eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra :
Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie europee · XNUMX€ Ultime notizie internazionali · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Culinario · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Industria dell'ospitalità · XNUMX€ Hotel e resort · XNUMX€ News · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Shopping · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ In voga · XNUMX€ Ultime notizie nel Regno Unito · XNUMX€ Notizie varie

La maggior parte degli inglesi non patrocinerebbe le imprese non vaccinate

La maggior parte degli inglesi non patrocinerebbe le imprese non vaccinate
La maggior parte degli inglesi non patrocinerebbe le imprese non vaccinate
Scritto da Harry Johnson

Meno della metà dei britannici ha espresso la volontà di continuare a utilizzare un professionista non vaccinato.


Stampa Friendly, PDF e Email
  • Il 22% degli intervistati ha affermato che "sicuramente" non utilizzerà più i servizi di professionisti non vaccinati.
  • Il 29% degli intervistati ha affermato che "probabilmente" eviterebbe i professionisti non vaccinati.
  • Il 20% degli inglesi "probabilmente" utilizzerebbe aziende non vaccinate.

Secondo l'ultimo sondaggio condotto e pubblicato ieri, oltre il cinquanta percento dei residenti nel Regno Unito non tornerebbe in un'attività che ha utilizzato in passato se la persona che conduce tale attività non fosse stata vaccinata.

La maggior parte degli inglesi non patrocinerebbe le imprese non vaccinate

Mentre il paese continua a scaldarsi con il governo Restrizioni COVID-19 sul commercio e il movimento, meno della metà dei britannici ha espresso la volontà di continuare a utilizzare un professionista non vaccinato.

Quasi un quarto (22%) degli intervistati ha affermato che "sicuramente" non avrebbe più fatto affari con professionisti non vaccinati, anche se in passato avevano avuto transazioni favorevoli.

Intervistando 4,631 adulti britannici, il sondaggio ha rilevato che la pluralità - 29% - degli intervistati ha affermato che "probabilmente" non avrebbe più usato il professionista che avevano precedentemente frequentato sapendo che "non avevano preso e [non avrebbero] preso il COVID -19 vaccinazione.”

Il 20% dei britannici era sul recinto, riconoscendo che avrebbero "probabilmente continuato a usare" il professionista, mentre il 14% si sarebbe attenuto al loro professionista, colpo o non colpo. Il resto non era sicuro, ma potrebbe dover prendere una decisione presto, poiché il governo del Regno Unito continua a rimuginare su un'implementazione nazionale dei passaporti dei vaccini dopo averli dichiarati un must per tornare nei locali notturni dopo il blocco.

Intervistati nel sud di Inghilterra avevano maggiori probabilità di rivoltarsi contro i loro professionisti non vaccinati, mentre quelli del nord avevano maggiori probabilità di continuare a lavorare con loro. Allo stesso modo, gli elettori conservatori avevano maggiori probabilità di mantenere i loro professionisti, mentre i liberaldemocratici avevano maggiori probabilità di metterli da parte.

Gli intervistati sembrano abbracciare sempre più le restrizioni imposte dalle loro attività dallo stato, con il 60% che apparentemente sostiene "passaporti vaccinali" per chiunque visiti una casa di cura, una palestra, uno spazio per eventi, un pub, un ristorante o un altro luogo di ritrovo pubblico in un altro sondaggio condotto da YouGov la scorsa settimana. Tuttavia, la domanda è stata formulata in modo leggermente diverso, de-enfatizzando la mancanza di una chiara data di fine per l'uso di tali passaporti chiedendo agli intervistati solo se hanno sostenuto i passaporti vaccinali durante il lancio del vaccino.

I britannici non sarebbero i primi ad avere un sistema di passaporti vaccinali imposto senza il contributo degli elettori. L'Italia e la Francia hanno già adottato pass sanitari nonostante le proteste su larga scala e alcuni stati e comuni degli Stati Uniti come New York City hanno esortato le imprese private americane a far rispettare i mandati sui vaccini con i propri passaporti sanitari. Altri stati hanno spinto per vietare tali passaporti, portando il governo federale a (per ora) lasciarlo agli stati e alle imprese.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento