eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie internazionali · XNUMX€ caraibico · XNUMX€ Crociera · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Giamaica Ultime notizie · XNUMX€ News · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie varie

I passeggeri delle crociere sono felici di visitare la Giamaica dopo due anni di attesa

HM GIFT - Il Ministro del Turismo, Hon Edmund Bartlett (a destra), riceve dal Capitano Isidoro Renda, una versione in miniatura del Carnival Sunrise, che ha attraccato a Ocho Rios lunedì 16 agosto 2021 con oltre 3,000 passeggeri ed equipaggio, segnalando il riavvio delle operazioni di crociera in Giamaica, dopo una pausa di 17 mesi a causa della pandemia di COVID-19.

"È assolutamente fantastico, lo aspettavo da due anni", ha ammesso Terry Davis mentre esaminava il paesaggio giamaicano con la sua compagna, Katy Peale, che ha aggiunto: "È semplicemente meraviglioso essere fuori, viaggiare, vedere di nuovo posti meravigliosi, stare insieme con amici e familiari; divertiti."

Stampa Friendly, PDF e Email
  1. Questa è stata la prima nave da crociera a fare scalo in un porto marittimo locale della Giamaica da quando la pandemia di COVID-19 ha colpito 17 mesi fa.
  2. La prima coppia a sbarcare proveniva da Miami, in Florida, alla loro prima crociera in Giamaica.
  3. Cosa stavano aspettando? Bevande! "Il miglior caffè del mondo, Blue Mountain" e "punch al rum".

La coppia era alla loro prima crociera in Giamaica e si godeva il paesaggio dopo essere sbarcati dalla Carnival Sunrise al Berth 1 del porto di Ocho Rios Cruise Shipping. È stata la prima nave da crociera a fare scalo in un porto locale in 17 mesi da quando è scoppiata la pandemia di COVID-19. 

Con loro è stata la prima coppia a mettere piede sul suolo giamaicano come parte della loro crociera ai Caraibi, con partenza da Miami. Donna e Anthony Pioli di Miami sono stati molto precisi su ciò che desideravano di più durante il loro tempo a terra a Ocho Rios, essendo stati in precedenza a Montego Bay. Dopo un'attesa di 17 mesi, Anthony non vedeva l'ora di "il miglior caffè del mondo, Blue Mountain" mentre per Donna, "Sto cercando un po' di punch al rum". 

L'euforia è stata condivisa dal Capitano Isidoro Renda di Carnival Sunrise. “Io, tutto l'equipaggio e l'intera Carnival Cruise Line, siamo così felici di ripartire e di avere la nostra prima chiamata in Giamaica", ha detto, indicando "una relazione molto lunga con la Giamaica e Ocho Rios, quindi siamo estremamente felici e contenti di essere qui".  

Ocho Rios è tra i principali porti di Sunrise dopo 17 mesi "e verremo qui molto spesso", ha condiviso, calcolando che il programma sarà "almeno tre volte al mese". 

Ministro del Turismo, On. Edmund Bartlett era al porto per l'occasione e per lui: "Il ritorno delle crociere in questo momento segna la seconda fase critica della riapertura del settore turistico e sarà di grande aiuto per riportare posti di lavoro nel settore".  

Con il programma di circa 16 scali di Carnival nei prossimi tre mesi e MSC, Royal Caribbean, Disney e altre compagnie di crociera che si preparano per la ripresa della navigazione nel Mar dei Caraibi: “Riprenderemo la crociera entro dicembre con praticamente la flotta al completo ", ha detto il signor Bartlett. Ha proiettato poco meno di 300,000 crociere passeggeri in Giamaica entro la fine dell'anno, entro la quale verranno riattivati ​​anche i porti di Montego Bay e Falmouth con la speranza di avere scali anche a Port Royal e Port Antonio. 

In merito all'adesione ai protocolli COVID-19, il ministro Bartlett ha affermato, viste le disposizioni delle rispettive agenzie di sanità pubblica locali e internazionali: “È stato un processo molto lungo e difficile per costruire protocolli, modificare e apportare modifiche, cercare di rispondere alle variazioni del virus stesso e delle sue mutazioni, e poi fare i conti con l'atteggiamento, il comportamento e la mentalità”. 

I 3,000 passeggeri e l'equipaggio di Carnival Sunrise hanno dovuto rispettare rigide misure che disciplinano il riavvio delle navi da crociera, che richiedono che circa il 95% sia completamente vaccinato e che tutti i passeggeri forniscano prove dei risultati negativi di un test COVID-19 effettuato entro 72 ore dalla navigazione . Nel caso di passeggeri non vaccinati, come i bambini, è obbligatorio un test PCR e tutti i passeggeri vengono anche sottoposti a screening e test (antigene) allo sbarco. 

Inoltre, lo scalo ha rispettato i protocolli stabiliti dal Ministero della Salute e dalle compagnie di crociera, con la Società per lo sviluppo dei prodotti turistici (TPDCo) anche per monitorare la conformità alle regole. 

La Giamaica è stata valutata molto bene per aver soddisfatto le aspettative. “Vorrei davvero cogliere l'occasione per ringraziare il Ministero del Turismo, l'Autorità Portuale della Giamaica, e sicuramente il Ministero della Salute; tutto il tuo team sanitario è stato molto impegnato nel processo per portare la nave qui oggi ed è oltre le nostre aspettative", ha affermato Marie McKenzie, vicepresidente dei porti globali e delle relazioni con il governo dei Caraibi di Carnival. La signora McKenzie, che è giamaicana, è responsabile di 27 paesi della regione e ha lavorato con i funzionari locali sul processo di riavvio di Carnival.  

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Linda Hohnholz, editore eTN

Linda Hohnholz scrive e modifica articoli dall'inizio della sua carriera lavorativa. Ha applicato questa passione innata a luoghi come la Hawaii Pacific University, la Chaminade University, l'Hawaii Children's Discovery Center e ora TravelNewsGroup.

Lascia un tuo commento