rifiuti.

Stampa Friendly, PDF e Email
  1. Si dice che la pandemia di COVID-19 abbia ridotto l'inquinamento atmosferico e il rumore ambientale e migliorato la biodiversità e i siti turistici.
  2. Ma l'impatto delle misure preventive e domestiche sulla gestione dei rifiuti è allarmante.
  3. La mancata gestione adeguata dei rifiuti generati dalle strutture sanitarie e dalle famiglie può aumentare la diffusione del COVID-19.

A causa dell'accumulo di guanti, camici, maschere e altri indumenti e attrezzature protettive, sembra esserci un'emergenza rifiuti a causa dell'insolita produzione di rifiuti sia dalle famiglie che dalle strutture sanitarie. La mancata gestione adeguata dei rifiuti generati dalle strutture sanitarie e dalle famiglie può aggravarsi la diffusione di COVID-19 tramite trasmissione secondaria.

Il potenziale discarica dilagante, la combustione all'aperto e l'incenerimento potrebbero influire sulla qualità dell'aria e sui risultati sanitari a causa dell'esposizione alle tossine. Pertanto, esiste la sfida di gestire i rifiuti insoliti in modo sostenibile utilizzando le strutture di scarico disponibili riducendo l'inquinamento atmosferico, prevenendo la trasmissione virale secondaria e mitigando il potenziale rischio per la salute.

I rifiuti pericolosi vengono separati in sacchi rossi per una facile identificazione e un attento smaltimento a Pattaya.

Pattaya annega in un mucchio di rifiuti pericolosi per il COVID-19

Con quasi 20,000 residenti di Pattaya in ospedale o in isolamento domiciliare, il problema dei rifiuti pericolosi della città sta crescendo più velocemente dei casi di coronavirus.

Il vicesindaco Manote Nongyai ha affermato che si stanno accumulando più di 7 tonnellate al giorno di maschere, dispositivi di protezione individuale, fazzoletti e rifiuti più banali usati dai pazienti. Ciò è paragonabile a soli 800 chilogrammi di rifiuti pericolosi prima che la terza ondata di coronavirus esplodesse a Chonburi.

Ci sono 2 ragioni principali per il pile-up. Il primo è il numero di persone ora sotto qualche forma di cure mediche o quarantena: 18,942 in tutta Chonburi a partire da mercoledì. La provincia ha anche riportato 974 nuovi casi, di cui 147 nel distretto di Banglamung, che include Pattaya.

La seconda ragione è lo zelante standard che il governo ha usato per classificare qualcosa come "hazmat". Fondamentalmente, tutto ciò che viene toccato da una persona che è risultata positiva al COVID-19, che sia sintomatica o meno, deve essere imballato in un sacchetto di plastica rossa e trattato e smaltito in modo speciale. Ciò include oggetti banali come una bottiglia di salsa piccante o un pezzo di carta.

Il costo per smaltire quei sacchetti rossi è notevole. Il trasportatore di rifiuti di Pattaya, la Eastern Green World Co., addebita 1.5 baht per chilogrammo per la normale spazzatura. I rifiuti infetti, invece, costano 24 baht al chilogrammo da rimuovere.

Ciò ha portato gli “hospitels” – hotel riconvertiti che si prendono cura di pazienti affetti da coronavirus lievemente malati – a camuffare la propria spazzatura per evitare di pagare le tasse. Il Cholchan Pattaya Beach Resort è stato catturato all'inizio di questo mese mentre avvolgeva i suoi sacchi di materiale ignifugo rosso in normali sacchi della spazzatura neri.

Manote ha detto che Pattaya aveva esternalizzato la sua raccolta di materiali pericolosi invece di utilizzare Eastern Green World, ma quell'azienda senza nome non è stata in grado di tenere il passo con la marea crescente di borse rosse. Così i dipendenti dell'Eastern Green World sono stati formati su come gestire i rifiuti pericolosi in modo da poter portare via anche i rifiuti del coronavirus.

Manote ha affermato che è importante che tutti i sacchetti di hazmat vengano raccolti entro una settimana, quindi ci vuole più di un'azienda per farlo.

Il vicesindaco ha anche sottolineato che il pubblico deve essere più vigile nello smistamento dei rifiuti in modo che chiunque sia in quarantena o isolamento domiciliare utilizzi anche i sacchetti di materiale ignifugo rosso.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Linda Hohnholz, editore eTN

Linda Hohnholz scrive e modifica articoli dall'inizio della sua carriera lavorativa. Ha applicato questa passione innata a luoghi come la Hawaii Pacific University, la Chaminade University, l'Hawaii Children's Discovery Center e ora TravelNewsGroup.

Lascia un tuo commento