eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra : Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Compagnie Aeree · XNUMX€ Aeroporto · XNUMX€ Aviation · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Ultime notizie dal Canada · XNUMX€ Crociera · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Hotel e resort · XNUMX€ Notizie di lusso · XNUMX€ Incontri · XNUMX€ Messico Ultime notizie · XNUMX€ News · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Resort · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Shopping · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Ultime notizie dagli USA · XNUMX€ Notizie varie

La spesa per il turismo in entrata del Nord America è diminuita del 74.1% nel 2020

La spesa per il turismo in entrata del Nord America è diminuita del 74.1% nel 2020
La spesa per il turismo in entrata del Nord America è diminuita del 74.1% nel 2020
Scritto da Harry Johnson

La ripresa prevista per il Nord America segue il consenso generale sui viaggi globali secondo cui il turismo domestico si riprenderà per primo entro il 2022, ma gli arrivi internazionali non si riprenderanno fino al 2024.

Stampa Friendly, PDF e Email
  • Gli arrivi internazionali totali nella regione sono diminuiti del 67% su base annua nel 2020.
  • La spesa in entrata della Regione è diminuita del 74.1%.
  • Le previsioni per la spesa turistica in entrata suggeriscono che non supererà i livelli pre-pandemia fino a dopo il 2025.

Le destinazioni in tutto il Nord America (USA, Messico e Canada) si trovano in diverse fasi dello sviluppo turistico. Tuttavia, un fattore comune è che gli effetti della pandemia di COVID-19 nel 2020 si sono fatti sentire duramente per ciascuna rispettiva economia turistica.

La spesa per il turismo in entrata del Nord America è diminuita del 74.1% nel 2020

L'ultimo rapporto "Tourism Destination Market Insight: North America (2021)" ha rilevato che gli arrivi internazionali totali nella regione sono diminuiti del 67% su base annua (YoY) nel 2020 e la spesa in entrata del 74.1%. La ripresa delle previsioni del Nord America segue il consenso generale sui viaggi globali secondo cui il turismo domestico si riprenderà per primo (2022), ma gli arrivi internazionali non si riprenderanno fino al 2024. Le previsioni per la spesa turistica in entrata, tuttavia, suggeriscono che questo non supererà i livelli pre-pandemia fino a dopo il 2025.

Il COVID-19 può ancora essere identificato come la più grande minaccia alla crescita nel settore dei viaggi, e in Nord America questo non è diverso.

La perdita di spesa turistica in entrata nel 2020 (-74.1%) a USA, Messico e Canada era significativo. Le ultime previsioni suggeriscono che questo non dovrebbe riprendersi completamente fino a dopo il 2025 e questo sarà uno dei maggiori fattori che influenzeranno la ripresa economica per la regione nei prossimi anni.

Uno dei principali vantaggi del turismo in entrata è la spesa, che può aumentare le entrate economiche, stimolare l'occupazione e fungere da catalizzatore per lo sviluppo delle infrastrutture. Ogni destinazione possiede una forte offerta turistica nazionale, ma non si può fare affidamento su questa sola per compensare il crollo dei viaggi internazionali.

Viaggiare in Nord America da altre destinazioni in tutto il mondo può essere costoso. Un recente sondaggio ha rilevato che il 23% degli intervistati globali ha ridotto i propri budget familiari nell'ultimo anno e il 27% li ha "in qualche modo" ridotti. Budget ridotti significano meno spese per il tempo libero che influiscono sulla capacità di viaggiare. I vincoli di budget saranno più importanti nell'acquisto di esperienze di viaggio nei prossimi anni, il che potrebbe mettere a repentaglio la ripresa del turismo del Nord America rispetto ad altre regioni del mondo.

A causa della vicinanza, della connettività e degli operatori di vettori a basso costo (LCC) concorrenti, i viaggi tra Stati Uniti, Canada e Messico possono essere relativamente economici, stimolando i viaggi attraverso le destinazioni. I viaggi intraregionali saranno fondamentali per la ripresa del turismo del Nord America. Ogni destinazione fa già molto affidamento sulle destinazioni vicine come importanti fonti di reddito economico.

Da vasti paesaggi naturali che includono aree costiere, parchi nazionali e catene montuose a città affollate piene di punti di riferimento culturali, il Nord America beneficia di una forte offerta turistica. Pertanto, esiste una vasta gamma di fattori di attrazione che attira i visitatori di tutto il mondo per il tempo libero e gli affari. Oltre alle attraenti destinazioni da visitare, anche il suo considerevole mercato VFR (in visita ad amici e parenti) è una caratteristica forte. La collaborazione tra le organizzazioni di marketing di destinazione (DMO) e gli enti governativi sarà vitale per garantire il sollievo economico per la regione in futuro.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento