eTV 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX UltimeNotizieMostra :
Fare clic sul pulsante del volume (in basso a sinistra dello schermo del video)
Ultime notizie europee · XNUMX€ Ultime notizie di viaggio · XNUMX€ Viaggio di lavoro · XNUMX€ Health News · XNUMX€ Ultime notizie dall'Italia · XNUMX€ News · XNUMX€ Viaggio in treno · XNUMX€ Ricostruzione · XNUMX€ Responsabile · XNUMX€ Sicurezza · XNUMX€ Turismo · XNUMX€ Trasporti in Damanhur · XNUMX€ Aggiornamento sulla destinazione del viaggio · XNUMX€ Notizie di Travel Wire · XNUMX€ Notizie varie

Il COVID-19 cambia le abitudini di viaggio degli italiani

Il COVID-19 cambia le abitudini di viaggio degli italiani
Il COVID-19 cambia le abitudini di viaggio degli italiani
Scritto da Harry Johnson

Il numero di persone che si spostano sui mezzi pubblici dovrebbe scendere al 22.6% dopo la pausa estiva.

Stampa Friendly, PDF e Email

Oltre il 50% di coloro che intendono modificare il proprio comportamento di viaggio ha citato la pandemia di COVID-19 come motivo principale

  • Un maggiore utilizzo del lavoro e dell'apprendimento a distanza suggerisce un cambiamento nelle abitudini di viaggio.
  • Nuovi dati arrivano nonostante i progressi della campagna di vaccinazione domestica in Italia.
  • Il 64.66% della popolazione target (o 34.9 milioni di persone) in Italia era completamente vaccinata a partire da mercoledì.

d'Italia Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) ha pubblicato un rapporto oggi, mostrando che il Pandemia di COVID-19 continuerà ad influenzare i modelli di mobilità dei lavoratori e degli studenti italiani nei mesi a venire.

Il COVID-19 cambia le abitudini di viaggio degli italiani

"Un maggiore utilizzo del lavoro e dell'apprendimento a distanza suggerisce un cambiamento nelle abitudini di viaggio di dipendenti e studenti", ISTAT ha scritto nella sua relazione.

"Mentre oltre l'80% ha fatto il pendolare almeno cinque volte a settimana prima della pandemia, meno del 70% ha intenzione di farlo con la stessa frequenza il prossimo autunno".

Tra i dipendenti e gli studenti coinvolti nello studio, oltre il 50 per cento di coloro che intendono modificare il proprio comportamento di mobilità ha citato l'emergenza coronavirus come motivo principale.

ISTAT ha anche previsto un cambiamento nelle abitudini di trasporto, con il numero di persone che si spostano sui mezzi pubblici che dovrebbe scendere al 22.6 percento dopo la pausa estiva, rispetto al 27.3 percento prima della pandemia.

Questi dati sono arrivati ​​nonostante i progressi della campagna di vaccinazione domestica italiana, che ha visto pienamente il 64.66% della popolazione target italiana (o 34.9 milioni di persone) immunizzato a partire da mercoledì.

La pandemia ridurrà anche la frequenza degli spostamenti per lavoro e studio, secondo l'agenzia di statistica.

Lo studio è stato realizzato nell'ambito dell'Indagine di fiducia dei consumatori dell'Istat di luglio su un campione di circa 2,000 cittadini dai 18 anni in su.

Stampa Friendly, PDF e Email

Circa l'autore

Harry Johnson

Harry Johnson è stato il redattore degli incarichi per eTurboNews per quasi 20 anni. Vive a Honolulu, nelle Hawaii, ed è originario dell'Europa. Gli piace scrivere e coprire le notizie.

Lascia un tuo commento