eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra :
Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Aeroporto · XNUMX€ Aviation · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Notizie governative · XNUMX€ Hawaii Ultime notizie · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ News · XNUMX€ Persone · XNUMX€ Comunicati stampa · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Turismo Talk · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Ultime notizie dagli USA

Nuove restrizioni di viaggio per i visitatori delle Hawaii

John de Fries, CEO dell'Autorità per il turismo delle Hawaii

Gli ospedali alle Hawaii sono quasi pieni, i letti in terapia intensiva sono a malapena disponibili, ma arrivano ancora più di 20,000 visitatori nel Aloha Stato ogni giorno.
Dopo un anno di silenzio, l'amministratore delegato dell'Autorità per il turismo delle Hawaii sta ora parlando esortando i visitatori e i residenti a rimanere a casa e a non viaggiare.
A questo ha fatto eco oggi il governatore delle Hawaii Ige.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Governatore delle Hawaii. David Ige ha invitato oggi i residenti e i visitatori delle Hawaii a ritardare tutti i viaggi non essenziali fino alla fine di ottobre 2021 a causa della recente impennata accelerata dei casi di COVID-19 che sta ora sovraccaricando le strutture e le risorse sanitarie dello stato.
  • Il governatore Ige ha fatto l'annuncio venerdì durante un briefing con i media, osservando che "I nostri ospedali stanno raggiungendo la capacità e le nostre unità di terapia intensiva si stanno riempiendo. Non è un buon momento per viaggiare alle Hawaii". 
  • Il governatore Ige ha aggiunto: “Ci vorranno dalle sei alle sette settimane per vedere un cambiamento significativo nel numero di casi COVID. È un momento rischioso per viaggiare in questo momento. Tutti, residenti e visitatori allo stesso modo, dovrebbero ridurre i viaggi alle sole attività lavorative essenziali”.


Le Hawaii sono ancora piene di visitatori. I centri commerciali come l'Ala Moana Shopping Center, Waikiki e la maggior parte degli hotel sono pieni. I voli sono esauriti, ma potrebbe finire molto presto.

Il turismo è la più grande industria commerciale del Aloha Stato. Nuove restrizioni sugli arrivi del turismo potrebbero paralizzare questo settore e l'economia del tutto nello Stato delle Hawaii.

Con fino a 1000 nuovi casi di COVID-19, ospedali pieni, il turismo non è più sostenibile in questo momento in Aloha Stato. Le autorità delle Hawaii e del resto degli Stati Uniti avevano messo l'economia al posto della salute, e questo errore ora lo dimostra – ed è spaventoso. Le Hawaii come stato insulare hanno sfide ancora più grandi.

John De Fries, presidente e CEO di Autorità del turismo delle Hawaii ha osservato che anche se gli arrivi di visitatori in generale stanno già iniziando a diminuire, come storicamente accade in autunno, i visitatori dovrebbero considerare di posticipare i loro viaggi alle Hawaii. 

"La nostra comunità, i residenti e l'industria dei visitatori sono responsabili della collaborazione per affrontare questa crisi", ha affermato De Fries. "Pertanto, stiamo consigliando vivamente ai visitatori che ora non è il momento giusto per viaggiare e che dovrebbero posticipare i loro viaggi fino alla fine di ottobre".


La dottoressa Elizabeth Char, direttrice del Dipartimento della Salute, ha sottolineato l'urgenza della situazione attuale. "L'ondata di casi COVID è principalmente dovuta alla diffusione nella comunità, seguita dai residenti che volano verso le aree hotspot all'estero e riportano il COVID nelle loro famiglie e comunità", ha affermato Char. "Se le cose non cambiano, i nostri sistemi sanitari saranno paralizzati e coloro che necessitano di cure mediche per tutti i tipi di malattie, lesioni e condizioni, compresi i nostri visitatori, potrebbero avere difficoltà a ricevere subito le cure di cui hanno bisogno".

Con sede alle Hawaii Rete mondiale del turismo ha esortato l'Autorità per il turismo delle Hawaii e il governatore delle Hawaii Ige ad agire. Questa richiesta è stata ignorata e ha risposto vietando a questa pubblicazione di porre domande in occasione di eventi stampa.

eTurboNews prevedono ulteriori restrizioni in arrivo, e questo è il primo passo oggi.

Al momento, sono in vigore restrizioni di viaggio per tutte le principali isole hawaiane, comprese le isole di Oahu, Kauai, Maui, Hawaii (la Grande Isola), Molokai e Lanai.

Ciò include le restrizioni di viaggio transpacifiche richieste per tutti i viaggiatori non attualmente vaccinati negli Stati Uniti.

In questo momento, a causa dell'aumento dei casi locali causato dalla variante Delta, si può prevedere che le restrizioni di viaggio possano essere ripristinate, compresi i test PCR per tutti coloro che arrivano nel Aloha Stato per evitare la quarantena di 10 giorni ancora obbligatoria.

Il test è attualmente obbligatorio solo per i viaggiatori non vaccinati.

Il 10 agosto sono state ordinate dal governatore Ige le seguenti nuove restrizioni all'interno dello Stato.

  • Gli incontri sociali saranno limitati a non più di 10 persone al chiuso e non più di 25 all'aperto.
  • Gli avventori nei ristoranti, bar e strutture sociali devono rimanere seduti con le parti mantenendo una distanza di almeno 6 piedi tra i gruppi (con una dimensione massima dei gruppi di 10 all'interno e 25 all'aperto); non ci saranno mescolanze e le maschere devono essere indossate in ogni momento tranne quando si mangia o si beve attivamente.
  • Le contee esamineranno le proposte per tutti gli eventi sponsorizzati professionalmente per più di 50 persone, per garantire che vengano implementate pratiche sicure appropriate. Gli organizzatori di questi eventi professionali devono informare e consultare le seguenti agenzie di contea prima dell'evento. L'approvazione della contea è richiesta per eventi professionali per più di 50 persone.

Juergen Steinmetz, presidente del Rete mondiale del turismo ha detto in risposta a questo annuncio: Sono lieto di vedere finalmente che HTA si esprime. Ovviamente questa è anche casa nostra, e ciò che accade qui la rende molto personale. Offriamo ancora una volta all'Autorità del Turismo delle Hawaii il nostro supporto per lavorare con la nostra rete globale ed esperti e leader in 128 paesi per coordinare e manovrare attraverso questa pericolosa crisi.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Juergen T Steinmetz

Juergen Thomas Steinmetz ha lavorato ininterrottamente nel settore dei viaggi e del turismo sin da quando era un adolescente in Germania (1977).
Lui ha fondato eTurboNews nel 1999 come prima newsletter online per l'industria mondiale del turismo di viaggio.

Lascia un tuo commento

Commenti

  • Sono un turista che doveva essere a Maui la prossima settimana. Stiamo annullando a causa delle richieste del governatore e dei sindaci. Annullare è stato difficile perché era per il nostro 50° anniversario, ma cerchiamo di fare la cosa giusta. Il nostro fornitore di alloggi si rifiuta di lavorare con noi in ogni caso (stiamo rinunciando a $ 7500 per fare la cosa giusta). Tutte le altre società del settore dei viaggi sono in procinto di cancellare la prenotazione con rimborsi completi, incluso il biglietto aereo. Ci sentiamo usati!

  • Nel frattempo, Joe Biden continua a spalancare la nostra porta di confine agli illegali positivi al Covid, per poi lamentarsi della variante Delta. È ipocrisia. Se gli importasse davvero della diffusione del Covid, chiuderebbe il nostro confine dal Messico.