eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Health News · XNUMX€ News · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Notizie varie

L'OMS annuncia un appello urgente da 7.7 miliardi di dollari per fermare l'aumento delle varianti

Le varianti COVID travolgono di nuovo gli ospedali

Con più casi di COVID-19 segnalati nei primi 5 mesi del 2021 che in tutto il 2020, il mondo è ancora nella fase acuta della pandemia, nonostante gli alti tassi di vaccinazione in alcuni paesi che proteggano le popolazioni da gravi malattie e morte.

Stampa Friendly, PDF e Email
  1. L'appello per 7.7 miliardi di dollari non è una necessità di finanziamento aggiuntivo, ma fa parte del budget complessivo 2021 di ACT-Accelerator, che è necessario urgentemente entro i prossimi 4 mesi per combattere le varianti COVID.
  2. Test inadeguati e bassi tassi di vaccinazione stanno esacerbando la trasmissione della malattia e travolgendo i sistemi sanitari locali.
  3. La situazione attuale sta lasciando il mondo intero vulnerabile a nuove varianti.

Molti paesi stanno sperimentando nuove ondate di infezioni - e mentre molti paesi ad alto reddito e alcuni paesi a reddito medio-alto hanno implementato vaccinazioni diffuse, messo in atto sistemi di test più robusti e reso sempre più disponibili i trattamenti - molti paesi a basso e medio-basso -i paesi a reddito stanno lottando per accedere a questi strumenti vitali a causa della mancanza di fondi e forniture. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato che investire nell'ACT-Accelerator per rendere gli strumenti disponibili a tutti, ovunque, andrà a beneficio di tutti i paesi attraverso una risposta più inclusiva e coordinata a livello globale.

L'Access to COVID-19 Tools Accelerator (ACT-Accelerator) è una coalizione globale di organizzazioni che sviluppano e implementano i nuovi sistemi diagnostici, trattamenti e vaccini necessari per porre fine alla fase acuta della pandemia. Questa partnership è stata costituita all'inizio della pandemia in risposta a un appello dei leader del G20 ed è stata lanciata nell'aprile 2020 in occasione di un evento co-ospitato dal direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità, il presidente della Francia, il presidente del Commissione Europea e Fondazione Bill & Melinda Gates. I finanziamenti critici per lo sforzo provengono da una mobilitazione senza precedenti di donatori, inclusi paesi, settore privato, filantropi e partner multilaterali.

Mentre 4 varianti di preoccupazione attualmente dominano l'epidemiologia, si teme che possano emergere nuove, e forse più pericolose, varianti di preoccupazione.

Con i guadagni faticosamente conquistati negli ultimi 3 mesi a rischio, ACT-Accelerator ha guadagnato un dollaro USA7.7 miliardi di ricorso, il Rapid ACT-Accelerator Delta Response (RADAR), per:

  • Test di scalabilità: 2.4 miliardi di dollari per mettere tutti i paesi a reddito medio-basso sulla buona strada per un aumento di dieci volte dei test COVID-19 e garantire che tutti i paesi raggiungano livelli di test soddisfacenti. Ciò migliorerà in modo significativo la comprensione locale e globale della mutevole epidemiologia della malattia e delle varianti emergenti di preoccupazione, informerà l'applicazione appropriata delle misure sociali e sanitarie pubbliche e spezzerà le catene di trasmissione.
  • Mantenere gli sforzi di ricerca e sviluppo per stare al passo con il virus: 1 miliardo di dollari per la ricerca e lo sviluppo in corso, consentono un'ulteriore modellazione e produzione del mercato, assistenza tecnica e generazione della domanda per garantire che test, trattamenti e vaccini rimangano efficaci contro la variante Delta e altre varianti emergenti e che siano accessibili e convenienti dove sono necessari.
  • Affrontare le esigenze acute di ossigeno per salvare vite umane:  1.2 miliardi di dollari per affrontare rapidamente il fabbisogno acuto di ossigeno per curare i malati gravi e controllare i picchi di morte esponenziali causati dalla variante Delta.
  • Lancio degli strumenti: 1.4 miliardi di dollari per aiutare i paesi a identificare e affrontare i colli di bottiglia chiave per l'implementazione e l'uso efficaci di tutti gli strumenti COVID-19. Poiché la fornitura di vaccini COVID-19 aumenterà nei prossimi mesi, i finanziamenti flessibili saranno essenziali per aiutare a colmare le lacune di consegna sul campo.
  • Proteggi gli operatori sanitari in prima linea: 1.7 miliardi di dollari per fornire a due milioni di operatori sanitari essenziali sufficienti DPI di base per tenerli al sicuro mentre si prendono cura dei malati, prevenire il collasso dei sistemi sanitari in cui il personale sanitario è già a corto di personale e sovraccaricato e prevenire un'ulteriore diffusione di COVID-19.

Oltre all'appello di 7.7 miliardi di dollari, c'è l'opportunità di riservare la fornitura di vaccini esercitando opzioni nel quarto trimestre del 2021 per 760 milioni di dosi di vaccino disponibili a metà del 2022 oltre le dosi completamente sovvenzionate che COVAX consegnerà fino alla fine del primo trimestre 1. Gli impegni a riservare queste opzioni vaccinali nell'ultimo trimestre dell'anno per la consegna a metà del 2022 possono essere assunti a Gavi/COVAX, come parte della rete di agenzie ACT-A.  

Una fornitura di riserva di 760 milioni di dosi di vaccino esercitando opzioni nell'ultimo trimestre di quest'anno per garantire che ci sia una fornitura continua disponibile per effettuare consegne nel 2022 richiede un capitale contingente. La consegna di questi 760 milioni di dosi costerà altri 3.8 miliardi di dollari. 

Il dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'OMS, ha dichiarato: “Sono necessari urgentemente 7.7 miliardi di dollari per finanziare il lavoro dell'ACT-Accelerator per affrontare l'impennata del Delta e mettere il mondo sulla buona strada per porre fine alla pandemia. Questo investimento è una piccola parte dell'importo che i governi stanno spendendo per affrontare il COVID-19 e ha un senso etico, economico ed epidemiologico. Se questi fondi non saranno resi disponibili ora per fermare la trasmissione di Delta nei paesi più vulnerabili, ne pagheremo senza dubbio tutti le conseguenze nel corso dell'anno”.

Carl Bildt, inviato speciale dell'OMS presso l'ACT-Accelerator, ha commentato: "La fine della pandemia genererà trilioni di dollari di ritorno economico a causa dell'aumento della produzione economica globale e della ridotta necessità di piani di stimolo del governo per affrontare la crisi sanitaria e finanziaria che COVID- 19 cause. La finestra per l'azione è adesso”.

L'ACT-Accelerator ha recentemente pubblicato il suo Rapporto di aggiornamento del secondo trimestre 2, che fornisce una panoramica dei progressi compiuti nel portare strumenti salvavita COVID-19 nei paesi di tutto il mondo e mette in evidenza gli sforzi compiuti per garantire che i sistemi sanitari siano in grado di ricevere e ottimizzare pienamente l'uso delle contromisure COVID-19, durante il Periodo aprile-giugno 2021. Mostra come gli investimenti effettuati su ACT-Accelerator abbiano determinato risultati e impatto nella lotta contro il COVID-19.

L'aumento del discorso globale e le nuove iniziative riecheggiano l'imperativo di raggiungere l'equità nella lotta contro la pandemia. In poco più di 15 mesi, entro il 9 agosto 2021, i donatori si erano intensificati e avevano fornito 17.8 miliardi di dollari del fabbisogno di fondi di 38.1 miliardi di dollari dell'ACT-Accelerator. Questa generosità senza precedenti ha guidato lo sforzo più rapido e coordinato della storia per sviluppare strumenti per proteggere la sicurezza sanitaria globale e fornire un impatto dove è più necessario.

I risultati ottenuti nei pilastri di ACT-Accelerator includono:

Colonna diagnostica, co-convocato da FIND e dal Fondo globale, lavorando a stretto contatto con UNITAID, UNICEF, OMS e oltre 30 partner sanitari globali per aumentare l'accesso equo alle tecnologie diagnostiche COVID-19:

  • Oltre 84 milioni di test diagnostici rapidi molecolari e antigenici (RDT) sono stati acquistati tramite il Diagnostics Consortium
  • La produzione regionalizzata ha ricevuto un impulso attraverso i trasferimenti di tecnologia
  • Oltre 70 paesi hanno sostenuto l'espansione dell'infrastruttura di laboratorio e l'accelerazione dei test.

Pilastro terapeutico, co-convocato da Wellcome, Unitaid, sostenuto da OMS, UNICEF e Fondo globale ha:

  • Ha acquistato 37 milioni di dollari di trattamenti, tra cui 3 milioni di dosi di desametasone e 316 milioni di dollari di forniture di ossigeno.
  • Ha supportato l'identificazione della prima terapia salvavita per COVID-19 - desametasone - e ha fornito una guida globale sul suo utilizzo.
  • È stata attivata una task force di emergenza per l'ossigeno COVID-19 per valutare e affrontare i picchi di domanda COVID-19 per ridurre le morti prevenibili. Il pilastro ha anche negoziato un accordo per i maggiori fornitori mondiali di ossigeno medico – Air Liquide e Linde – per collaborare con i partner di ACT-Accelerator per un maggiore accesso all'ossigeno nei paesi a basso e medio reddito. La domanda globale di ossigeno medico è attualmente più di una dozzina di volte maggiore rispetto a prima della pandemia.
  • Dall'inizio della pandemia al 1 luglio 2021, sono stati spediti ai paesi oltre 97 milioni di dollari di scorte di ossigeno (2.7 milioni di articoli).
  • Inoltre, nell'ultimo trimestre, sono stati assegnati 219 milioni di dollari ai paesi per l'approvvigionamento di forniture di ossigeno, inclusi concentratori di ossigeno e nuovi impianti pubblici di ossigeno, attraverso il meccanismo di risposta COVID-19 del Fondo globale.

COVAX, il pilastro dei vaccini, è co-convocato dalla Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI), Gavi, la Vaccine Alliance e l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) - lavorando in collaborazione con l'UNICEF come partner chiave per l'attuazione e con produttori di vaccini, organizzazioni della società civile e la Banca Mondiale ha:

  • Ha accelerato la ricerca e lo sviluppo di un portafoglio di 11 vaccini candidati su 4 piattaforme tecnologiche.
  • Ha spedito un totale di 186.2 milioni di vaccini in 138 paesi ed economie (al 5 agosto 2021). Di questi, 137.5 milioni di dosi sono state spedite in 84 paesi ed economie AMC. Si prevede che un totale di 1.9 miliardi di dosi sarà disponibile per la spedizione entro la fine del 2021. Di questi, i partecipanti all'AMC dovrebbero ricevere circa 1.5 miliardi di dosi, comprese le dosi donate, equivalenti a circa il 23% di copertura della popolazione (esclusa l'India) .
  • Istituita una Task Force di produzione per identificare e risolvere i problemi di produzione che impediscono un accesso equo ai vaccini attraverso COVAX. La task force sta affrontando urgentemente le sfide e le strozzature a breve termine e sta lavorando con un consorzio in Sudafrica per trasferire la tecnologia e stabilire un centro di produzione di vaccini nella regione, garantendo la sicurezza sanitaria regionale a lungo termine.

Connettore per sistemi sanitari, co-convocata dal Fondo globale, dall'OMS e dalla Banca mondiale ha:

  • Entro la fine di aprile, sono stati acquistati DPI per un valore di oltre 500 milioni di dollari, valutato la prontezza del paese per l'implementazione di vaccini COVID-19 in oltre 140 paesi (congiuntamente da Banca mondiale, GFF, Gavi, Fondo globale, UNICEF e OMS) e interruzioni documentate al 90% dei sistemi e servizi sanitari attraverso indagini nazionali sul polso di oltre 100 paesi.
  • Ha acquisito approfondimenti specifici per paese sui colli di bottiglia e sulle sfide in corso relative ai sistemi sanitari e ha sviluppato linee guida globali e formazione in più aree critiche del sistema sanitario.
  • Ha contribuito a ridurre i prezzi dei DPI, raggiungendo picchi di riduzione del 90% su maschere mediche e respiratori N95/FFP2. Sia il Fondo globale, attraverso il meccanismo di risposta COVID-19 (C19RM), sia il meccanismo di finanziamento globale, attraverso i servizi sanitari essenziali per il COVID-19, hanno assegnato sovvenzioni ai paesi per acquistare DPI, distribuire farmaci e formare gli operatori sanitari della comunità nell'introduzione di vaccini per rafforzare la risposta nazionale al COVID-19.
  • Le scorte di DPI pre-posizionate dall'UNICEF nei magazzini di Copenhagen, Dubai, Panama e Shanghai sono immediatamente disponibili per la consegna nei paesi in difficoltà, in base alla disponibilità di fondi.
Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Linda Hohnholz, editore eTN

Linda Hohnholz scrive e modifica articoli dall'inizio della sua carriera lavorativa. Ha applicato questa passione innata a luoghi come la Hawaii Pacific University, la Chaminade University, l'Hawaii Children's Discovery Center e ora TravelNewsGroup.

Lascia un tuo commento